Corso base per il colloquio motivazionale

Il Colloquio motivazionale con gli adolescenti

Centro Studi Erickson
Online

175 
+IVA
Preferisci chiamare subito il centro?
04619... Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso intensivo
  • Livello base
  • Online
  • Durata:
    2 Mesi
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Partendo dalle basi scientifiche e dai campi di applicazione di questo strumento comunicativo, trasversale a svariate figure professionali, viene poi proposto come renderlo uno strumento utile nell'ambito lavorativo di ogni giorno.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Online

Domande più frequenti

· Quali sono gli obiettivi del corso?

Il corso si propone di dare delle conoscenze teoriche di base di questo strumento e in seguito di sviluppare competenze pratiche e operative al fine di interiorizzare questa modalità relazionale per applicarla al proprio campo professionale.

· A chi è diretto?

Il corso è indirizzato a operatori psico-sociali che lavorano con adolescenti e giovani adulti: psicologi, psicoterapeuti, counselor, educatori, assistenti sociali, personale medico e paramedico e insegnanti.

· In cosa si differenzia questo corso dagli altri?

Con oltre 100 corsi ogni anno e un'esperienza trentennale nell'ambito socio-educativo, Erickson riunisce nei suoi corsi qualità, esperienza e innovazione.

· Quali saranno i passi successivi alla richiesta di informazioni?

Dopo aver chiesto informazioni verrete ricontattati tramite una mail contenente ulteriori informazioni sul corso selezionato e alcune informazioni generali sulla proposta formativa Erickson.

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Colloquio motivazionale
Colloquio di aiuto
Strumento relazionale
Sostegno emotivo

Professori

Annachiara Scamperle
Annachiara Scamperle
Dott.ssa

Programma

Programma

Modulo 1 - La relazione con gli adolescenti: lotta o danza? Lo spirito del Colloquio Motivazionale
Obiettivi:
in questo modulo l’operatore verrà stimolato ad acquisire maggiore consapevolezza del proprio stile e atteggiamento all’interno delle relazioni d’aiuto con i ragazzi e inizierà a familiarizzare con l’atteggiamento “di cuore” sotteso al modello motivazionale, esplorandone gli elementi di cui è composto e verificando attraverso il materiale proposto e le esercitazioni quanto di “motivazionale” è già presente nella propria “cassetta degli attrezzi”. Questo modulo si propone soprattutto di stimolare nell’operatore una riflessione che nasce dal confronto tra lo spirito che egli porta nell’interazione con l’adolescente e lo spirito proposto dal modello motivazionale. Non si tratta solo di ciò che un operatore fa, ma soprattutto del modo di intendere la relazione d’aiuto e il proprio ruolo nel percorso di cambiamento del ragazzo.
Contenuti:
– Introduzione: Lo spirito del Colloquio Motivazionale, la musica.
– Collaborazione, evocazione, accettazione.
– Le trappole nella relazione con gli adolescenti.

Modulo 2 - Perchè e come cambiano gli adolescenti
Obiettivi:
in questo modulo si comprenderanno i meccanismi e gli elementi che stanno alla base della motivazione umana e le modalità con cui essi possano agire sul cambiamento degli adolescenti. Si imparerà inoltre a riconoscere questi elementi nel linguaggio dei ragazzi, utilizzandolo a fini strategici per promuovere il cambiamento. Verranno affinate le capacità di orientamento all’interno delle modalità comunicative talvolta incomprensibili o contraddittorie dei ragazzi, imparando a decifrare e riconoscere all’interno del loro linguaggio quelle espressioni che esprimono il cambiamento (Affermazioni Orientate al Cambiamento) in modo da poterle valorizzare e rinforzare laddove ci sono o evocarle e stimolarle laddove mancano. Si imparerà infine a riconoscere e rispondere alle espressioni di resistenza al cambiamento dell’adolescente (Affermazioni Orientate al Mantenimento dello Statu quo).
Contenuti:
– I tre fattori della motivazione: importanza, fiducia, disponibilità.
– Gli stadi del cambiamento di Prochaska e Di Clemente.
– Introduzione alle OAC e AOM: il ruolo che giocano nel cambiamento.

Modulo 3 - Imparare a pensare motivazionale: le abilità di base
Obiettivi:
in questo modulo l’operatore imparerà a mettere in pratica a livello comportamentale lo spirito del Colloquio Motivazionale, attraverso l’utilizzo delle cinque abilità di base e imparando a scegliere le parole più strategiche per rispondere alle affermazioni del ragazzo, abituandosi così a mantenere all’interno dell’interazione un atteggiamento funzionale a sviluppare e sostenere la motivazione al cambiamento. Queste micro abilità costituiscono i “mattoni” che compongono l’ascolto attivo e che l’operatore potrà poi utilizzare nei diversi momenti dell’intervento, al fine di comunicare in ogni situazione lo spirito motivazionale. Si imparerà inoltre a riconoscere e a evitare i più diffusi ostacoli all’ascolto attivo, e quindi al cambiamento, che un operatore può mettere in atto nelle interazioni con gli adolescenti: i blocchi della comunicazione. Si esploreranno le situazione e i motivi per cui è più alto il rischio di impiegarli.
Contenuti:
– Introduzione alle abilità di base: le parole.
– Ascolto riflessivo, domande aperte e riassunti.
– I blocchi della comunicazione.

Modulo 4 - Il metodo del Colloquio Motivazionale: come strutturare il colloquio con l'adolescente
Obiettivi: in questo modulo verranno illustrati i quattro processi che rappresentano la struttura di un colloquio in stile motivazionale e gli obiettivi intermedi caratteristici di ogni fase, che fungono da guida per l’operatore nel fluire del colloquio. Si approfondiranno gli obiettivi specifici di ogni fase e come raggiungerli attraverso l’utilizzo delle abilità di base. In questo modulo si analizzeranno inoltre le situazioni i cui più frequentemente nascono degli ostacoli al cambiamento, ostacoli che possono presentarsi in ogni fase del colloquio. Si analizzeranno le diverse componenti della resistenza al cambiamento, come fenomeno relazionale che nasce dallo scambio tra operatore e cliente, e come scarsa disponibilità al cambiamento di un comportamento. Si insegnerà al corsista a riconoscere l’insorgere di tali situazioni e a sviluppare strategie efficaci per prevenire tali resistenze e/o “recuperare” in corso d’opera il colloquio limitando i danni.
Contenuti:
– Introduzione: il fluire del Colloquio motivazionale.
– Stabilire una relazione, focalizzare, evocare, pianificare il cambiamento.
– Una concezione relazionale di “resistenza”.
– Fermati, interrompi e aggira: strategie per affrontare il Disaccordo e le AOM.