Seminario intensivo per diventare facilitatore.

Family Group Conference. Cosa sono e come funzionano.

Centro Studi Erickson
A Trento

200 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
04619... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Livello base
  • Trento
  • 14 ore di lezione
  • Durata:
    2 Giorni
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Il corso rivolto ai professionisti del settore intende fornire gli strumenti e delineare un progetto d'intervento per la tutela del minore seguendo il modello delle Riunioni di famiglia (family group conference). L'obiettivo è quello di far acquisire al partecipante le competenze del facilitatore.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Trento
Via del Pioppeto 24, 38121, Trento, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Intervenire nella tutela del minore con il modello delle riunioni di famiglia. Family Group Conference. Diventare facilitatore in occasione delle family group conference

· A chi è diretto?

Diretto ad assistenti sociali, operatori sanitari e tutti quelli che si interessano della tutela del minore a scuola e nei servizi sociali.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Il Centro Studi Erickson è il centro di riferimento per la preparazione specialistica di assistenti sociali, psicologi, insegnanti, educatori e tutte le professioni del alvoro sociale, della didattica e della disabilità

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Dopo aver chiesto informazioni sarai ricontattato tramite e-mail e ti saranno fornite maggiori informazioni riguardo i nostri corsi.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Lavoro sociale
Family group conference
Minori
Famiglie
Famiglie e minori
Tutela minori
Tutela minorile
Tutela dei minori

Professori

Francesca Maci
Francesca Maci
Dott.ssa

Dottore di ricerca, è docente di Metodi del servizio sociale presso il Corso di Laurea in Servizio Sociale dell’Università Cattolica di Milano e Brescia ed esperta italiana del modello delle Family group conference. Da diversi anni svolge la professione di assistente sociale nell’ambito del lavoro con i minori e le famiglie e si occupa di formazione e supervisione presso servizi sociali territoriali e di Terzo settore.

Programma

Presentazione
Uno degli aspetti cruciali e maggiormente discussi nell’ambito della tutela minorile è il coinvolgimento della famiglia nel percorso di aiuto.
Da un lato, si sottolinea l’importanza di lavorare con i genitori e con la rete delle relazioni significative per realizzare interventi efficaci che abbiano una buona tenuta. Dall’altro viene segnalata la difficoltà a trovare strategie operative che consentano di realizzare concretamente tutto ciò.
Le riunioni di famiglia (Family Group Conference) rappresentano un valido modello d’intervento per favorire la diretta partecipazione della famiglia alla soluzione dei problemi che si trova ad affrontare.
Si tratta di un incontro appositamente strutturato per elaborare un Progetto d’intervento per la tutela del minore in situazione di pregiudizio, a cui partecipano i componenti della famiglia, altre persone legate a loro e gli operatori coinvolti nella situazione.
Questo modello, nato in Nuova Zelanda alla fine degli anni Novanta, ha avuto una significativa diffusione nel contesto europeo e in vari Paesi del mondo.
Le riunioni di famiglia consentono di raggiungere alcuni risultati chiave:
– favoriscono una maggior assunzione di responsabilità da parte della famiglia;
– accrescono il coinvolgimento del minore nelle decisioni che lo riguardano;
– migliorano la collaborazione tra i servizi e la famiglia;
– favoriscono una maggior integrazione fra i servizi coinvolti;
– portano ad interventi maggiormente efficaci.
Oltre che nell’ambito della tutela sono utilizzate in altri campi: penale minorile, scuola, situazioni di violenza domestica, salute mentale, adulti in difficoltà…
Il facilitatore è una figura «terza», neutrale rispetto alle posizioni delle famiglie e degli operatori, che ha il compito di accompagnare l’intero processo, dalla fase della preparazione a quella della facilitazione vera e propria durante l’incontro.

Destinatari Operatori e dirigenti dei servizi sociali che si occupano di minori in difficoltà: educatori professionali, assistenti sociali, psicologi, pedagogisti, insegnati e altre figure professionali interessate al lavoro con le famiglie e i minori.

Obiettivi Il seminario fornisce le conoscenze e le competenze di base necessarie per organizzare un servizio di riunioni di Famiglia e svolgere la specifica funzione del facilitatore.

Metodologia Il seminario prevede 24 ore di formazione e si articola in lezioni teoriche, lavori di gruppo ed esercitazioni su materiale didattico.

Attestato
Al termine del seminario verrà rilasciato un attestato di formazione come facilitatore di Family group conference, previo superamento dell’esame di verifica.

Accreditamenti Ordine degli Assistenti Sociali: è stato richiesto l’accreditamento.

Ulteriori informazioni

Il Centro Studi Erickson è membro dell'European FGC Network, una rete nata nel 2002 con il fine di condividere a livello europeo conoscenze, esperienze e ricerche sul modello delle Family group conference.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto