Educazione Professionale (Abilitante alla Professione Sanitaria di Educatore Professionale)

Università degli Studi di Foggia
A Foggia

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea
  • Foggia
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Foggia
via Antonio Gramsci, 89-91 , 71100, Foggia, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Educazione

Programma

Obiettivi formativi specifici
I laureati Educatori professionali sono, ai sensi della legge 10 agosto 2000, n. 251, articolo 2, comma 1, operatori delle professioni sanitarie dell'area della riabilitazione che svolgono con titolarità e autonomia professionale, nei confronti dei singoli individui e della collettività, attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione e a procedure di valutazione funzionale, al fine di espletare le competenze proprie previste dal relativo profilo professionale.
I laureati Educatori professionali sono dotati di un'adeguata preparazione nelle discipline di base, tale da consentire loro sia la migliore comprensione dei più rilevanti elementi che sono alla base dei processi patologici sui quali si focalizza il loro intervento riabilitativo e/o terapeutico, sia la massima collaborazione con il medico e con gli altri laureati della classe o di altre classi dell'area tecnico-sanitaria. Devono inoltre saper utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali.
In particolare, i laureati Educatori professionali, in funzione del percorso formativo, devono raggiungere le competenze professionali di seguito indicate e specificate riguardo al relativo profilo professionale identificato con decreto n.520 del Ministero della Sanità dell'8/10/1998.
Il raggiungimento delle competenze professionali dell'Educatore professionale si attua attraverso una formazione teorica e pratica che includa anche l'acquisizione di competenze comportamentali e che venga conseguita nel contesto lavorativo specifico, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro. Particolare rilievo, come parte integrante e qualificante della formazione professionale, riveste l'attività formativa pratica e di tirocinio clinico, coordinata da un docente appartenente al più elevato livelloformativo previsto per ciascun profilo professionale e corrispondente alle norme definite a livello europeo ove esistenti.
Per il raggiungimento degli obiettivi formativi su esposti il corso di laurea prevede 180 CFU complessivi, articolati su tre anni di corso di cui almeno 62 da acquisire in attività formative pratiche, volte alla maturazione della specificità professionale.
I laureati Educatori professionali, in funzione del suddetto percorso formativo, devono raggiungere le seguenti competenze professionali:
Nell'ambito professionale dell'educazione professionale, i laureati sono operatori sanitari che, ai sensi del D.M. del Ministero della sanità 8 ottobre 1998, n. 520, attuano specifici progetti educativi e riabilitativi, nell'ambito di un progetto terapeutico elaborato da un'équipe multidisciplinare, volti a uno sviluppo equilibrato della personalità con obiettivi educativo/relazionali in un contesto di partecipazione e recupero alla vita quotidiana; curano il positivo inserimento o reinserimento psico-sociale dei soggetti in difficoltà.

Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99)
L'ammissione al corso di laurea per 'Educatore professionale' è subordinata al possesso di un diploma di scuola media secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio equipollente conseguito all'estero.
Lo studente è tenuto a dichiarare al momento dell'iscrizione eventuali debiti formativi, da colmare nel primo anno di studi, attraverso la frequenza di corsi, di moduli o altre attività formative svolte nell'ambito dell'Ateneo o presso istituti superiori convenzionati. Al termine del primo anno, saranno svolte prove di verifica (sotto forma di test e/o colloqui) al fine di accertare il superamento del debito formativo e, in caso di esito negativo, lo studente verrà indirizzato ad attività di riorientamento alla scelta del corso di studio.
Il numero di studenti ammessi al Corso di studio è programmato in base alla programmazione regionale ed alle necessità operative del territorio, nonché all'offerta didattica, comprendendo la disponibilità di strutture didattiche (aule e laboratori) e di strutture assistenziali utilizzabili per la conduzione delle attività pratiche, coerentemente con le raccomandazioni dell'Advisory Committee on Medical Training dell'Unione Europea.

Caratteristiche della prova finale
Premesso che la frequenza al corso è obbligatoria sia per quel che riguarda la didattica in aula che per quel che riguarda le attività di tirocinio, per il conseguimento della laurea, che ha valore abilitante, lo studente dovrà avere acquisito i crediti relativi alle attività formative previste dal curriculum, ivi compresi i crediti relativi alla prova finale.
La prova finale consiste nel superamento di un test multidisciplinare, al quale lo studente è ammesso previo colloquio con un docente. Tale colloquio verte su una breve dissertazione scritta, avente come oggetto temi attinenti alle materie curriculari ovvero un progetto relativo alle attività di tirocinio, dissertazione preparata sotto la supervisione di un docente del corso di studio. I crediti relativi saranno acquisiti a seguito del superamento del test, con votazione finale espressa in centodecimi e con o senza attribuzione della lode in caso di massima votazione.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
I laureati in educazione professionale:
  • programmano, gestiscono e verificano interventi educativi mirati al recupero e allo sviluppo delle potenzialità dei soggetti in difficoltà per il raggiungimento di livelli sempre più avanzati di autonomia;
  • contribuiscono a promuovere e organizzare strutture e risorse sociali e sanitarie, al fine di realizzare il progetto educativo integrato;
  • programmano, organizzano, gestiscono e verificano le loro attività professionali all'interno di servizi socio-sanitari e strutture socio-sanitarie-riabilitative e socio educative, in modo coordinato e integrato con altre figure professionali presenti nelle strutture, con il coinvolgimento diretto dei soggetti interessati e/o delle loro famiglie, dei gruppi, della collettività;
  • operano sulle famiglie e sul contesto sociale dei pazienti, allo scopo di favorire il reinserimento nella comunità;
  • partecipano ad attività di studio, ricerca e documentazione finalizzate agli scopi sopra elencati;
  • contribuiscono alla formazione degli studenti e del personale di supporto e concorrono direttamente all'aggiornamento relativo al loro profilo professionale e all'educazione alla salute;
  • svolgono la loro attività professionale, nell'ambito delle loro competenze, in strutture e servizi socio-sanitari e socio-educativi pubblici o privati, sul territorio, nelle strutture residenziali e semiresidenziali in regime di dipendenza o libero professionale.
    Attività di base
    Scienze biologiche e psicologiche

    CFU 6
    BIO/09: FISIOLOGIABIO/16: ANATOMIA UMANAM-PSI/01: PSICOLOGIA GENERALEM-PSI/04: PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE
    Scienze propedeutiche

    CFU 14
    M-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-PED/01: PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE SPS/07: SOCIOLOGIA GENERALESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVITotale CFU 20

    Attività caratterizzanti
    Primo soccorso

    CFU 4
    BIO/14: FARMACOLOGIAMED/09: MEDICINA INTERNAMED/18: CHIRURGIA GENERALEMED/41: ANESTESIOLOGIA
    Scienze dell'educazione professionale

    CFU 40
    M-DEA/01: DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE M-FIL/03: FILOSOFIA MORALE M-PED/01: PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE M-PED/02: STORIA DELLA PEDAGOGIA M-PED/03: DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALEM-PSI/04: PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE M-PSI/05: PSICOLOGIA SOCIALE M-PSI/07: PSICOLOGIA DINAMICAM-STO/06: STORIA DELLE RELIGIONI MED/25: PSICHIATRIAMED/42: IGIENE GENERALE E APPLICATAMED/48: SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVESPS/08: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVISPS/10: SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIOSPS/12: SOCIOLOGIA GIURIDICA, DELLA DEVIANZA E MUTAMENTO SOCIALE
    Scienze della prevenzione e dei servizi sanitari

    CFU 5
    BIO/12: BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICAMED/36: DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIAMED/37: NEURORADIOLOGIAMED/43: MEDICINA LEGALEMED/44: MEDICINA DEL LAVORO
    Scienze medico-chirurgiche

    CFU 4
    BIO/14: FARMACOLOGIAMED/09: MEDICINA INTERNAMED/17: MALATTIE INFETTIVEMED/18: CHIRURGIA GENERALEMED/38: PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICATotale CFU 53

    Attività affini o integrative
    Scienze del management sanitario

    CFU 3
    IUS/07: DIRITTO DEL LAVOROIUS/09: ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICOM-PSI/05: PSICOLOGIA SOCIALE M-PSI/06: PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI SECS-P/06: ECONOMIA APPLICATASECS-P/07: ECONOMIA AZIENDALESECS-P/10: ORGANIZZAZIONE AZIEN...