Dry Needling

PhisioVit
A Napoli e Roma

1.500 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
33810... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • In 2 sedi
  • 20 ore di lezione
  • Durata:
    9 Giorni
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

La tecniche miofasciali sono sempre più numerose e in forte espansione: alcune di queste tecniche sono altamente specializzate, richiedono pertanto una formazione specifica e ben definita per il loro apprendimento. Il Dry Needling è una tecnica molto efficace nel trattamento del dolore miofasciale, specialmente nel trattamento dei Trigger Points miofasciali.

I Trigger points sono punti di massimo
accorciamento di un muscolo che causano dolore irradiato in territori anatomici lontani dall'origine. La
tecnica prevede le stimolazione dei Trigger Points situati all'interno della banda tesa del muscolo con un
ago sterile da agopuntura al fine di distruggere la placca neuromotrice e stimolare il recettore muscolare
così da far diminuire immediatamente il dolore del paziente producendo un effetto di rilassamento
muscolare con un aumento dell'elasticità del muscolo interessato.

La caratteristica di essere una tecnica
locale che raggiunge direttamente i Trigger Points, la rende una delle tecniche più efficaci nel trattamento
dei disturbi del paziente come il dolore o la limitata mobilità. Il corso introduce i principi terapeutici del Dry
Needling come una tecnica integrata nel trattamento riabilitativo e nel ragionamento clinico. Il corso
permetterà ai discenti di conoscere questa tecnica, di praticarla e di avere le conoscenze cliniche per
applicarla quotidianamente.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Napoli
Palazzo Alto, Corso Novara, 10, Napoli, Italia
Visualizza mappa
Da definire
Roma
Viale Eroi di Cefalonia, 301, 00128, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Obiettivi didattici: Al termine del corso il partecipante sarà in grado di: - Conoscere le caratteristiche cliniche della sindrome del dolore miofasciale e dei Trigger Points - Conoscere le controindicazioni, i rischi e le complicazioni generali delle diverse tecniche di Dry Needling - Conoscere i diversi modelli di dolore muscoloscheletrico e le loro caratteristiche semiologiche - Conoscere i meccanismi fisiologici e neurofisiologici del trattamento con Dry Needling - Imparare a identificare i Trigger Points miofasciali nei pazienti - Applicare le conoscenze teoriche nei casi pratici - Possedere abilità manuali per l'applicazione delle tecniche di Dry Needling nella pratica clinica quotidiana - Possedere capacità di ragionamento clinico necessario per l'applicazione della tecnica di Dry Needling - Possedere la conoscenza della sua applicazione a muscoli specifici per migliorare specifiche situazioni cliniche di ciascun paziente

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Neurofisiologia
Dry Needling
Palpazione muscolare
Tecniche miofasciali
massaggio
Estetica
Agopuntura

Professori

Jose Miguel Tricas Moreno
Jose Miguel Tricas Moreno
Dottore

Pablo Fanlo Mazas
Pablo Fanlo Mazas
Dottore

Programma

1° seminario: Principi generali del Dry Needling e tecniche per l'Arto Superiore

1° Giorno: 16.00 - 18.00: Tecniche di valutazione e trattamento dei Trigger Points - Diagnosi dei Trigger Points - Tecniche di Dry Needling (superficiale e profonda) - Neurofisiologia del Trigger Point - Sensibilizzazione periferica e centrale nelle situazioni di dolore 18.00 - 18.30: Pausa Caffè 18.30 - 19.30: Tecniche manuali e strumentali 19.30 - 21.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Infraspinato - Piccolo Rotondo

2° Giorno: 09.00 - 11.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Grande Rotondo - Gran Dorsale - Sovraspinato - Deltoide 11.00 - 11.15: Pausa Caffè 11.15 - 14.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Grande e Piccolo Romboide - Grande e Piccolo Pettorale - Bicipite brachiale - Coracobrachiale 14.00 - 15.00: Pausa Pranzo 15.00 - 18.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Brachiale Anteriore - Tricipite e Anconeo 18.30 - 19.00: Pausa Caffè 19.00 - 21.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Brachioradiale e Supinatore

3° Giorno: 09.00 - 11.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Pronatore rotondo - Estensori del polso e delle dita 11.00 - 11.30: Pausa Caffè 11.30 - 14.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Flessori del polso e delle dita - Muscoli della mano

2° seminario:

Tecniche per l'Arto inferiore e la Colonna

1° Giorno:
16.00 - 17.00: Domande e risposte - Principi della valutazione muscolare - Movimento fisiologico e movimento accessorio 17.00 - 18.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Ischiocrurali - Quadricipite 18.00 - 18.30: Pausa Caffè 18.30 - 21.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Grande Gluteo

2° Giorno:
09.00 - 10.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Medio Gluteo - Piccolo Gluteo 10.30 - 11.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Adduttori 11.30 - 12.00: Pausa Caffè 12.00 - 14.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry needling e tecniche manuali complementari: Sartorio e Tensore della Fascia Lata - Gastrocnemio - Soleo 14.00 - 15.00: Pausa Pranzo 15.00 - 18.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Peronei - Tibiale Anteriore - Muscolatura del piede - Estensori delle dita 18.00 - 18.30: Pausa Caffè 18.30 - 21.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Muscolatura del piede - Flessori delle dita - Quadrato dei lombi

3° Giorno:
09.00 - 11.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Ileocostale e Lunghissimo - Multifido 11.00 - 11.30: Pausa Caffè 11.30 - 14.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari: Addominali - Domande e risposte

3° Modulo: Tecniche per la regione Cervicale e Facciale - Tecniche speciali di Dry Needling

1° Giorno: 16.00 - 18.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Trapezio - Elevatore della Scapola 18.30 - 19.00: Pausa Caffè 19.00 - 21.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Spleni - Semispinoso della testa e del collo

2º Giorno: 09.00 - 11.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - SCOM - Scaleni 11.00 - 11.30: Pausa Caffè 11.30 - 14.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Massetere - Temporale - Pterigoideo laterale e mediale 14.00 - 15.00: Pausa Pranzo 15.00 - 16.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Occipitofrontale - Digastrico - Orbiculari 16.30 - 18.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementarie - Sottoscapulare - Popliteo e Plantare 18.30 - 19.00: Pausa Caffè 19.00 - 21.00: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Tibiale Posteriore - Pettineo

3º Giorno: 09.00 - 11.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Piriforme - Psoas Iliaco 11.30 - 12.00: Pausa Caffè 12.00 - 13.30: Caratteristiche cliniche - Dimostrazione pratica della palpazione muscolare - Identificazione della bandelleta tesa e Trigger Point - Tecnica di Dry Needling e tecniche manuali complementari - Dentato anteriore, posteriore e superiore - Intercostali 13.30 - 14.00: tavola rotonda, domande e risposte e consegna dei diplomi