Diritto successioni

Scuola di Notariato dei Distretti Notarili della Campania
A Napoli

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Napoli
Descrizione

Obiettivo del corso: A conoscere sul diritto successioni.
Rivolto a: Da consultare con il centro.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Napoli
Via Chiaia 142, Napoli, Italia
Visualizza mappa

Programma

I)-IL DIVIETO DEI PATTI SUCCESSORI.

-Generalità

-Le tre figure di patti successori.

-Figure anomale di patti successori

-La disciplina dei patti successori

-Figure controverse di patti successori

-Il mandato post mortem

Casistica

Atto mortis causa

II)-EREDITA’ E LEGATO

-Il concetto di eredità.

-Differenze tra eredità e legato.

-L’institutio ex re certa.

Casistica

Atto mortis causa

III)-L’EREDITA’ GIACENTE

-Concetto di eredità giacente

-Gli effetti della giacenza

-Il curatore dell’eredità giacente

-L’attività del curatore dell’eredità giacente

.Atti dispositivi del curatore dell’eredità giacente

-La giacenza pro quota

-La fine della giacenza

-Eredità giacente ed esecuzione testamentaria.

Casistica

Atto mortis causa

IV)-PRINCIPI GENERALI SULLA CAPACITA’ DI SUCCEDERE

-Generalità.

-La c.d. capacità di succedere dell’assente

-La capacità di succedere dei nascituri

-La capacità di succedere delle persone giuridiche e degli enti non riconosciuti

Casistica

Atto mortis causa

V)-L’INDEGNITA’

-Nozione e fondamento

-Natura giuridica

-Poteri dell’indegno prima dell’esclusione dalla successione

-L’azione diretta a far valere l’indegnità

-Effetti dell’indegnità

-I casi di indegnità

-La riabilitazione dell’indegno

-Differenza dall’esclusione dalla successione del coniuge con addebito

-Indegnità e diseredazione.

Casistica

Atto mortis causa

VI)-LA RAPPRESENTAZIONE

-Nozione di rappresentazione

-Natura giuridica della rappresentazione

-I presupposti della successione per rappresentazione

-I soggetti della successione per rappresentazione

-Gli effetti della rappresentazione.

-Rapporti con gli altri istituti.

Casistica

Atto mortis causa

VII)-LA RINUNZIA ALL’EREDITA’

-Concetti generali e definizione

-Natura giuridica

-I soggetti

-Il tempo della rinunzia

-La forma della rinunzia

-La revoca della rinunzia

-La rinunzia parziale

-La rinunzia gratuita

-La rinunzia verso corrispettivo

-Gli effetti della rinunzia

-Impugnazione della rinunzia da parte dei creditori del rinunziante

-La trascrizione della rinunzia

Casistica

Atto mortis causa

III)-I PRINCIPI GENERALI SUI LEGITTIMARI

-Nozione

-La posizione giuridica del legittimario

-Natura giuridica del diritto del legittimario

-Le varie categorie dei legittimari

-I diritti di abitazione e di uso del coniuge superstite

-Il diritto di commutazione

Casistica

Atto mortis causa

IX)-IL PRINCIPO DELL’INTANGIBILITA’ DELLA LEGITTIMA

-Generalità

-La c,d, cautela sociniana

-Il legato in sostituzione di legittima

-Il c.d. legato con diritto al supplemento

-Il legato in conto di legittima

Casistica

Atto mortis causa

X)-LA TUTELA DEL LEGITTIMARIO

-La tutela del legittimario-Le tre azioni

-Il calcolo della legittima

-L’azione di riduzione in senso stretto

-Il sistema della riduzione

-Legittimazione alla riduzione

-Condizioni per l’esercizio dell’azione

-La retroattività dell’azione di riduzione

-L’azione di riduzione contro i destinatari delle disposizioni ridotte

-L’azione di riduzione contro i terzi acquirenti

Casistica

Atto mortis causa

XI)-I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA VOLONTA’ TESTAMENTARIA

-Generalità

-Il principio della certezza della volontà testamentaria

-La disposizione in favore dell’anima in particolare

-Le disposizioni a favore dei poveri in particolare

-Il trust testamentario

-Il principio di personalità

-Il divieto del testamento collettivo

-Le eccezioni al principio della personalità relative al soggetto beneficiario

-Le eccezioni al principio di personalità relative all’oggetto

-Il testamento per relationem

Casistica

Atto mortis causa

XII)-GLI ELEMENTI ACCIDENTALI DEL TESTAMENTO

-Generalità sugli elementi accidentali del testamento

-La condizione nel testamento. Principi generali

-Le condizioni impossibili e illecite

-I momenti della condizione

-Il termine nel negozio testamentario

-L’onere in generale

-Differenza fra onere e condizione

-Onere testamentario e legato

-Il contenuto dell’onere

-Onere impossibile e illecito

-L’adempimento dell’onere

-La risoluzione per inadempimento dell’onere

-Legittimazione

-Effetti della risoluzione

Casistica

Atto mortis causa

XIII)-IL DIRITTO DI ACCRRESCIMENTO

-Generalità

-Presupposti

-Fatti impeditivi dell’accrescimento

-Effetti dell’accrescimento

-Effetti della mancanza di accrescimento

-L’accrescimento fra collegatari

-L’accrescimento nel legato di usufrutto

-L’accrescimento volontario e la sostituzione reciproca

-L’accrescimento nelle successioni legittime

-L’accrescimento nella successione necessaria

-L’accrescimento negli atti fra vivi

Casistica

Atto mortis causa

XV)-LA REVOCAZIONE DELLE DISOSIZIONI TESTAMENTARIE

Generalità

-Natura giuridica dell’atto di revoca

-La revoca espressa

-La revoca tacita. Generalità e ipotesi

-Distruzione del testamento olografo

-Ritiro del testamento segreto

-Alienazione e trasformazione della cosa legata

-La revocazione della revocazione-

-La revocazione legale per sopravvenienza di figli

Casistica

Atto mortis causa

XVI)-LE SOSTITUZIONI

-Cenni generali sulle sostituzioni testamentarie

-Nozione e natura giuridica della sostituzione ordinaria

-Posizione giuridica dell’istituito e del sostituito

-Presupposti della sostituzione ordinaria

-Ipotesi particolari di sostituzione

-Obblighi dei sostituiti

-Rapporti con altri istituti successori

-Nozione e cenni storici sulla sostituzione fedecommissaria

-Il fondamento della sostituzione fedecommissaria

-Natura giuridica del fenomeno successorio

-Natura giuridica del diritto dell’istituito

-La figura giuridica dell’istituito

-La figura giuridica del sostituito

-La sostituzione fedecommissaria nei legati

-L’oggetto della sostituzione fedecommissaria

-Il cd. fedecommesso de residuo

-La sostituzione compendiosa (o sostituzione ordinaria implicita)

-Il divieto testamentario di alienazione

-Attribuzione separata dell’usufrutto e della nuda proprietà

-Il divieto del legato di usufrutto successivo.

Casistica

Atto mortis causa

XVII)-GLI ESECUTORI TESTAMENTARI.

-Nozione e cenni storici

-L’atto di nomina e la sua natura giuridica

-Disciplina giuridica

-Le funzioni dell’esecutore testamentario

-In particolare la divisione dell’esecutore

-Rapporti tra l’esecutore testamentario e gli altri amministratori dei beni ereditari

Casistica. Atto mortis causa.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto