Diritto processuale penale

Università Telematica Guglielmo Marconi
Online

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Online
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università “aperta” (Open University), riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione “a distanza” (materiale a stampa, dispense, Cd Rom, piattaforma e-learning) con le attività di formazione frontale (lezioni, seminari, laboratori, sessioni di ripasso e approfondimento) al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento per lo studente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Cosa impari in questo corso?

C
C++
Procedura penale

Programma

Programma del Corso

DISCIPLINA

Diritto processuale penale

DOCENTE

Luigi Ludovici

SSD: IUS/16

CREDITI: 18

OBIETTIVI E FINALITÀ DELL´INSEGNAMENTO

Il corso si prefigge la finalità di far conoscere allo studente le caratteristiche del processo penale, analizzando le funzioni del diritto processuale penale e i suoi modelli. In particolare, saranno affrontati i temi delle fonti del diritto processuale penale, i soggetti attorno ai quali si articola la struttura del processo, le caratteristiche degli atti, la disciplina “statica” delle prove, la tematica delle misure cautelari, le varie fasi del procedimento come l’attività del pubblico ministero, l’investigazione difensiva, l’udienza preliminare, il dibattimento e gli atti successivi al dibattimento, le impugnazioni, l’esecuzione.

PROGRAMMA DEL CORSO

Prima parte

1. Profili introduttivi
A.- I MODELLI DEL PROCESSO PENALE
a.1 – processo e procedimento
a.2 – il sistema inquisitorio
a.3 – il sistema accusatorio
a.4 – il sistema misto
B.- LE FONTI DEL DIRITTO PROCESSUALE PENALE
b.1 - il codice di procedura penale del 1988
b.2 - la carta costituzionale
b.3 - la convenzione europea dei diritti dell’uomo
2. I soggetti
A.- SOGGETTI E PARTI
B.- IL GIUDICE
b.1 - la giurisdizione e la competenza penale
-- competenza per ragioni di materia
-- competenza per ragioni di territorio
-- la competenza per connessione
-- riunione e separazione di processi
b.2 - difetto di giurisdizione e difetto di competenza
b.3 - i conflitti di giurisdizione o di competenza
b.4 - le questioni pregiudiziali
b.5 - la capacità del giudice
b.6 - astensione e ricusazione del giudice, la rimessione del processo
C.- IL PUBBLICO MINISTERO
D.- LA POLIZIA GIUDIZIARIA
E.- LA PERSONA SOTTOPOSTA ALLE INDAGINI E L’IMPUTATO
e.1 - la persona sottoposta alle indagini
e.2 - l’imputato
F.- LA PERSONA OFFESA DAL REATO E LA PARTE CIVILE
f.1 - la persona offesa dal reato
f.2 - la parte civile

G.- LE PARTI EVENTUALI
g.1 - il responsabile civile
g.2 - il civilmente obbligato per la pena pecuniaria
H.- IL DIFENSORE
h.1 - il difensore dell’imputato
h.2 - il difensore delle altre parti
h.3 - garanzie di libertà del difensore
3.- Gli atti
A.- GLI ATTI DEL GIUDICE
B.- GLI ATTI DELLE PARTI PROCESSUALI
C.- LA DOCUMENTAZIONE DEGLI ATTI
D.- LE NOTIFICAZIONI
E.- LA PATOLOGIA DEGLI ATTI
4. Le prove
A.- I PRINCIPI GENERALI
B.- I MEZZI DI PROVA
b.1 - la testimonianza
b.2 - l’esame delle parti
b.3 - i confronti, le ricognizioni e gli esprimenti giudiziali
b.4 - la perizia
b.5 - la prova documentale
C.- I MEZZI DI RICERCA DELLA PROVA
c.1 - le ispezioni
c.2 - le perquisizioni
c.3 - il sequestro probatorio
c.4 - le intercettazioni
5.- Le misure cautelari
A.- LE MISURE CAUTELARI PERSONALI
a.1 - disposizioni generali
a.2 - misure coercitive e misure interdittive
a.3 - forma ed esecuzione delle misure
a.4 - estinzione delle misure
a.5 - impugnazioni
a.6 - riparazione per l’ingiusta detenzione
B.- LE MISURE CAUTELARI REALI
b.1 - il sequestro conservativo
b.2 - il sequestro preventivo

Seconda parte

1. Il procedimento ordinario
A.- LE INDAGINI PRELIMINARI
a.1 – disposizioni generali
a.2 – la notizia di reato
a.3 – l’attività di iniziativa della polizia giudiziaria
a.4 – l’attività di indagine del pubblico ministero
a.5 – l’arresto ed il fermo
a.6 – le indagini difensive
a.7 – l’incidente probatorio
B.- LA CHIUSURA DELLE INDAGINI PRELIMINARI
b.1 - la proroga delle indagini preliminari
b.2 - l’archiviazione
b.3 - l’avviso di conclusione delle indagini
b.4 - l’esercizio dell’azione penale
C.- L’UDIENZA PRELIMINARE
D.- IL GIUDIZIO
d.1 - il predibattimento
d.2 - il dibattimento
d.3 - gli atti introduttivi
d.4 - l’istruzione dibattimentale
d.5 - le nuove contestazioni
d.6 - la sentenza
2. I riti alternativi: speciali e differenziati
A.- IL GIUDIZIO ABBREVIATO
B.- L’APPLICAZIONE DELLA PENA SU RICHIESTA DELLE PARTI
C.- IL GIUDIZIO IMMEDIATO
D.- IL GIUDIZIO DIRETTISSIMO
E.- IL PROCEDIMENTO PER DECRETO
F.- IL PROCEDIMENTO MONOCRATICO CON CITAZIONE DIRETTA
G.- IL PROCEDIMENTO DAVANTI AL GIUDICE DI PACE
3.- Le impugnazioni
A.- LE DISPOSIZIONI IN GENERALE

B.- L’APPELLO
b.1 - i casi
b.2 - l’appello incidentale
b.3 - i poteri di cognizione
b.4 - i poteri di decisione
b.5 - il procedimento in camera di consiglio
C.- IL RICORSO PER CASSAZIONE
c.1 - i casi di ricorso
c.2 - il procedimento
c.3 - la sentenza
c.4 - il giudizio di rinvio
c.5 - il ricorso straordinario per errore di fatto
D.- LA REVISIONE
d.1 - i casi di revisione
d.2 - il procedimento
d.3 - la riparazione per errore giudiziario
4. Irrevocabilità e giudicato
a.1 - l’irrevocabilità della decisione
a.2 - il giudicato
a.3 - ne bis in idem
a.4 - i rapporti tra i procedimenti penali e civili

LIBRI DI TESTO

Oltre alle lezioni realizzate dal Docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

AA.VV. CORSO, DOMINIONI, GAITO, SPANGHER, GARUTI, DEAN, MAZZA, "Procedura penale", ed. Giappichelli, 2010, nelle parti corrispondenti al programma.
E’ opportuno avvalersi di un Codice di procedura penale aggiornato (consigliato, SPANGHER, Giappichelli, Torino, ultima ed.).

MODALITA´ DELL´ESAME FINALE

Prova scritta e/o orale


RICEVIMENTO STUDENTI

Previo appuntamento ()



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto