Disegno CAD-CAE

Università Telematica Guglielmo Marconi
Online

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Online
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università “aperta” (Open University), riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione “a distanza” (materiale a stampa, dispense, Cd Rom, piattaforma e-learning) con le attività di formazione frontale (lezioni, seminari, laboratori, sessioni di ripasso e approfondimento) al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento per lo studente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Cosa impari in questo corso?

Apprendimento
Disegno tecnico
Tecnico
CAD
Disegno

Programma

Programma del Corso

DISCIPLINA

DISEGNO CAD-CAE

DOCENTE

Massimiliano Malerba

CODICE DISCIPLINA: IND15002

SSD: ING-IND/15

CREDITI: 6

OBIETTIVI E FINALITÀ DELL´INSEGNAMENTO

Il corso di Disegno si prefigge l´apprendimento da parte degli studenti dei concetti base del disegno quali la rappresentazione degli elementi geometrici fondamentali, le proiezioni ortogonali, i vari tipi di assonometria e il disegno tecnico; l’apprendimento di software parametrico che permettono la realizzazione di disegni e prodotti multimediali digitali atti a comunicare al meglio le idee e i messaggi contenuti negli stessi disegni.

PROGRAMMA DEL CORSO

Cenni storici sull´evoluzione degli strumenti e delle tecnologie per lo sviluppo del prodotto. Dal tecnigrafo al PLM. Concetto di collaborative engineering.
La casa della qualità (House of Quality) è uno strumento grafico appartenente alla metodologia del Quality Function Deployment (QFD) che consente di tradurre le esigenze del cliente in specifiche tecniche per realizzare o migliorare prodotti e servizi.
Normazione e unificazione e norme per il disegno tecnico: La rappresentazione dell´oggetto edilizio, la scala di riduzione, gli elaborati tipici e loro stesura, spessori dei segni, quotatura dei disegni tecnici, Tecniche per l’esecuzione, intestazione, e presentazione degli elaborati.
Concetti e costruzioni fondamentali.
Sistemi e teoria delle proiezioni. Necessità delle sezioni, loro classificazione e relative convenzioni: Proiezioni ortogonali, il sistema di riferimento, rappresentazione delle entità elementari.
Norme generali, tipi di assonometria, prospettiva.: Le proiezioni assonometriche, assonometria ortogonale, assonometria obliqua.

Teoria delle ombre: Ombre proprie e ombre portate, determinazione delle ombre nelle proiezioni ortogonali.

In dettaglio:

  1. L´interfaccia di base, l’area di lavoro e le barre dei comandi
  2. L’apertura, la creazione e il salvataggio di disegni
  3. La gestione e il controllo della visualizzazione
  4. L’uso delle coordinate cartesiane e polari e i sistemi di riferimento
  5. Le primitive di disegno: linea, arco, cerchio, punto, polilinea, poligono, ellisse, anello
  6. I comandi fondamentali e la modifica della geometria del disegno
  7. L’uso dei layer
  8. Gli strumenti di misura e le quotature
  9. La creazione di blocchi
  10. L’uso dei tratteggi, dei retini e dei riempimenti

LIBRI DI TESTO

E. Chirone, S. Tornincasa, Disegno Tecnico Industriale. , Volumi 1 e 2, Il Capitello, Torino, 1997

MODALITA´ DELL´ESAME FINALE

Le esercitazioni presenti nel Modulo Applicativo vanno inviate via posta elettronica al Tutor entro 15 giorni dalla prova d´esame.

L´esame finale consisterà in una prova scritta e/o orale.

RICEVIMENTO STUDENTI

Previo appuntamento



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto