Diritti umani, Diritto internazionale e Fiscalità internazionale

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

Descrizione L’economia e il commercio internazionali sono sempre più incisivamente influenzati dal processo mondiale di liberalizzazione che, nell’intento di promuovere e regolamentare l’accesso ai mercati, dà vita ad un corpo normativo che condiziona in maniera sempre più profonda gli ordinamenti giuridici nazionali e l’attività concreta delle imprese e dei cittadini. In questo contesto si assiste, tuttavia, ad una spaccatura tra le regole del commercio internazionale, improntate quasi esclusivamente a criteri economicistici, e la imprescindibile necessità di proteggere beni e valori fondamentali, la cui garanzia è dettata dall’esigenza di tutelare la dignità umana e l’essenza dei diritti dell’uomo.
Il corso intende, in quest’ottica, affrontare due grandi tematiche:
Una parte del corso si propone di fornire allo studente strumenti adeguati per riconoscere ed analizzare criticamente l’importanza crescente (ma anche i limiti) del diritto internazionale in campo economico. Verranno in particolare studiate l’Organizzazione mondiale del commercio e l’Unione europea, le loro normative di natura economica ed il contemperamento di tali normative con i diritti umani e con le esigenze di sviluppo sostenibile. Verranno così individuati, anche mediante l’analisi di casi pratici, regole e principi dell´ordinamento internazionale che permettono, o che rendono persino inevitabile, la riconciliazione dei valori umanisti, culturali e ambientali con il funzionamento dei mercati.
Un’altra parte del corso si confronterà invece con la questione della relazione esistente fra imposte, etica fiscale e diritti umani. Proponendo degli esempi, tratti dalla giurisprudenza svizzera, il corso esaminerà dapprima il contenuto e la portata pratica dei principi della giustizia fiscale. Saranno quindi prese in considerazione le condotte dei contribuenti che vogliono sottrarsi all’adempimento degli obblighi fiscali, distinguendo in particolare fra elusione ed evasione fiscale e dedicando una particolare attenzione al rispetto delle garanzie dell’equo processo nelle procedure penali tributarie, tema di cui si è occupata a più riprese anche la Corte europea dei diritti umani. Il corso si soffermerà infine sulla recente evoluzione della politica e della normativa elvetica nell’ambito dello scambio di informazioni fiscali con gli altri Stati.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Programma

Descrizione

L’economia e il commercio internazionali sono sempre più incisivamente influenzati dal processo mondiale di liberalizzazione che, nell’intento di promuovere e regolamentare l’accesso ai mercati, dà vita ad un corpo normativo che condiziona in maniera sempre più profonda gli ordinamenti giuridici nazionali e l’attività concreta delle imprese e dei cittadini. In questo contesto si assiste, tuttavia, ad una spaccatura tra le regole del commercio internazionale, improntate quasi esclusivamente a criteri economicistici, e la imprescindibile necessità di proteggere beni e valori fondamentali, la cui garanzia è dettata dall’esigenza di tutelare la dignità umana e l’essenza dei diritti dell’uomo.
Il corso intende, in quest’ottica, affrontare due grandi tematiche:
Una parte del corso si propone di fornire allo studente strumenti adeguati per riconoscere ed analizzare criticamente l’importanza crescente (ma anche i limiti) del diritto internazionale in campo economico. Verranno in particolare studiate l’Organizzazione mondiale del commercio e l’Unione europea, le loro normative di natura economica ed il contemperamento di tali normative con i diritti umani e con le esigenze di sviluppo sostenibile. Verranno così individuati, anche mediante l’analisi di casi pratici, regole e principi dell´ordinamento internazionale che permettono, o che rendono persino inevitabile, la riconciliazione dei valori umanisti, culturali e ambientali con il funzionamento dei mercati.
Un’altra parte del corso si confronterà invece con la questione della relazione esistente fra imposte, etica fiscale e diritti umani. Proponendo degli esempi, tratti dalla giurisprudenza svizzera, il corso esaminerà dapprima il contenuto e la portata pratica dei principi della giustizia fiscale. Saranno quindi prese in considerazione le condotte dei contribuenti che vogliono sottrarsi all’adempimento degli obblighi fiscali, distinguendo in particolare fra elusione ed evasione fiscale e dedicando una particolare attenzione al rispetto delle garanzie dell’equo processo nelle procedure penali tributarie, tema di cui si è occupata a più riprese anche la Corte europea dei diritti umani. Il corso si soffermerà infine sulla recente evoluzione della politica e della normativa elvetica nell’ambito dello scambio di informazioni fiscali con gli altri Stati.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto