Filologia semitica

Centro Studi del Vicino Oriente
A Milano

230 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • Durata:
    6 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: Alla filologia semitica.
Rivolto a: Ai nostri corsi possono iscriversi tutte le persone interessate alle materie, indipendentemente dal titolo di studio posseduto. Sono previste agevolazioni tariffarie per gli studenti universitari che si iscrivono alla scuola di specializzazione e devono quindi seguire più corsi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Vitruvio, 41, 20124, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno.

Programma

Se la filologia è la scienza delle regole secondo le quali si studiano l'autenticità, la datazione e l'attribuzione letteraria degli scritti dell'antichità e si valuta e restituisce la correttezza del loro testo, la disciplina nota tradizionalmente come "Filologia semitica" travalica i confini classici della filologia per occuparsi più ampiamente di tutti gli aspetti relativi alle lingue semitiche come strumento di comunicazione e come supporto di identità culturale. Ultimamente in Italia, a livello ministeriale, la dizione "Filologia semitica" è stata opportunamente sostituita con quella di "Semitistica", che meglio ricopre, nella sua genericità, le diverse metodologie d'indagine che vengono applicate per lo studio delle lingue semitiche e dei testi redatti in esse.

La "Filologia semitica" in questa più ampia accezione si occupa pertanto non solo di filologia, ma anche e soprattutto di linguistica, disponendo di un bacino di ricerca tra i più ampi e ricchi a cui possa aspirare un linguista. Le lingue semitiche sono infatti documentate già a partire dal terzo millennio a.C. (eblaitico e accadico), hanno rappresentato la voce originaria delle tre religioni monoteistiche (il giudaismo con l'ebraico, il cristianesimo con l'aramaico e l'etiopico, l'islam con l'arabo) e alcune di esse sono attualmente le lingue ufficiali di stati del Vicino Oriente e dell'Africa (l'arabo, l'ebraico, l'amarico e il tigré) e di uno stato dell'Europa (l'arabo maltese).

Nell'ambito del Centro Studi del Vicino Oriente, "Filologia Semitica" si configura come una disciplina di raccordo tra tre delle cinque aree del suo programma: quella semitica occidentale (Lingua eblaitica, Lingua aramaica ed Ebraico biblico), l'area semitica orientale o mesopotamica (Lingua assiro-babilonese) e l'area arabo-islamica (Lingua araba, Arabo parlato). Come tale il corso di "Filologia semitica" si prefigge di offrire un'introduzione generale alle lingue semitiche, mettendone in luce i caratteri specifici nella fonologia, nella morfologia e nella sintassi nonché nella semantica, e illustrandone da una parte la storia della loro diffusione nel Medio Oriente e in Africa, dall'altra i criteri comparatistici che consentono di classificarle in sottofamiglie tipologicamente e geograficamente distinte. Ogni anno parte del corso verrà destinata all'esame di una diversa lingua semitica, tanto tra quelle antiche, quanto tra quelle moderne, attraverso lo studio di documenti epigrafici o letterari.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto