Direttore di Comunità Socio-Sanitaria

C.I.S.S. del Valenzano e Basso Monferrato
A Valenza

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per disoccupati
  • Valenza
  • 600 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Direttore di Comunità Socio-Sanitaria opera nell'ambito dei servizi alla persona, residenziali e semiresidenziali, anche in attuazione della D.G.R. 17-15226 del 30 marzo 2005. E' responsabile del coordinamento organizzativo, gestionale ed amministrativo dei servizi.
Rivolto a: Adulti (>25 anni) e giovani (> 18 anni) disoccupati, inoccupati con laurea di Iº livello o superiore, diploma o attestato post secondaria superiore quali Educatore professionale, Assistente sociale e profili afferenti all'area sanitaria.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Valenza
Strada per Solero, 10 - Regione Gropella, 15048, Alessandria, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

prova di selezione mirata ad accertare le capacità relazionali ed organizzative

Programma

  • accoglienza e accompagnamento al percorso 8 ore
  • pari opportunita' 6 ore
  • rielaborazione del percorso 16 ore
  • la pubblicizzazione del servizio 30 ore
  • legislazione sociosanitaria 45 ore
  • progettazione sociale e sanitaria 45 ore
  • elementi di geriatria 30 ore
  • sistema di comunicazione 30 ore
  • organizzazione aziendale 40 ore
  • gestione delle risorse 38 ore
  • stage 300 ore
  • prova finale 12 ore


Lo stage si articola in:

- attivita' di osservazione non direttamente operative
- attivita' di tirocinio operativo con l'affiancamento di un operatore del servizio, monitorate periodicamente dal tutor della Struttura Socio-sanitaria.

Il tirocinio comprende quindi, un primo momento prevalentemente di osservazione a cui seguiranno le attivita' in cui il corsista affianchera' il tutor nei diversi momenti.
E' richiesto ai tirocinanti di annotare le osservazioni e i vissuti su un diario giornaliero, soprattutto nel primo periodo e, successivamente, di documentare in modo scritto le osservazioni secondo le indicazioni fornite dai docenti.
Si richiede la possibilita' e la disponibilita' alla partecipazione a tutti gli altri momenti di attivita' del personale della struttura quali: riunioni, momenti collettivi, riunione con i vari operatori , incontri con esperti e tecnici dei servizi del territorio, momenti di formazione gia' attivati per il personale della struttura.
Per facilitare la comunicazione e la gestione degli eventuali imprevisti verra' individuato, all'interno di ognistruttura di tirocinio, un referente che svolga la funzione di "tutor" per i tirocinanti inseriti (accoglienza e inserimento, passaggio di informazioni, affiancamento durante tutto il percorso).
Lo studente consegnera' una relazione conclusiva alla fine del tirocinio.

La relazione finale e' da intendersi come una descrizione ragionata del percorso di tirocinio seguito, da cui emergano:

- descrizione del servizio,
- le attivita' svolte,
- la metodologia adottata,
- gli aspetti professionali individuati
- le riflessioni personali del tirocinante sull'esperienza complessiva.

La relazione finale, redatta in forma informatizzata, sara' supportata dai contenuti del corso e dai materiali consegnati in classe e dalla consultazione di testi specifici.
L'importanza quantitativa e qualitativa del periodo di tirocinio all'interno del corso, richiede che questo vengavalutato in maniera formalizzata attraverso delle schede di valutazione del percorso.
A tal fine si richiede la collaborazione delle strutture sedi di tirocinio per la compilazione della traccia di valutazione.

Ulteriori informazioni

Stage:

300 ore


Alunni per classe: 15

Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto