Donne politica e istituzioni: Promozione della cultura di genere e delle pari opportunità

Università degli Studi di Macerata
A Macerata

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso post laurea
  • Macerata
  • Durata:
    3 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: Il corso si propone di fornire un insieme di conoscenze teorico-pratiche (ossia attinenti al funzionamento di determinati meccanismi istituzionali, politici e di governance) volte a diffondere la cultura di genere e a promuovere l'affermazione e la partecipazione della donna nella vita politica e sociale.
Rivolto a: Il corso è destinato agli studenti e al personale tecnico amministrativo dell'Università di Macerata, nonché a tutti coloro che sono in possesso di diploma di scuola media superiore.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Macerata
Macerata, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Al momento della presentazione della domanda di ammissione i candidati dovranno quindi possedere uno dei seguenti requisiti: a) essere studenti regolarmente iscritti ad uno dei corsi di laurea dell’Università di Macerata; ovvero b) essere in possesso di diploma di scuola media superiore quinquennale o di titolo equipollente.

Programma

ART. 1 - ATTIVAZIONE

L'Università degli Studi di Macerata, su iniziativa del Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed in collaborazione con la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, attiva per l'anno 2009 presso la Facoltà di Scienze Politiche, un corso di formazione dal titolo "Donne politica e istituzioni: percorsi formativi per la promozione della cultura di genere e delle pari opportunità", della durata di tre mesi, volto a favorire la promozione della cultura di genere e delle pari opportunità.

La Segreteria organizzativa e didattica del corso è stabilita presso il Dipartimento di diritto privato e del lavoro italiano e comparato
segreteria: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13.

La Segreteria amministrativa del corso è stabilita presso la Facoltà di Scienze Politiche.

ART. 3 - PERCORSO FORMATIVO

L'attività didattica verte sulle seguenti aree tematiche:
- Le questioni di genere: politica e vita quotidiana;
- Partiti, partecipazione politica e sociale;
- Rappresentanza politica e genere;
- Organizzazione e funzionamento delle istituzioni parlamentari e governative in Italia e in Europa;
- I sistemi di governance;
- Giurisprudenza nazionale e comunitaria sul principio dell'uguaglianza di
genere;
- Le pari opportunità: teorie e prassi;
- Politiche di genere: tecniche e strumenti (lavoro, formazione, welfare);
- Culture, diritti e cittadinanza;
- Le autonomie degli enti territoriali; Laboratorio sulla comunicazione.
Il corso prevede 66 ore formative in aula, da svolgersi presso l'Università di
Macerata tra il mese di Ottobre e il mese di Dicembre 2009.
Per ogni area tematica sono previsti due o tre incontri di tre ore ciascuno, tenuti da docenti universitari ed esperti di ambiti disciplinari diversi, di norma, nel pomeriggio del venerdì e nella mattina del sabato, secondo un calendario reso noto anticipatamente presso la sede del corso.

ART. 4 - INIZIO E FREQUENZA

La frequenza è obbligatoria e non può essere inferiore all'80% della didattica in aula.

ART. 5 - PROVE DI VERIFICA E TITOLO CONSEGUIBILE

Sono previste una prova intermedia e una prova finale di verifica delle conoscenze e delle competenze acquisiste, tramite questionari e/o colloqui, valutate in centesimi.

A conclusione del corso verrà rilasciato, a quanti avranno superato con esito positivo tutte le prove previste e partecipato ad almeno l'80% delle lezioni, l'attestato di frequenza al corso di formazione in "Donne politica e istituzioni: percorsi formativi per la promozione della cultura di genere e delle pari opportunità".
Per gli studenti iscritti alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di
Macerata, il relativo Consiglio ha deliberato il riconoscimento di 10 crediti
formativi. Per gli studenti iscritti alla Facoltà di Economia dell'Università di Macerata, il relativo Consiglio ha deliberato il riconoscimento di 6 crediti formativi. Per gli studenti iscritti alla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università di Macerata, il relativo Consiglio ha deliberato il riconoscimento di 8 crediti formativi come attività a scelta. Per gli studenti iscritti alle altre Facoltà dell'Ateneo, i competenti Consigli potranno deliberare altresì il riconoscimento di un adeguato numero di crediti formativi.

ART. 6 - POSTI DISPONIBILI

Il numero massimo dei posti disponibili è fissato in 80. Il numero minimo di
iscrizioni previsto per l'attivazione del corso è fissato in 40.
I suddetti posti saranno ripartiti nel seguente modo:
-la partecipazione degli studenti dell'Università di Macerata non dovrà superare il 30% dei posti disponibili;
-la partecipazione del personale tecnico amministrativo dell'Università di
Macerata non dovrà superare il 10% dei posti disponibili;
- la partecipazione maschile non dovrà superare il 50% dei posti disponibili.
Tali percentuali saranno applicate solo nel caso in cui si dovrà provvedere alla selezione dei partecipanti.

ART. 7 - REQUISITI DI AMMISSIONE


Il corso è destinato agli studenti e al personale tecnico amministrativo
dell'Università di Macerata, nonché a tutti coloro che sono in possesso di diploma di scuola media superiore.

ART. 8 - DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione, da redigersi in carta libera su modulo disponibile nel sito, dovrà:
- essere indirizzata a: Università degli Studi - Segreteria del corso Donne,
Politica e Istituzioni - Dipartimento di diritto privato e del lavoro italiano e
comparato - Piaggia dell'Università 2, 62100 Macerata;
- essere consegnata a mano presso la Segreteria del corso o inviata a mezzo posta con raccomandata, entro e non oltre le ore 14.00 di lunedì 5
Ottobre 2009 (non fa fede il timbro postale in caso di spedizione); si
considerano validamente prodotte le domande ricevute entro il predetto
termine;
- contenere i dati personali (nome, cognome, luogo e data di nascita,
cittadinanza, residenza, telefono/cellulare, e-mail);
- contenere una dichiarazione attestante il possesso del titolo di studio
prescritto con la relativa votazione nonché, per gli studenti universitari, il
numero di crediti formativi acquisiti o, se iscritti al vecchio ordinamento, il
numero di esami sostenuti; il personale tecnico amministrativo dell'Ateneo
dovrà allegare un curriculum ed una lettera motivazionale;
- essere allegata copia fotostatica non autenticata di un documento di
identità in corso di validità.

ART. 9 - SELEZIONE


Qualora il numero delle domande sia superiore a quello dei posti disponibili, sarà operata una selezione dei candidati sulla base dei seguenti criteri:
- per gli studenti universitari - si terrà conto del numero di crediti formativi
acquisiti rispetto al totale dei crediti da acquisire oppure del numero di
esami superati rispetto al numero complessivo di esami da superare (per gli studenti soggetti al vecchio ordinamento universitario);
- per il personale tecnico amministrativo dell'Ateneo - si terrà conto del
curriculum vitae e della motivazione;
- per i candidati che non rientrano nelle categorie sopra elencate - si terrà
conto del voto di diploma di scuola media superiore.
A parità di punteggio, nell'ambito di ciascuna delle tre diverse graduatorie
prevarrà il candidato più giovane d'età.
L'elenco degli ammessi o, in caso di selezione, la graduatoria generale di merito sarà pubblicata sul sito...

La pubblicazione dei predetti risultati ha valore di comunicazione ufficiale
agli interessati. Gli interessati non riceveranno alcuna comunicazione scritta.
I candidati selezionati ma rinunciatari sono tenuti ad inviare comunicazione
scritta, tramite e-mail . In caso di rinuncia potranno subentrare i candidati idonei secondo l'ordine della graduatoria, i quali riceveranno comunicazione tramite e-mail o telefonica.

ART. 10 - ISCRIZIONE DEGLI AMMESSI

I candidati ammessi dovranno produrre una domanda di iscrizione al corso, da redigersi sul modulo che verrà distribuito il primo giorno di lezione, allegando:
- copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
- copia del permesso o della carta di soggiorno in corso di validità (solo per i cittadini non comunitari);
- una marca da bollo da € 14,62 (ad esclusione degli studenti universitari).
I cittadini comunitari non italiani ovunque residenti e i cittadini non
comunitari regolarmente soggiornanti in Italia di cui all'art. 39, comma 5, del
decreto legislativo n. 286/1998, come modificato dall'art. 26 della legge 30 luglio 2002, n. 189 "Modifica alla normativa in materia di immigrazione ed asilo",
presentano o spediscono la domanda di iscrizione direttamente all'Università allegando la documentazione prescritta dal bando debitamente corredata di traduzione ufficiale in lingua italiana, munita di legalizzazione e di dichiarazione di valore in loco a cura della Rappresentanza italiana competente per territorio nel paese al cui ordinamento appartiene l'istituzione che ha rilasciato il titolo. La
traduzione è fatta eseguire a cura degli interessati che possono eventualmente rivolgersi a traduttori locali e deve comunque essere confermata dalla Rappresentanza italiana competente per territorio, alla quale i candidati possono rivolgersi per ogni informazione. Se in Italia, possono rivolgersi al Tribunale di zona o a traduttori ufficiali.
I cittadini non comunitari residenti all'estero presentano domanda di
iscrizione alla Rappresentanza diplomatica italiana del paese di origine o di
ultima residenza che ne effettuerà la trasmissione all'Università avendo cura di verificare che il titolo posseduto sia equiparabile per durata e contenuto al titolo richiesto per l'accesso al corso.
L'ammissione, tuttavia, resta subordinata alla valutazione della idoneità del titolo da parte dei competenti Organi Accademici, ai soli fini dell'iscrizione, ed al superamento della selezione, se effettuata.
Per ulteriori informazioni consultare la circolare ministeriale n. 1291 del 16
maggio 2008.
Per i cittadini stranieri sopra citati, la possibilità di sostenere la prova finale, con relativo rilascio dell'attestato resta vincolata alla presentazione della
documentazione prevista entro la fine del corso.
Qualora il numero degli iscritti sia inferiore al numero dei posti disponibili e siano state interamente scorse le graduatorie, sarà possibile presentare alla Segreteria del corso ulteriori domande di iscrizione fino all'ultimo giorno lavorativo precedente l'inizio del corso. Tali domande saranno accolte, in stretto ordine cronologico di presentazione, fino alla concorrenza dei posti ancora disponibili.

ART. 11 - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I dati personali forniti dagli studenti sono trattati per le operazioni connesse
all'iscrizione e alla frequenza del corso, secondo le disposizioni del D.lgs
196/2003 e successive modificazioni.