Educatore Professionale di Comunità

Università degli Studi Roma Tre
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Roma
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Ostiense 175, --, Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
  • Gli obiettivi formativi qualificanti il corso di studio sono l'acquisizione e lo sviluppo di:
    La conoscenze dei fondamenti teorici, metodologici, applicativi delle scienze dell'educazione e più in generale delle discipline che concorrono a definire l'ambito teorico-pratico del profilo di laurea.
    L'acquisizione delle conoscenze e competenze operative di base richieste dall'esercizio della professione dell'educatore professionale di comunità.
    Il corso di laurea finalizza la formazione al possesso di apparati concettuali e metodologici che consentano di:
  • sovraintendere alle dinamiche individuali e di gruppo (nella famiglia e nei centri educativi, rieducativi e riabilitativi) connesse alla presenza di patologie relazionali e psichiche, dipendenze, handicap;
  • organizzare, in maniera coerente con il fabbisogno territoriale, con le esigenze istituzionali e con quelle dei singoli, interventi miranti all'incremento dell'autonomia e all'integrazione dei soggetti con disturbi e difficoltà;
  • realizzare contesti comunicativi ed espressivi in grado di ridurre, all'interno di strutture istituzionali, il disagio giovanile, il problema del drop out, quello dei minori a rischio sociale e degli adulti in difficoltà;
  • promuove progetti socio-educativi finalizzati alla prevenzione del disagio e al reinserimento come alternative all'assistenza;
  • delineare e collocare adeguatamente nel tessuto sociale progetti socio-educativi e iniziative culturali in grado di ridimensionare le situazioni di disagio e le condizioni di devianza, soprattutto minorile, in favore del benessere individuale e sociale;
  • promuovere progetti di educazione ambientale finalizzati alla prevenzione e alla rimozione dei rischi per la salute e per il territorio, rivolti alla popolazione;
  • elaborare progetti per la prevenzione e la protezione dei rischi nei luoghi di lavoro (come da D. lgs. 262/94 e successive integrazioni);
  • progettare, di concerto con gli Enti Locali, interventi educativi finalizzati all'adozione e all'affido familiare;
  • organizzare collaborazioni e intese con i servizi sociosanitari, le istituzioni pubbliche, le strutture di accoglienza, secondo modalità operative diversificate per livelli, obiettivi, strategie, contesti territoriali, utenti (con attenzione a tutte le età, dai minori agli anziani);
  • assicurare una presenza di sostegno nelle strutture sanitarie, con un approccio metodologico-operativo volto alla riduzione del disagio, in particolare nei reparti di pediatria, oncologia, nelle strutture per malati terminali ed affetti da Aids conclamato;
  • elaborare un sistema coordinato per l'accoglienza e la limitazione del rischio di devianza connesso alla presenza, dentro specifiche strutture e anche fuori, di soggetti migranti e nomadi;
  • potenziare il significato sociosanitario, educativo e formativo degli interventi centrati sulle individuali competenze comunicative e relazionali.
    Oltre alle competenze nell'uso dei sistemi operativi propri delle nuove tecnologie e attinenti allo specifico campo dell'educazione nel contesto della comunità e delle istituzioni sociosanitarie, oltre alla pratica orale e scritta di due lingue straniere, obiettivo formativo qualificante del corso è dato dalla delineazione e dalla messa alla prova (con adeguate esperienze di tirocinio) di una figura professionale in grado di partecipare e collaborare, alla pari con altre figure professionali in possesso di titoli di laurea, alla direzione di servizi sociali, formativi, riabilitativi volti a ridurre le situazioni di disagio individuale e sociale, e ad eliminare i rischi presenti nel territorio dovuti a carenze educative.

    Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
    Le conoscenze necessarie per l'accesso al corso di laurea sono quelle di base fornite dalla scuola secondaria superiore.
    Tali conoscenze consistono nel possesso:
  • delle funzioni principali della comunicazione scritta, sia in chiave produttiva sia in chiave ricettiva, in particolare nell'ambito testuale argomentativo-scientifico;
  • delle principali abilità logiche e logico-matematiche connesse al trattamento e all'interpretazione di insiemi di dati.

    Caratteristiche della prova finale
    La prova finale del corso consiste nella preparazione e nella discussione di un progetto di formazione elaborato dal candidato, che sia coerente con la specificità dell'indirizzo scelto all'interno del corso di studio e risponda alle caratteristiche formali definite dal Consiglio del Corso di Studi. Sono previste prove intermedie periodiche che contribuiscono alla determinazione della valutazione finale.

    Ambiti occupazionali previsti per i laureati
    Gli ambiti professionali tipici per il laureato del corso di studio sono:
    Le strutture socio-culturali e le realtà educative entro le quali siano accolte situazioni di disagio
    In particolare, l'educatore opererà come:
  • Promotore e organizzatore di attività di vita comunitaria e per i gruppi ospitati in istituzioni speciali (comunità per tossico- e alcol-dipendenze, carceri e strutture alternative alla detenzione, campi nomadi);
  • esperto di progetti, piani e interventi educativi destinati all'integrazione professionale, culturale e sociale in zone urbane a rischio, in strutture ed istituti educativi e assistenziali, in centri specializzati a carattere residenziale o diurno (centri sociali e ricreativi, punti di aggregazione);
  • educatore in grado di promuovere attività espressive presso centri formativi specializzati come asili, ludoteche, teatri, ecc.;
  • educatore nelle strutture prescolastiche ed extrascolastiche, nei servizi all'infanzia, nei gruppi per l'handicap in relazione alla legge 104/92;
  • educatore professionale di comunità nell'area sociosanitaria, presso centri ospedalieri, ASL, strutture di ricovero, case di riposo, servizi predisposti da comuni e circoscrizioni;
  • esperto del sistema integrato educativo e sociosanitario nell'ambito delle relazioni internazionali, soprattutto per quanto attiene alla formazione, lo scambio e il confronto operativo con realtà europee analogamente impegnate nel potenziamento degli interventi per la salute mentale;
  • promotore e organizzatore di interventi a sostegno delle famiglie per la rimozione e/o riduzione del disagio, del danno, del rischio di devianza, dei rischi connessi a situazioni problematiche;
  • esperto del sistema di monitoraggio degli interventi formativi per lo sviluppo della tutela della salute e dell'ambiente
    Attività di base
    Discipline linguistico-letterarie

    CFU 4
    L-LIN/01: GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA
    Discipline pedagogiche e psicologiche

    CFU 24
    M-PED/01: PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE M-PED/02: STORIA DELLA PEDAGOGIA M-PED/03: DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALEM-PED/04: PEDAGOGIA SPERIMENTALE M-PSI/01: PSICOLOGIA GENERALESPS/07: SOCIOLOGIA GENERALE
    Discipline storiche e geografiche

    CFU 4
    M-STO/04: STORIA CONTEMPORANEA Totale CFU 32

    Attività caratterizzanti
    Discipline demo-etno-antropologiche, politiche e sociologiche

    CFU 8
    M-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE SPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI
    Discipline filosofiche

    CFU 16
    M-FIL/03: FILOSOFIA MORALE M-FIL/06: STORIA DELLA FILOSOFIA M-FIL/07: STORIA DELLA FILOSOFIA ANTICA
    Discipline igienico-sanitarie, della salute mentale e dell'integrazione dei disabili

    CFU 12
    M-PSI/08: PSICOLOGIA CLINICA MED/25: PSICHIATRIAMED/50: SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE
    Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche

    CFU 16
    M-PED/01: PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE M-PED/03: DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALETotale CFU 52

    Attività affini o integrative
    Discipline giuridiche, sociali ed economiche

    CFU 16
    IUS/08: DIRITTO COSTITUZIONALEIUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOSPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO
    Discipline storiche e artistiche

    CFU 4
    L-ART/06: CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONETotale CFU 20

    Attività specifiche della sede
    CFU 15
    L-LIN/01: GLOTTOLOGIA E LINGUISTICAM-PED/01: PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE M-PED/03: DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALEM-PSI/01: PSICOLOGIA GENERALESPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIOTotale CFU 15
    Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 9Per la prova finaleCFU 6
    Prova finale
    CFU 6
    Lingua straniera
    CFU 10Altre (art. 10, comma 1, lettera f )CFU 3
    Ulteriori conoscenze linguistiche
    CFU 3
    Abilità informatiche e relazionali
    CFU 5
    Tirocini
    CFU 24
    Altro
    CFU 4Totale CFU 61

    Totale Crediti CFU Educatore Professionale di Comunità 180
    Docenti di riferimento

    IMPARA Paolo
    PENNISI Sebastiano
    PICCIONE Vincenzo Antonio

    Previsione e prog

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto