Finanza Aziendale e Controllo di Gestione

IFAF Scuola di Finanza
A Roma, Milano, Padova e 1 altra sede.
Sconto iscrizione anticipata

4.800 € 3.840 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

Descrizione

Il centro IFAF Scuola di Finanza presenta su emagister.it un Master che ha l’obiettivo di formare professionisti con competenze approfondite in Finanza e Controllo.
Il Master ha una durata di 30 giornate, per un totale di 240 ore di lezione d’aula.
Durante il Master, pubblicato su emagister.it si tratteranno argomenti quali il bilancio come strumento di informazione dell’impresa, l'analisi dell’azienda per indici, le basi di matematica finanziaria, gli strumenti finanziari di breve, medio e lungo periodo, Private Equity, Venture Capital, M&A e LBO, i funzionamento dei mercati finanziari internazionali, le finalità del controllo direzionale, i criteri per l’imputazione dei costi diretti e indiretti agli oggetti finali di calcolo.

Inoltre, al termine del Master, il centro IFAF - Scuola di Finanza rilascerà un diploma di Master in Finanza Aziendale e Controllo di Gestione.

Informazione importanti

Earlybird: -20% entro il 20 dicembre

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
18 marzo 2017
Bologna
Bologna, Italia
Visualizza mappa
Sabato 10:00 - 18:00
25 marzo 2017
Milano
Milano, Italia
Visualizza mappa
Sabato 10:00 - 18:00
11 marzo 2017
Padova
Padova, Italia
Visualizza mappa
18 marzo 2017
Roma
Roma, Italia
Visualizza mappa
Sabato 10:00 - 18:00

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il Master vuole formare manager con competenze rpofessionali altamente specializzate in Finanza e Controllo.

· A chi è diretto?

Il Master si rivolge a chi ha maturato una esperienza operativa di lavoro in ambito amministrativo e finanziario e a consulenti e commercialisti che vogliono ampliare le loro conoscenze.

· Requisiti

La selezione per l’ammissione al corso avverrà attraverso un'analisi delle Domande di Ammissione pervenute. La compilazione della Domanda di Ammissione ci permette di conoscere le caratteristiche professionali dei candidati. Tali informazioni sono importanti per verificare che i potenziali partecipanti posseggano i requisiti necessari per svolgere il percorso in modo efficace e che le loro motivazioni siano in linea con gli obiettivi del Master scelto.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Alta qualità della faculty, didattica fortemente operativa, master e corsi aggiornati costantemente.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

La segreteria didattica invierà una mail con tutte le informazioni relative a calendario, programma e costi

Opinioni

D

18/04/2015
Il meglio Sorprendente come alcune tematiche specifiche relative a rendiconti finanziari e analisi di bilancio le abbia potute declinare immediatamente nella realtà lavorativa giornaliera.

Da migliorare niente.

Consiglieresti questo corso? Sí.
A

31/03/2015
Il meglio Consiglio vivamente il master in Finanza e Controllo in quanto è stato uno strumento utilissimo per lo sviluppo delle mie capacità operative in ambito lavorativo

Da migliorare niente.

Consiglieresti questo corso? Sí.
D

01/03/2013
Il meglio Il master è mi stato molto utile per acquisire conoscenze specifiche e saperle applicare. Ho particolarmente apprezzato l’orientamento al problem solving, strumento utilissimo da usare nel proprio lavoro.

Da migliorare Nessun aspetto da evidenziare

Consiglieresti questo corso? Sí.

Cosa impari in questo corso?

Finanza aziendale
Controllo di gestione e reporting
Riclassificazioni del Bilancio
Il Bilancio come strumento di informazione dell’impresa
L’analisi dell’azienda per indici
Basi di matematica finanziaria
Capital Budgeting
Il business plan
Gli strumenti finanziari di breve periodo
Gli strumenti finanziari a medio-lungo periodo
La valutazione d'azienda
Private Equity e Venture Capital
M&A e LBO
Il funzionamento dei mercati finanziari internazionali
L’attività di direzione d’impresa
Le finalità del controllo direzionale
La classificazione dei costi
Contabilità per centri di costo
Il sistema di budget
Management By Objectives

Professori

La Faculty del Master
La Faculty del Master
Disponibile sul sito della Scuola.

Programma

MODULO 1 - L’analisi economico finanziaria dei bilanci

  • Il Bilancio quale strumento di comunicazione dal sistema degli accadimenti al sistema dei valori
  • Le Riclassificazioni del Bilancio
  • L’analisi dell’azienda per indici (Ratio Analysis)
  • L’analisi della dinamica finanziaria dell’azienda: i flussi di cassa

MODULO 2 - Pianificazione e programmazione finanziaria

  • Pianificazione e gestione finanziaria di breve periodo

MODULO 3 - Il business plan

MODULO 4 - Capital budgeting

  • Basi di matematica finanziaria
  • La valutazione dei progetti di investimento (Capital Budgeting)

MODULO 5 - Gli strumenti finanziari

  • Gli strumenti finanziari di breve periodo
  • Gli strumenti finanziari a medio-lungo periodo

MODULO 6 - La valutazione d'azienda

  • La valutazione d'azienda
  • I contratti di acquisizione
  • Private Equity e Venture Capital
  • M&A e LBO

MODULO 7 – I mercati internazionali

  • Il funzionamento dei mercati finanziari internazionali

MODULO 8 – La gestione delle crisi finanziarie

  • I fondamenti della crisi: il mancato rispetto delle regole del debito e la mancata pianificazione
  • L'intervento nella crisi conclamata: disaster recovery
  • Crisi irreveribile: gli strumenti del diritto fallimentare italiano

MODULO 9 - La progettazione e il disegno della struttura del sistema di programmazione e controllo di gestione

  • Quali approcci per il governo aziendale
  • L’attività di direzione d’impresa
  • Perché è importante programmare e controllare la gestione aziendale e i suoi risultati: introduzione alle logiche e alle tecniche di programmazione e controllo
  • L’impiego dell’approccio situazionale per disegnare la struttura del sistema di programmazione e controllo
  • Le finalità del controllo direzionale
  • Le ambientazioni più ricorrenti
  • Le tappe fondamentali dell’evoluzione dei meccanismi di controllo di gestione
  • La struttura informativa, la struttura organizzativa e il processo del controllo direzionale
  • Gli attori del controllo direzionale
MODULO 10 – L'impiego delle informazioni di costo a supporto delle decisioni di gestione operativa
  • I diversi criteri di analisi che devono supportare le decisioni di gestione operativa e di gestione strategica
  • La classificazione dei costi
  • Il concetto di margine di contribuzione e il suo utilizzo nel processo decisionale
  • La strutturazione di un conto economico in configurazione direct costing (semplice ed evoluto)
  • Direct Costing versus Variable Costing
  • La Break-Even Analysis e il suo utilizzo a fini decisionali
  • Il calcolo del grado di Leva Operativa e il suo utilizzo a fini decisionali
  • L’impiego delle informazioni economiche in alcune decisioni di gestione operativa tipiche quali ad esempio:
  • decisioni di pricing
  • valutazione di redditività dei prodotti e dei clienti
  • ottimizzazione economica dell’impiego della capacità produttiva;
  • decisioni make or buy
  • valutazione di convenienza economica di un ordine

MODULO 11 - Il calcolo dei costi secondo la metodologia del full costing (contabilità per centri di costo)

  • Le logiche e gli strumenti per l’applicazione del full costing (calcolo a costo pieno):
  • Il full costing a base unica
  • Il full costing a base multipla
  • Le scelte relative alla strutturazione di una contabilità per centri di costo:
  • Il metodo funzionale
  • Il metodo gerarchico-causale (centri principali, centri ausiliari, centri di servizio, centri virtuali)
  • I criteri per la localizzazione dei centri di costo
  • I criteri per l’attribuzione dei costi ai centri di costo
  • I criteri per l’allocazione dei centri di costo
  • I criteri per l’imputazione dei costi diretti e indiretti agli oggetti finali di calcolo
  • La scelta delle basi di ripartizione nella impostazione di un sistema di full costing
  • Cenni al calcolo dei costi per attività (Activity Based Costing)

MODULO 12 - Budget, Reporting, Variance Analysis

Il sistema di budget: la costruzione dei programmi operativi, del sottosistema dei budget operativi e del budget economico

Il budget: definizione e finalità. Il master budget. Tipologie di budget. Il sottosistema dei budget operativi. Il budget di conto economico

  • I presupposti tecnici, organizzativi e gestionali, per la realizzazione di un efficace sistema di budgeting
  • La relazione tra budget e obiettivi: la conoscenza dei nessi causa-effetto nell’impiego delle risorse
  • La definizione degli obiettivi aziendali come punto di partenza del budgeting
  • La stesura del programma commerciale e la verifica di fattibilità tecnico-produttiva
  • Dalla costruzione dei budget commerciali a quella dei budget di produzione
  • L’impostazione e lo sviluppo del budget dei costi di struttura.
  • Il consolidamento dei budget operativi
  • La costruzione e l’utilizzo del budget economico attraverso l’integrazione dei diversi budget operativi

Il sistema di budget: la costruzione dei budget finanziari (tesoreria e fonti-impieghi) e la "chiusura" del processo di budgeting

  • La costruzione e l’utilizzo dei budget finanziari:
  1. il budget degli investimenti
  2. il budget di tesoreria
  3. il budget fonti e impieghi
  • Le tecniche per la mensilizzazione dei budget finanziari
  • La costruzione dei collegamenti tra il budget economico e il budget finanziario
  • La predisposizione del budget patrimoniale e la sua correlazione contabile con il budget finanziario
  • Il consolidamento di tutti i budget (economici e finanziari) e la chiusura del processo di budgeting

La realizzazione del sistema dei report gestionali (reporting) e l'analisi degli scostamenti (variance analysis)

  • Le logiche di fondo che devono guidare l’azienda nella costruzione del sistema di reporting
  • La strutturazione dei report e le relazioni con il sistema di contabilità analitica
  • La strutturazione dei report e le relazioni con il sistema di budget.
  • La costruzione del sistema dei costi standard (diretti e indiretti)
  • Il momento della verifica dei risultati e l’analisi degli scostamenti:
  1. gli scostamenti a livello di ricavi
  2. gli scostamenti a livello di costi variabili
  3. gli scostamenti a livello di costi fissi

MODULO 13 - La gestione per obiettivi e i sistemi di controllo direzionale

  • La gestione per obiettivi (Management By Objectives - MBO)
  • Una visione sistemica dell’MBO. La dimensione organizzativa dell’MBO
  • Il processo di gestione per obiettivi: gli obiettivi a carattere strategico ed operativo
  • Allineare la strategia all’azione
  • L’identificazione dei livelli di responsabilità e gli ambiti di autonomia decisionale: controllabilità e responsabilità attribuita
  • La struttura organizzativa del controllo direzionale: la mappa dei centri di responsabilità
  • La struttura tecnico-contabile dei sistemi di controllo direzionale e l’MBO. Il processo di controllo direzionale e l’MBO

MODULO 14 - La tecnologia a supporto dei sistemi di controllo direzionale

Lo sviluppo di un sistema di controllo di gestione attraverso strumenti a produttività non specifica

  • Il funzionamento della Contabilità Analitica e la costruzione dei conti economici gestionali.
  • La costruzione del Budget Economico
  • La costruzione dei Budget Finanziari e Patrimoniali
  • Il reporting e l'analisi degli scostamento
  • Lo sviluppo di un sistema di controllo di gestione attraverso strumenti a produttività non specifica

Le metodologie di valutazione degli investimenti in tecnologia

  • L’impatto strategico degli investimenti in tecnologia
  • Una sfida da cogliere: misurare e comunicare il valore dell’IT
  • I costi dell’ICT e i metodi di valutazione classici
  • I metodi di valutazione basati sul concetto di performance:
  1. il capital budgeting
  2. il Total Value of Ownership (TVO)
  3. i metodi basati sull’allineamento fra Business Strategy e IT Strategy