Edilizia

Politecnico di Milano
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Milano
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
piazza Leonardo da Vinci 32, 20133, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
I laureati nei corsi di laurea della classe devono:

  • conoscere adeguatamente la storia dell'architettura e dell'edilizia, gli strumenti e le forme della rappresentazione, gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tali conoscenze per interpretare e descrivere problemi dell'architettura e dell'edilizia;
  • conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi della matematica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere i problemi dell'ingegneria;
  • conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi delle scienze dell'ingegneria, sia in generale, sia in modo approfondito relativamente a quelli di una specifica area dell'ingegneria civile, nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere i problemi, utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati;
  • conoscere adeguatamente gli aspetti metodologico-operativi relativi agli ambiti disciplinari caratterizzanti il corso di studio seguito ed essere in grado di identificare, formulare e risolvere i problemi dell'architettura e dell'edilizia utilizzando metodi, tecniche e strumenti aggiornati;
  • conoscere adeguatamente gli aspetti riguardanti la fattibilità tecnica ed economica, il calcolo dei costi e il processo di produzione e di realizzazione dei manufatti edilizi;
  • conoscere i contesti aziendali ed e la cultura d'impresa nei suoi aspetti economici, gestionali e organizzativi;
  • essere in grado di utilizzare le tecniche e gli strumenti della progettazione dei manufatti edilizi;
  • essere capaci di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano.
    Il corso di studio si riferisce essenzialmente al settore delle costruzioni, ed è quindi orientato alla formazione di una figura professionale in grado di conoscere e comprendere i caratteri tipologici, strutturali e tecnologici di un organismo edilizio, in rapporto al contesto fisico-ambientale, socio-economico e produttivo dell'intervento di costruzione, e di organizzare e gestire i relativi processi produttivi. Le competenze specifiche del laureato riguardano le attività connesse con la progettazione, le attività di rilevamento di aree e manufatti edilizi, le attività di gestione territoriale, l'organizzazione e la conduzione del cantiere di costruzione, la gestione e la valutazione economica dei processi produttivi edilizi, le attività connesse con la responsabilità di procedimento per le Opere Pubbliche, la direzione tecnico-amministrativa dei processi di produzione industriale di materiali e componenti per l'edilizia, nonché della manutenzione dei manufatti.
    Il regolamento didattico del corso di studio prevede l'obbligo di attività esterne, come tirocini formativi presso studi professionali, aziende, imprese ed enti pubblici e stages presso altre università italiane ed estere, anche nel quadro di accordi internazionali.
    Potranno inoltre essere previsti specifici curricula dei corsi di laurea della classe definiti in modo da assicurare, con un ulteriore corso di laurea specialistica, il conseguimento di titoli universitari conformi alle direttive europee per la formazione degli architetti (e degli ingegneri edili).
    Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è pari al 50 per cento dell'impegno orario complessivo, con possibilità di percentuali minori per singole attività formative ad elevato contenuto sperimentale o pratico.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Si richiede il possesso di un'adeguata preparazione iniziale, che è accertata sulla base delle conoscenze ritenute indispensabili.
    Prima dell'inizio delle lezioni sono organizzate attività di recupero con frequenza obbligatoria per gli studenti cui siano state accertate lacune da colmare.

    Caratteristiche della prova finale
    Presentazione e discussione di un'attività svolta dall'allievo

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    I laureati della classe svolgeranno attività professionali in diversi ambiti, concorrendo e collaborando alle attività di programmazione, progettazione e attuazione degli interventi di organizzazione e trasformazione dell'ambiente costruito alle varie scale. Essi potranno esercitare tali competenze: presso enti, aziende pubbliche e private, società di ingegneria, industrie di settore e imprese di costruzione, oltre che nella libera professione e nelle attività di consulenza. Inoltre, per le competenze più attinenti all'area dell'ingegneria civile, gli sbocchi occupazionali sono rappresentati da imprese di costruzione e manutenzione di opere civili, impianti ed infrastrutture civili; studi professionali e società di progettazione di opere, impianti ed infrastrutture; uffici pubblici di progettazione, pianificazione, gestione e controllo di sistemi urbani e territoriali; aziende, enti, consorzi ed agenzie di gestione e controllo di sistemi di opere e servizi; società di servizi per lo studio di fattibilità dell'impatto urbano e territoriale delle infrastrutture;
    Attività di base
    Formazione di base nella storia e nella rappresentazione

    CFU 6
    ICAR/17: DISEGNOICAR/18: STORIA DELL'ARCHITETTURA
    Formazione scientifica di base

    CFU 21
    FIS/01: FISICA SPERIMENTALEGEO/05: GEOLOGIA APPLICATAING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONIMAT/05: ANALISI MATEMATICAMAT/07: FISICA MATEMATICATotale CFU 27

    Attività caratterizzanti
    Architettura e urbanistica

    CFU 18
    ICAR/10: ARCHITETTURA TECNICAICAR/11: PRODUZIONE EDILIZIAICAR/14: COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANAICAR/20: TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICA
    Edilizia e ambiente

    CFU 18
    ICAR/06: TOPOGRAFIA E CARTOGRAFIAICAR/08: SCIENZA DELLE COSTRUZIONIICAR/09: TECNICA DELLE COSTRUZIONIICAR/22: ESTIMOING-IND/11: FISICA TECNICA AMBIENTALE Totale CFU 36

    Attività affini o integrative
    Cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica, socio-politica

    CFU 6
    IUS/10: DIRITTO AMMINISTRATIVOMAT/03: GEOMETRIAMAT/06: PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICAMAT/09: RICERCA OPERATIVASPS/09: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVOROSPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO
    Discipline dell'architettura e dell' ingegneria

    CFU 12
    ICAR/01: IDRAULICAICAR/02: COSTRUZIONI IDRAULICHE E MARITTIME E IDROLOGIAICAR/03: INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALEICAR/04: STRADE, FERROVIE E AEROPORTIICAR/07: GEOTECNICAING-IND/22: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALIING-IND/31: ELETTROTECNICATotale CFU 18

    Attività specifiche della sede
    CFU 72
    ICAR/10: ARCHITETTURA TECNICAICAR/11: PRODUZIONE EDILIZIAICAR/12: TECNOLOGIA DELL'ARCHITETTURAICAR/15: ARCHITETTURA DEL PAESAGGIOICAR/19: RESTAUROICAR/21: URBANISTICAICAR/22: ESTIMOING-IND/22: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALIING-INF/01: ELETTRONICAIUS/01: DIRITTO PRIVATOMAT/06: PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICATotale CFU 72
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 9Per la prova finaleCFU 6.5
    Prova finale
    CFU 6.5
    Lingua straniera
    CFU 2.5Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
    Totale
    CFU 9Totale CFU 27

    Totale Crediti CFU Edilizia 180
    Docenti di riferimento

    ZAMBELLI Ettore

    Previsione e programmazione della domanda
    Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)
    no
    Programmazione

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto