Filosofia Teoretica, Morale, Politica Ed Estetica

Università degli Studi di Roma Tor Vergata
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe acquisiscono in maniera approfondita gli strumenti teorici, anche riferiti al genere, e metodologici degli studi filosofici.
Rivolto a: Laureati in filosofia.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Columbia, 1, 00133, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di laurea di primo livello, di un diploma di laurea quadriennale o di un titolo di studio equipollente conseguito all’estero

Programma

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FILOSOFIA TEORETICA, MORALE, POLITICA E ESTETICA (Classe 18/S - Filosofia teoretica, morale, politica ed estetica)

INFORMAZIONI GENERALI

Presidente: Prof. Pietro De Vitiis
Vicepresidente: Prof. Giovanni Salmeri

REQUISITI DI ACCESSO

Per l’immatricolazione al Corso di Laurea Specialistica è richiesto il possesso di un diploma di laurea di primo livello, di un diploma di laurea quadriennale o di un titolo di studio equipollente conseguito all’estero. Il titolo di accesso ordinario è costituito dalla laurea di base in Filosofia (classe XXIX), per il quale verranno riconosciuti in ogni caso 180 CFU. Lauree in altre discipline verranno valutate caso per caso con l’eventuale attribuzione di debiti formativi.

OBIETTIVI FORMATIVI

I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe acquisiscono:

  • in maniera approfondita gli strumenti teorici, anche riferiti al genere, e metodologici degli studi filosofici;
  • una conoscenza generale dell’evoluzione storica del pensiero filosofico;
  • un’apprezzabile capacità di comprensione delle ragioni di fondo delle problematiche filosofiche in vista di una personale elaborazione teoretica delle questioni generali e specifiche che interessano l’essere umano, il suo rapporto con la natura, il legame con le tradizioni culturali e religiose, il mondo dell’espressività artistica, il bisogno di conoscenza, anche tenendo conto dell’articolazione delle problematiche legate al genere;
  • una comprensione della dimensione filosofica ermeneutica dei rapporti tra le differenti tradizioni, con particolare riguardo a quelle religiose, le culture e i linguaggi;
  • una capacità di interpretazione dei problemi della comunicazione nei diversi contesti di vita sia in termini conoscitivi sia etici;
  • gli strumenti di una riflessione estetica in grado di contribuire alla comprensione delle diverse forme di espressione artistica che caratterizzano la cultura dei popoli;
  • le conoscenze essenziali dell’etica, della filosofia della politica, del diritto e delle scienze sociali contemporanee, rivolgendo particolare attenzione al nesso della filosofia con le discipline giuridiche, con la medicina, la biologia, l’ecologia, l’economia e, in generale, con le scienze sociali;
  • la conoscenza avanzata, in forma scritta e orale, di almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

    ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA

    Il corso di laurea specialistica prevede quattro indirizzi tra i quali lo studente deve scegliere al momento della compilazione del primo piano di studi: storico, teoretico, etico-politico, estetico. Eventuali passaggi ad altro indirizzo al secondo anno devono essere motivati e sottoposti all’approvazione del Consiglio di corso di laurea.
    I 30 CFU delle attività formative caratterizzanti di indirizzo vengono conseguiti frequentando nei due anni quattro moduli costituiti di lezioni frontali e di un seminario di approfondimento, per complessivi 7,5 CFU ciascuno.

    Per l’anno accademico 2006-2007 le relative discipline sono le seguenti:

  • Indirizzo storico: Storia della filosofia antica B, Storia della filosofia contemporanea B
  • Indirizzo teoretico: Propedeutica filosofica B, Ermeneutica filosofica B
  • Indirizzo etico-politico: Etica sociale B, Antropologia filosofica A
  • Indirizzo estetico: Estetica e retorica A, Estetica A

    Qui di seguito vengono presentate le tabelle relative ai quattro indirizzi. Nel modello del piano di studio, che sarà disponibile all’indirizzo /filosofiatorvergata/ all’inizio dell’anno accademico, saranno specificate le discipline attivate nei vari settori disciplinari, che possono essere dunque oggetto di scelta.

    1) Indirizzo storico
    L’indirizzo intende proporre un approfondimento specialistico delle questioni connesse alla ricostruzione storiografica di tutti i periodi della storia della filosofia. Il corso di laurea dispone di docenti di vasta e provata competenza nei tre grandi settori in cui essa si articola tradizionalmente. Per quanto riguarda la Filosofia antica, all’insegnamento generale si affianca l’insegnamento specifico della Storia della Filosofia tardoantica, difficile da reperire nelle Università italiane, che consente di affrontare un periodo di grande interesse per la ricerca contemporanea. Lo studio della Storia della Filosofia medievale si vale anche delle sinergie di alcuni insegnamenti teoretico-morali, come la Storia del pensiero teologico. Per la storia del pensiero moderno e contemporaneo il corso di laurea dispone di specialisti della filosofia rinascimentale, del XVII secolo, dell’età dell’Illuminismo e della grande tradizione tedesca fino a Husserl e Heidegger.

    2) Indirizzo teoretico
    L’area teoretica della laurea specialistica ha il compito di assicurare il possesso più approfondito del linguaggio della filosofia in relazione alla genesi dei concetti filosofici, cioè alla questione dei luoghi teorici, storici, sociali, religiosi del loro prodursi. Si darà ampio spazio sia alla verifica delle impostazioni storiografiche dal punto di vista ermeneutico e metodologico sia all’indagine sui rapporti tra linguaggio filosofico e linguaggio scientifico. La questione del rapporto fra la razionalità e il senso religioso rientra nel programma di lavoro dell’area teoretica, soprattutto per mettere a fuoco delle scansioni con cui le principali religioni rivelate hanno interagito con il linguaggio filosofico come tale, anche tenendo presente il problema del pluralismo e del dialogo interreligioso.

    3) Indirizzo etico-politico
    L’indirizzo etico-politico intende approfondire sia le questione di carattere fondativo, sia quelle di orientamento applicativo. In questo modo esso si caratterizza per il tentativo di ricondurre, in una prospettiva unitaria e non frammentata, i grandi temi di maggiore presenza nel dibattito contemporaneo (nell’ambito bioetico, sociale, politico, religioso) alle loro radici speculative in ambito etico-antropologico. In ciò un’attenzione particolare verrà posta ai problemi derivanti dall’incontro e dal dialogo nella scena pubblica tra tradizioni di pensiero e culturali diverse. La ricchezza degli insegnamenti previsti nel settore morale e politico viene ulteriormente rafforzata dagli incroci tematici con le altre discipline di carattere sia storico sia teoretico che sono attivate nel corso di laurea.

    4) Indirizzo estetico
    L’indirizzo estetico della laurea specialistica intende fornire gli strumenti per l’approfondimento più completo e aggiornato di quell’intreccio di sensibilità e intelligenza, passione e riflessione, arte e conoscenza, che rappresenta da sempre il fulcro dell’analisi filosofica delle concezioni e delle operazioni di natura estetica. Nello stesso orizzonte di approfondimento e di ricerca non può poi non rientrare la questione stessa del senso e della portata dell’arte nelle culture post-moderne, globalizzate e di massa; l’individuazione dei nuovi generi di creatività; la messa a fuoco del rapporto necessariamente cangiante tra i linguaggi artistici e i linguaggi della comunicazione e dell’informazione; l’interazione tra le forme tradizionali di espressione e i nuovi media.

    PROVA FINALE

    La prova finale consiste nella discussione di un articolato lavoro scritto, in cui il candidato dimostri di saper affrontare, in modo specialistico, i problemi filosofici connessi all’indirizzo di studio prescelto e agli obiettivi formativi dello stesso corso di studio. Tale lavoro scritto dovrà avere un’ampiezza indicativa di almeno 150 cartelle da 2000 battute.

    PROFILI E SBOCCHI PROFESSIONALI

    I laureati specialisti potranno svolgere funzioni di elevata responsabilità nei seguenti ambiti:

  • editoria;
  • gestione di biblioteche o musei;
  • mostre, premi letterari ed altre attività culturali che richiedano particolari competenze in campo estetico, letterario e storico-artistico;
  • centri stampa e/o di comunicazione intermediale, servizi di pubbliche relazioni, direzione del personale nel settore amministrativo in enti pubblici o aziende private;
  • organizzazione di corsi di aggiornamento nel campo della bioetica, dell'etica ambientale e più in generale dell'etica applicata diretti in particolare agli operatori sanitari e degli altri settori interessati; consulenza continuata nei medesimi settori;
  • collaborazione a servizi sociali e uffici preposti alla promozione di attività culturali nella pubblica amministrazione;
  • marketing e pubblicità creativa;
  • assistenza per l'ideazione e la gestione di corsi di formazione professionale.

  • Confronta questo corso con altri simili
    Leggi tutto