Fisica Sperimentale

Università degli Studi di Siena
A Siena

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Siena
Descrizione

Obiettivo del corso: l Curriculum degli studi prevede, in particolare, che lo studente acquisisca, oltre ad una solida base conoscitiva, competenze specifiche nell'utilizzazione di strumenti avanzati, nella progettazione e realizzazione di nuovi strumenti d'indagine sperimentale, nell'analisi critica dei dati e nella messa a punto di metodologie di misura.
Rivolto a: La Laurea specialistica in Fisica Sperimentale prepara, in modo particolare, per la introduzione alla Ricerca Scientifica. Questa è sviluppata nelle Università , negli Istituti pubblici appositamente creati e nelle Industrie più avanzate. Nelle Università sarà possibile accedere, mediante concorso, ai Dottorati di Ricerca e, presso l'Ateneo Senese, è già attivo da vari cicli quello in Fisica Sperimentale.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Siena
Via Banchi di Sotto, 55 , --, Siena, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
In armonia con gli scopi qualificanti la Classe 20/S, Fisica, il Curriculum degli studi prevede, in particolare, che lo studente acquisisca, oltre ad una solida base conoscitiva, competenze specifiche nell'utilizzazione di strumenti avanzati, nella progettazione e realizzazione di nuovi strumenti d'indagine sperimentale, nell'analisi critica dei dati e nella messa a punto di metodologie di misura. Naturale completamento di tale percorso formativo è il Dottorato di Ricerca in Fisica Sperimentale (3 anni), già attivo presso l'Università degli Studi di Siena. Efficace legame con il mondo della ricerca, il Dottorato favorisce l'inserimento di giovani in attività di alto livello sul piano internazionale.
Il raggiungimento di tali obiettivi richiederà anche l'approfondimento delle conoscenze matematiche ed informatiche, maturate negli studi di primo livello. La collaborazione con Laboratori, pubblici e privati, attivi nella ricerca avanzata, permetterà agli allievi proficui periodi di formazione esterna all'Università. La Laurea sarà caratterizzata da due indirizzi: Struttura della Materia e Struttura Fondamentale della Materia. Il primo orienta gli studenti alla comprensione dei fenomeni collegati all'interazione della radiazione elettromagnetica e la materia. Il secondo offre la possibilità di studiare le particelle elementari, ultime costituenti della materia, anche nella fenomenologia astrofisica.

Caratteristiche della prova finale
Presentazione e discussione di un elaborato scritto, Tesi, a conclusione di un lavoro su temi di ricerca scientifica originale nel campo della Fisica.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
La Laurea specialistica in Fisica Sperimentale prepara, in modo particolare, per la introduzione alla Ricerca Scientifica. Questa è sviluppata nelle Università , negli Istituti pubblici appositamente creati e nelle Industrie più avanzate. Nelle Università sarà possibile accedere, mediante concorso, ai Dottorati di Ricerca e, presso l'Ateneo Senese, è già attivo da vari cicli quello in Fisica Sperimentale che si caratterizza per quattro Borse di Studio triennali e quattro posti liberi per altrettanti studenti. I settori di studio sono quelli delle alte energie, fisica delle particelle elementari, e della struttura della materia, con applicazioni di tecniche laser. L'Istituto Nazionale per la Fisica Nucleare (INFN) e l'Istituto Nazionale per la Fisica della Materia (INFM) hanno delle Convenzioni con il Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Siena, in base alle quali gli studenti con laurea di secondo livello interessati a progetti di ricerca condivisi possono accedere a forme di finanziamento per Borse di formazione e Contratti di lavoro. Le Industrie nazionali che operano nel campo dell'innovazione tecnologica bandiscono periodicamente concorsi di reclutamento per laureati delle discipline scientifiche che, oltre ad una buona preparazione di base, siano interessati a periodi di formazione, con soggiorni anche all'estero, per la ricerca nei centri di maggior valore scientifico. Già si può citare il caso di allievi senesi con la tradizionale Laurea in Matematica, ma con percorsi di forte contenuto fisico, che sono occupati presso la FIAT ed altre aziende di tipo informatico. Va ricordato, infine, l'interesse per il laureato in Fisica Sperimentale, da parte delle Agenzie per il monitoraggio dell'ambiente, che le varie Regioni italiane hanno istituito (in Toscana l'ARPAT) ed anche le possibilità che le nuove tecnologie aprono, per gli stessi laureati, nelle Aziende Ospedaliere dotate di sofisticati strumenti e nelle quali si sperimentano terapie innovative.
Attività di base
Discipline fisiche

CFU 26
FIS/01: FISICA SPERIMENTALE
Discipline matematiche e informatiche

CFU 36
INF/01: INFORMATICAMAT/03: GEOMETRIAMAT/05: ANALISI MATEMATICAMAT/07: FISICA MATEMATICATotale CFU 62

Attività caratterizzanti
Astrofisico-geofisico e spaziale

Microfisico e della struttura della materia

CFU 30
FIS/03: FISICA DELLA MATERIAFIS/04: FISICA NUCLEARE E SUBNUCLEARE
Sperimentale-applicativo

CFU 48
FIS/01: FISICA SPERIMENTALEFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)
Teorico e dei fondamenti della fisica

CFU 18
FIS/02: FISICA TEORICA, MODELLI E METODI MATEMATICITotale CFU 96

Attività affini o integrative
Discipline chimiche

CFU 7
CHIM/02: CHIMICA FISICACHIM/03: CHIMICA GENERALE E INORGANICA
Discipline scientifiche

CFU 18
MAT/07: FISICA MATEMATICAMAT/08: ANALISI NUMERICA
Interdisciplinarieta e applicazioni

CFU 6
MAT/05: ANALISI MATEMATICATotale CFU 31

Attività specifiche della sede
CFU 18
CHIM/02: CHIMICA FISICAFIS/01: FISICA SPERIMENTALEFIS/02: FISICA TEORICA, MODELLI E METODI MATEMATICIFIS/03: FISICA DELLA MATERIAFIS/04: FISICA NUCLEARE E SUBNUCLEAREFIS/05: ASTRONOMIA E ASTROFISICAFIS/06: FISICA PER IL SISTEMA TERRA E PER IL MEZZO CIRCUMTERRESTREFIS/07: FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)FIS/08: DIDATTICA E STORIA DELLA FISICAMAT/07: FISICA MATEMATICATotale CFU 18
Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 18Per la prova finaleCFU 49Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
Totale
CFU 26Totale CFU 93

Totale Crediti CFU Fisica Sperimentale 300
Docenti di riferimento

CIOCCI Maria Agnese
MARIOTTI Emilio
MILLUCCI Vincenzo

Previsione e programmazione della domanda
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)
no
Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto