FORMAZIONE AL RUOLO DEI RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA RLST

Enaip
A Grugliasco

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Grugliasco
Descrizione

- Far acquisire ai lavoratori eletti RLS consapevolezza del ruolo in azienda, mansioni, diritti e doveri.
- Dare conoscenze del sistema di sicurezza aziendale e sua organizzazione ai sensi del D.Lgs:81/2008.
- Fornire conoscenze tecniche sui principali rischi emersi dalla valutazione dei rischi aziendali

OBIETTIVI
- Riconoscere ruoli, diritti e doveri propri dell'RLST e degli altri partecipanti alla gestione del sistema sicurezza aziendale
- Migliorare il livello di comunicazione/partecipazione a incontri, riunione periodica, contatti con dl, RSPP, lavoratori
- Verificare l'applicazione delle azioni di miglioramento al livello di sicurezza aziendale secondo quanto previsto del DVR
- Applicare le conoscenze tecniche acquisite nell'esercizio di rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Grugliasco
Via Somalia, 1/B, 10095, Torino, Italia
Visualizza mappa

Programma

UF1 - LA LEGISLAZIONE SULLA SICUREZZA – D.LGS81/08 E S.M.I. (19 ORE)
La filosofia del d.lgs. 81/08 in riferimento alla organizzazione di un sistema di prevenzione aziendale, alle procedure di lavoro, al rapporto uomo-macchina e uomo ambiente/sostanze pericolose, alle misure generali di tutela della salute dei lavoratori e alla valutazione dei rischi.
Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento:
La gerarchia delle fonti giuridiche:
- le direttive europee
- la costituzione, codice civile e codice penale
- l'evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro
- statuto dei lavoratori e normativa sulla assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali
- il d.lgs. 81/08: l'organizzazione della prevenzione in azienda, i rischi considerati e le misure preventive esaminati in modo associato alla normativa vigente collegata
- la legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, etc
- le norme tecniche uni, cei e loro validità.
Il sistema pubblico della prevenzione nel decreto legislativo n. 81/2008
Gli organi di vigilanza e controllo
Il sistema sanzionatorio
La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche
Il sistema assicurativo inail

UF2 - I SOGGETTI I RUOLI, COMPITI E DOVERI NELL'AMBITO DELLA SICUREZZA (20 ORE)
- Il datore di lavoro, i dirigenti e i preposti
- il responsabile del servizio prevenzione e protezione (rspp), gli addetti del spp
- il medico competente (mc)
- il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (rls) e il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale (rlst)
- gli aspetti normativi delle attività di rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza:
- elezione, ruolo e funzioni;
- la consultazione;
- l'accesso alle informazioni;
- strumenti operativi
- la riunione periodica: - come prepararsi alla riunione, - definire g-li obiettivi che si intende perseguire, - il contributo che si intende fornire, - la tecnica delle domande, - che cosa ha funzionato, - che cosa richiede miglioramenti, - il verbale.
- gli addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e pronto soccorso
- i lavoratori
- i progettisti, i fabbricanti, i fornitori e gli installatori
- i lavoratori autonomi
Degli attori del sistema sicurezza aziendale verranno esaminati ruoli, funzioni, aspetti giuridici, diritti, doveri, obblighi, ....
- le omologazioni, le verifiche periodiche
- informazione, assistenza e consulenza
- organismi paritetici e accordi di categoria

UF3 – PROCESSI DI ANALISI- METODOLOGIA, VALUTAZIONI E IDENTIFICAZIONE DEI RISCHI (14 ORE)
Definizione ed individuazione dei fattori di rischio: i concetti di pericolo, rischio e valutazione
I rischi comuni alle attività lavorative:
• rischio elettrico
• rischio stress lavoro-correlato
• rischi da agenti chimici, cancerogeni, mutageni
• rischi da agenti biologici
• rischi da agenti fisici (rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche artificiali)
• rischi di natura ergonomica (movimentazione manuale, movimenti ripetitivi, posture incongrue)
• rischio incendio ed esplosione
• rischi legati alle condizioni dell'ambiente di lavoro (microclima, illuminazione, caratteristiche fisiche dei locali)
• rischi derivanti da attrezzature e impianti
Approfondimento dei rischi specifici aziendali
L'approfondimento deve riguardare i rischi specifici indicati in un apposito elenco che si deve consegnare al soggetto formatore all'atto dell'iscrizione al corso dell'RLST

La valutazione dei rischi: criteri generali di valutazione
L'individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione:
• misure tecniche, organizzative e procedurali
• misure di protezione collettive e individuali
• la sorveglianza sanitaria
• l'informazione e la formazione
• la gestione dell'emergenza
La lettura del dvr e di un duvri e di programmazione delle misure

UF4 – LA COMUNICAZIONE E INTERVENTI SUL CAMPO (10 ORE)
Interventi sul campo tra rlst e datore di lavoro (o suo delegato) e/o rspp (durata almeno 4 ore)
L'esercitazione deve svolgersi secondo modalità collaborative fra gli attori della sicurezza con la lettura coordinata delle parti salienti del dvr con le corrispondenti misure prese per la eliminazione/riduzione dei rischi, controllo dei tempi di realizzazione
NOZIONI DI TECNICA DELLA COMUNICAZIONE
Aspetti generali
La comunicazione con i lavoratori
La comunicazione con gli altri soggetti della prevenzione

VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO (DURATA 1 ORA)


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto