Filosofia del linguaggio

Università Telematica Guglielmo Marconi
Online

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Metodologia Online
Inizio lezioni Scegli data
  • Corso
  • Online
  • Inizio lezioni:
    Scegli data
Descrizione

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università “aperta” (Open University), riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione “a distanza” (materiale a stampa, dispense, Cd Rom, piattaforma e-learning) con le attività di formazione frontale (lezioni, seminari, laboratori, sessioni di ripasso e approfondimento) al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento per lo studente.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Scegli data
Online
Inizio Scegli data
Luogo
Online

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Programma del Corso

DISCIPLINA

Filosofia del linguaggio

DOCENTE

Sara Fortuna

CODICE DISCIPLINA: FIL05003

SSD: M-FIL/05

CREDITI: 06

OBIETTIVI E FINALITÀ DELL’INSEGNAMENTO

La filosofia del linguaggio si occupa in particolare della natura del significato, della differenza tra tipi di espressioni, del rapporto tra linguaggio e mondo e tra linguaggio e mente. In questo corso vedremo alcuni dei problemi e delle soluzioni che definiscono il campo di studi della filosofia analitica del linguaggio. Gli obiettivi principali vanno ricercati nel comprendere le basi strutturali della disciplina e conoscere l’apporto che alcuni importanti filosofi hanno garantito allo sviluppo della teoria dei linguaggi attraverso lo studio di Platone ed Aristotele, fino ad arrivare a Gottlob Frege, Bertrand Russell, Ludwig Wittgenstein, Willard Quine, Saul Kripke e Hilary Putnam.

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso di Filosofia del linguaggio si articola in due parti.

Per la parte istituzionale si richiede la conoscenza dei seguenti argomenti:
- Semiotica e Filosofia del linguaggio
- L’argomentazione e la fallacia
- Austin e Grice
- Gottlob Frege
- La questione dei termini non denotanti
- Kripke e Putnam
- Ludwig Wittgenstein
- L’Olismo semantico (Quine, Davidson e Dummett)
- Chomsky
- Fodor

Parte monografica
Dopo un’introduzione alla dottrina sofistica, che rappresenta l’archetipo delle teorizzazioni sul linguaggio, verrà proposta la lettura del Cratilo di Platone e delle Confutazioni Sofistiche di Aristotele.

LIBRI DI TESTO

Oltre alle lezioni realizzate dal docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio dei seguenti testi:

- C. Penco, Introduzione alla filosofia del linguaggio, Bari, Laterza, 2006

Parte monografica
- Platone, Cratilo, Roma-Bari, Laterza 2004 (passi scelti)
- Aristotele, Le confutazioni sofistiche, Organon VI, a cura di Paolo Fait, Roma-Bari, Laterza, 2007 (passi scelti)

MODALITÀ DELL’ESAME FINALE

Prova scritta e/o orale

RICEVIMENTO STUDENTI

Previo appuntamento ()



Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto