Filippo Giardina

ImprovvisArt - Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale
A LECCE, Località Torre dell'Orso

151-300
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Livello intermedio
  • Lecce, località torre d...
  • 16 ore di lezione
  • Durata:
    4 Giorni
Descrizione

Workshop sulla stand up Comedy Livello intermedio/avanzato
Argomenti del workshop:

– Urgenza satirica e narcisismo

– La ricerca del punto di vista attraverso l’analisi cosciente del proprio vissuto esistenziale e intellettuale

– Il paradosso necessario

– Struttura e metrica del monologo

– Le battute, le belle battute, le battute enigmistiche, e le battute compulsive.

– Cuore e tecnica

– Cinismo nichilismo e sciacallaggio

– Il prezzo da pagare per un buon monologo

– La ricerca del personaggio non personaggio (essere comico non vuol dire fare il simpatico)

– Satira e cabaret politico

– Ideazione di un monologo collettivo

note per gli allievi. NB: Ogni partecipante dovrà portare un blocco e una penna e soprattutto almeno un’idea che sente di voler condividere col mondo.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
LECCE, Località Torre dell'Orso
74100, Lecce, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Stand up comedy
Teatro
Teatro comico
Satira
Cabaret

Professori

Filippo Giardina
Filippo Giardina
Docente

Filippo Giardina è comico, attore, autore, co-regista di un film, cantante di una canzone, buon giocatore di biliardo e tresette. Si diploma al conservatorio teatrale di Giovan Battista Diotajuti e comincia a fare l’attore. Molti spettacoli, alcuni brutti e sottopagati. La disperazione lo avvicina alla scrittura comica e rimane folgorato dal mondo dello stand up comedy. Nel 2009 fonda Satiriasi il primo esperimento italiano di stand up comedy. ha scritto un programma televisivo, Nemico Pubblico (Rai2); ha partecipato alla trasmissione Stand Up Comedy su Comedy Central (Sky 124)

Programma

Argomenti del workshop:

– Urgenza satirica e narcisismo

– La ricerca del punto di vista attraverso l’analisi cosciente del proprio vissuto esistenziale e intellettuale

– Il paradosso necessario

– Struttura e metrica del monologo

– Le battute, le belle battute, le battute enigmistiche, e le battute compulsive.

– Cuore e tecnica

– Cinismo nichilismo e sciacallaggio

– Il prezzo da pagare per un buon monologo

– La ricerca del personaggio non personaggio (essere comico non vuol dire fare il simpatico)

– Satira e cabaret politico

– Ideazione di un monologo collettivo