Giurista d'Impresa

Università degli Studi di Genova PerForm
A Genova

6.000 
IVA Esente
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master I livello
  • Genova
  • 1500 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il Master, giunto alla IX edizione, ha come finalità la formazione del giurista d’impresa, figura professionale che svolge attività di assistenza giuridica in tutti i campi del diritto che coinvolgono la vita dell’impresa. Il Master è volto a fornire le conoscenze giuridiche ed economico-aziendali, in un quadro europeo ed internazionale, nell’ottica di una formazione professionalizzante, direttamente mirata ad un ingresso qualificato nel mondo del lavoro o a un innalzamento della collocazione lavorativa dei partecipanti.
Rivolto a: Il Corso si rivolge a laureati triennali e specialistici in Giurisprudenza, Economia, Scienze politiche.

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Genova
Via Balbi, 22, 16126, Genova, Italia
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Giurista d'impresa
Legislazione del lavoro

Programma

Il Master, giunto alla X edizione, ha come finalità la formazione del giurista d’impresa, figura professionale che
svolge attività di assistenza giuridica in tutti i campi del diritto che coinvolgono la vita dell’impresa.
Il corso fornisce le conoscenze giuridiche ed economico-aziendali, in un quadro europeo e internazionale,
nell’ottica di una formazione professionalizzante, direttamente mirata a un ingresso qualificato nel mondo del
lavoro o a un innalzamento della collocazione lavorativa dei partecipanti. Attraverso l’analisi mirata delle diverse
aree di intervento in materia giuridico-economica, l’esame e lo studio dei connessi problemi aziendali e delle
relative soluzioni, il Master intende favorire lo sviluppo di competenze manageriali, stimolando l’acquisizione di
una metodologia di approccio ai problemi dell’impresa che consenta flessibilità e capacità di adattamento
all’innovazione nella gestione delle diverse problematiche del settore di riferimento.

Organizzazione didattica

Il corso si articola in una prima fase d'aula a cui farà seguito il periodo di stage o project work. È prevista inoltre all’interno del percorso un'attività di orientamento e formazione relativa alle competenze trasversali.

L'attività formativa, per un impegno di 323 ore, è articolata in
- didattica frontale: lezioni di docenti universitari, esperti aziendali e testimoni qualificati
- studio guidato: esercitazioni pratiche consistenti nello sviluppo di casi aziendali o di simulazioni sul campo
- didattica interattiva: lezioni-dibattito svolte da docenti ed esperti aziendali.

All’interno del percorso formativo, è stata prevista una parte di attività extracurriculare, finalizzata a facilitare, da un lato, il percorso di apprendimento, e dall’altro, la consapevolezza di ciascun partecipante rispetto al potenziale di crescita personale e sviluppo di competenze professionali. Tale percorso prevede una serie di interventi, curati da esperti qualificati, relativi allo sviluppo delle competenze trasversali ai fini dell’inserimento lavorativo.

Al termine della fase d'aula è previsto il periodo di stage della durata di 300 ore o l'elaborazione del project work.

Moduli

L'attività formativa si sviluppa in nove moduli:

1. Il contesto dell’azione imprenditoriale
- L'impresa nella teoria economica
- Unione europea: organismi, competenze barriere e trattati
- L’impresa nel tessuto economico ligure
- Innovazione, ricerca e nascita di nuove imprese
- Le logiche aziendali dell’impresa
- La scelta dell'ordinamento competente
- Il ruolo di Confindustria
- Il caso Avanade

2. Le risorse finanziarie
- Gli aspetti economici del finanziamento
- I fabbisogni finanziari
- L’acquisizione dei finanziamenti europei da parte delle imprese
- L’acquisizione del controllo di società di capitali tramite trattativa privata e offerte pubbliche di acquisto
- Il finanziamento mediante operazioni di raccolta del capitale
- Analisi economica e dilemma del prigioniero
- Obblighi contabili e bilancio
- Il caso di Banca Intesa Sanpaolo Private Banking
- Il caso Unicredit

3. Le decisioni strategiche
- I tipi di società: atti costitutivi e statuti
- Il fenomeno cooperativo
- La Corporate Governance
- Gli amministratori
- I controlli interni ed esterni delle società
- I gruppi societari dal punto di vista giuridico
- I gruppi societari dal punto di vista economico aziendale
- La liquidazione e le operazioni sul capitale
- Le azioni di SPA e la loro circolazione
- Il caso British Telecom
- Il caso Cina
- Il caso CSC Italia
- Analisi economica e regolamentazione giuridica

4. Le risorse umane
- Le strategie dell’impresa e l’impatto sulle risorse umane
- Le tecniche di redazione dei contratti di lavoro
- La sicurezza sul lavoro
- Case Study: le relazioni sindacali e industriali
- Discriminazione in materia di lavoro
- L’INPS
- L'INAIL
- Il tentativo di conciliazione nei rapporti di lavoro
- La cessazione del rapporto di lavoro: recesso e licenziamenti
- Rinunce e transazioni in materia lavoristica e garanzie dei diritti del lavoratore
- Le controversie in materia di lavoro
- Il caso Veolia Servizi Ambientali
- La realtà artigianale in Liguria
- La gestione del personale

5. Le risorse immateriali
- La disciplina dei beni immateriali
- La tutela giudiziaria dei beni immateriali
- Il procedimento di registrazione di marchi e brevetti
- La disciplina penalistica in materia di marchi
- Il caso del marchio Eni
- Il ruolo del Giurista di Impresa in Confindustria

6. I vincoli amministrativi in particolari attività
- La tutela dell’ambiente
- I reati societari
- La responsabilità amministrativa degli enti
- Banca d’Italia: ente di Diritto pubblico Autorità
- La trasparenza delle condizioni contrattuali nei rapporti tra banche e clienti

7. L'impresa: il mercato e i clienti
- Il regime legale della concorrenza
- L’impresa e la regolamentazione dei mercati finanziari
- Le tecniche di negoziazione
- Le tecniche di redazione dei contratti
- Le tecniche di redazione dei contratti internazionali
- Il caso Transcom
- I contratti del consumatore
- La conciliazione nelle controversie con i consumatori e l'azione collettiva contro il professionista
- Il caso Samnsung
- La responsabilità civile nello svolgimento dell’attività d’impresa
- La responsabilità del produttore
- La conciliazione in materia civile e commerciale
- Il caso IBM
- Il caso Wind
- Il caso Gucci
- Il ruolo del giurista di impresa in Banca Mediolanum
- La negoziazione di un contratto internazionale di agenzia
- La pubblica amministrazione quale cliente: gli appalti pubblici - aspetti amministrativi
- La pubblica amministrazione quale cliente: appalti e aspetti lavoristici

8. Gli eventi straordinari e la crisi dell’impresa
- Le procedure concorsuali
- La mobilità, gli ammortizzatori sociali e i licenziamenti collettivi
- Concordati stragiudiziali e giudiziali
- Gli accordi per gestire la crisi dell’impresa
- Le operazioni straordinarie
- Affitto e trasferimenti di azienda
- Trasferimento di azienda: profili lavoristici
- Trasferimento di azienda: profili fiscali
- Il caso HP
- Il caso Kimberly Clark

9. Competenze trasversali
- legal english e introduzione al sistema giuridico inglese
- sviluppo delle abilità personali/orientamento

Stage e Project work

Al termine dell’attività d’aula è previsto, per i partecipanti che non siano già inseriti nel mondo del lavoro, un periodo di stage presso aziende ed enti operanti nel settore di riferimento. Lo stage permette agli iscritti un primo ingresso nel mondo del lavoro attraverso progetti formativi mirati e concordati con i soggetti ospitanti.
Gli iscritti già inseriti nel mondo del lavoro potranno concordare un project work aziendale presso l’azienda di appartenenza, in sostituzione dello stage.

Al termine del Master i partecipanti dovranno inoltre redigere una tesi, con la supervisione di uno o più docenti, avente a oggetto argomenti sviluppati durante le lezioni e/o in funzione del proprio progetto formativo di tirocinio. Per i partecipanti occupati, la tesi potrà essere svolta integrando il project work svolto in sostituzione dello stage. La tesi, la cui elaborazione darà ai partecipanti l’opportunità di mettere a frutto l’insegnamento ricevuto, dovrà avere preferibilmente carattere applicativo, sarà discussa durante l’esame finale dinanzi ad una commissione composta da docenti del Master.

Ulteriori informazioni

Stage: si

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto