FISICA

Università degli Studi di Messina
A Messina

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Messina
Descrizione

E’ attivato presso il Dipartimento di Fisica e di Scienze della Terra dell’Università di Messina il Corso di laurea (CL) in “Fisica”,  della classe L-30 “Scienze e tecnologie Fisiche”, di cui al DM 16 Marzo 2007. L'obiettivo del Corso di Laurea (CL) in Fisica è la formazione di laureati che possiedano un’adeguata conoscenza di base dei diversi settori della fisica e delle sue metodologie, tale da consentirne l’inserimento nel mondo del lavoro per svolgervi attività professionali negli ambiti delle applicazioni tecnologiche a livello industriale, delle attività di laboratorio, delle telecomunicazioni, della tutela dell’ambiente e delle cose, della partecipazione anche gestionale all’attività di centri di ricerca pubblici e privati, curando attività di modellizzazione e analisi, con le relative implicazioni fisico-informatiche. La formazione dei laureati in Fisica è altresì finalizzata al loro inserimento, dopo ulteriori periodi di istruzione e/o addestramento, in attività di promozione e sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica, di gestione e progettazione di tecnologie correlate con le discipline fisiche nei diversi ambiti nei quali queste trovano corrente applicazione, nonché nel mondo della ricerca universitaria ed extra-universitaria. I laureati in Fisica potranno proseguire i loro studi nelle lauree magistrali. In particolare, il triennio di studi per la laurea in Fisica, presso il Dipartimento di Fisica e di Scienze della Terra dell'Università di Messina, è considerato a debito formativo nullo per l’accesso alla laurea magistrale in Fisica, già attivato presso il medesimo Dipartimento. Utili informazioni sul CL possono essere reperite anche sul sito http://ww2.unime.it/cdlfisica.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Messina
Piazza Pugliatti 1, 98100, Messina, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Introduzione

E’ attivato presso il Dipartimento di Fisica e di Scienze della Terra dell’Università di Messina il Corso di laurea (CL) in “Fisica”, della classe L-30 “Scienze e tecnologie Fisiche”, di cui al DM 16 Marzo 2007. L'obiettivo del Corso di Laurea (CL) in Fisica è la formazione di laureati che possiedano un’adeguata conoscenza di base dei diversi settori della fisica e delle sue metodologie, tale da consentirne l’inserimento nel mondo del lavoro per svolgervi attività professionali negli ambiti delle applicazioni tecnologiche a livello industriale, delle attività di laboratorio, delle telecomunicazioni, della tutela dell’ambiente e delle cose, della partecipazione anche gestionale all’attività di centri di ricerca pubblici e privati, curando attività di modellizzazione e analisi, con le relative implicazioni fisico-informatiche. La formazione dei laureati in Fisica è altresì finalizzata al loro inserimento, dopo ulteriori periodi di istruzione e/o addestramento, in attività di promozione e sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica, di gestione e progettazione di tecnologie correlate con le discipline fisiche nei diversi ambiti nei quali queste trovano corrente applicazione, nonché nel mondo della ricerca universitaria ed extra-universitaria. I laureati in Fisica potranno proseguire i loro studi nelle lauree magistrali. In particolare, il triennio di studi per la laurea in Fisica, presso il Dipartimento di Fisica e di Scienze della Terra dell'Università di Messina, è considerato a debito formativo nullo per l’accesso alla laurea magistrale in Fisica, già attivato presso il medesimo Dipartimento. Utili informazioni sul CL possono essere reperite anche sul sito http://ww2.unime.it/cdlfisica.

Conoscenze e Abilità, Obiettivi formativi

Il corso di laurea in Fisica ha come obiettivo sia di formare laureati in grado di accedere direttamente ad attività lavorative in vari settori tecnologici che richiedono una definita familiarità con le metodologie scientifiche che dotati, al tempo stesso, di una preparazione che consenta loro un inserimento diretto in corsi di laurea magistrale.

L’obiettivo del percorso formativo è di far raggiungere al laureato una visione non settoriale delle possibili applicazioni ai vari campi della Fisica, del formalismo teorico, dei metodi matematici e delle tecniche sperimentali.

In particolare, il corso si prefigge di fornire un adeguato bagaglio culturale e di sviluppare quelle capacità di ragionamento critico che permetteranno al laureato di:

1) inquadrare differenti fenomeni fisici e saperli rappresentare mediante modelli semplici ma al contempo efficaci in termini di variabili fisiche appropriate, sia dimensionalmente che quantitativamente;

2) impostare un problema utilizzando il corretto riferimento e trovarne una valida soluzione sulla base di opportune relazioni tra grandezze fisiche;

3) avere la capacità di utilizzare le teorie e i modelli consolidati in ambito fisico e saper affrontare semplici quesiti approntando risposte anche in termini probabilistici;

4) saper mettere a punto semplici configurazioni sperimentali ed essere in grado di effettuare la misurazione di parametri fisici corredandone il risultato con il relativo errore di misura;

5) saper utilizzare tutte quelle abilità trasversali (informatiche, linguistiche, ecc.) che permettano al laureato di effettuare le opportune elaborazioni e/o presentazioni di dati teorico-sperimentali, di consultare testi in lingua straniera e predisporre relazioni;

6) avere consapevolezza dei propri limiti e nel contempo aver maturato una capacità autonoma all’aggiornamento e all’approfondimento.

Gli obiettivi formativi specifici prima descritti potranno essere conseguiti grazie all’organizzazione del percorso formativo di seguito sinteticamente descritto. Il corso è organizzato in modo che gli studenti possano acquisire conoscenze di base dell'algebra, della geometria, del calcolo differenziale e integrale; conoscenze fondamentali della fisica classica e quantistica, nei loro aspetti teorici e sperimentali, e delle loro basi matematiche; aspetti della fisica moderna, relativi alla struttura della materia, alla fisica nucleare e subnucleare; elementi di fisica applicata e delle materie correlate (chimica, elettronica e geofisica). L'organizzazione degli studi prevede in ogni caso, fra le attività formative nei diversi settori disciplinari, attività di laboratorio - per non meno di 30 crediti complessivi - in particolare dedicate alla conoscenza di metodiche sperimentali, alla misura e all'elaborazione dei dati. Sono previsti inoltre, per il conseguimento degli obiettivi specifici, attività esterne come tirocini formativi presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, oltre a soggiorni di studio presso altre università italiane ed estere, anche nel quadro di accordi internazionali.

Sbocchi occupazionali

Lo sbocco naturale previsto è la prosecuzione del percorso formativo scegliendo una laurea magistrale, sia nella stessa sede che in altre, in accordo con quanto rilevato dall'ISTAT per la gran parte dei laureati della classe di Scienze e Tecnologie Fisiche. La mobilità è anche favorita da un accordo informale che garantisce un'ampia omogeneità di contenuti formativi tra le varie sedi universitarie. In ogni caso i laureati di primo livello in fisica hanno le competenze indispensabili per un diretto inserimento nel mondo del lavoro, per svolgere attività professionali che richiedono un'adeguata conoscenza della fisica e delle sue metodologie negli ambiti: delle applicazioni tecnologiche a livello industriale, delle attività di laboratorio, dell'elettronica, delle telecomunicazioni, della tutela dell'ambiente e delle cose, al controllo dell'inquinamento (elettromagnetico, acustico, da radiazioni ionizzanti), della partecipazione anche gestionale all'attività di centri di ricerca pubblici e privati, curando attività di modellizzazione e analisi e le relative implicazioni fisico-informatiche. La formazione dei laureati in Fisica è altresì finalizzata al loro inserimento, dopo ulteriori periodi di istruzione e/o addestramento, in attività di promozione e sviluppo dell'innovazione scientifica e tecnologica, di gestione e progettazione di tecnologie correlate con le discipline fisiche nei diversi ambiti nei quali queste trovano corrente applicazione.

Consultazione con le organizzazioni rappresentative:
Dato non disponibile Requisiti di ammissione:
Dato non disponibile Prova finale:
Dato non disponibile Aule (che sono utilizzate per le lezioni):
Dato non disponibile Laboratori e aule informatiche (che sono utilizzate per le lezioni):
Dato non disponibile Sale studio (a disposizione degli studenti del CdS):
Dato non disponibile Biblioteche (contenenti materiale relativo al CdS):
Dato non disponibile Servizi di contesto (orientamento e assistenza):
Dato non disponibile Opinioni degli studenti: Dato non disponibile Opinioni dei laureati: Dato non disponibile Creato il 2013-03-17 18:02:37, modificato il 2016-01-14 16:32:18 da Cynthia Wanderlingh


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto