Il Consulente per la Sicurezza dei Trasporti di Merci Pericolose

Informa del Gruppo Epc
A Roma

1.350 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 21 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Per superare l’esame previsto per ottenere il certificato di formazione professionale rilasciato dal Ministero dei Trasporti -Per svolgere con competenza il ruolo di Consulente per la sicurezza dei trasporti su strada, per ferrovia o per via navigabile di merci pericolose -Per cogliere un’importante opportunità di crescita e qualificazione professionale -Per predisporre correttamente la relazione annuale e la relazione in caso di incidente -Per adempiere agli obblighi previsti dalla norma.
Rivolto a: Il corso si rivolge principalmente alle seguenti specializzazioni: gas, classi varie e petroliferi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
VIA DELL'ACQUA TRAVERSA 187, 00135, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

Il consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose - Roma 16/19 ottobre 2012 Perché partecipare

- Per superare l’esame previsto per ottenere il certificato di formazione professionale rilasciato dal Ministero dei Trasporti

- Per svolgere con competenza il ruolo di Consulente per la sicurezza dei trasporti su strada, per ferrovia o per via navigabile di merci pericolose

- Per cogliere un’importante opportunità di crescita e qualificazione professionale

- Per predisporre correttamente la relazione annuale e la relazione in caso di incidente

- Per adempiere agli obblighi previsti dalla norma

(*) Il corso si rivolge principalmente alle seguenti specializzazioni: gas, classi varie e petroliferi

000000;">Programma

1° giorno (9,30 – 17,30) – 2° giorno (9.00 – 17.00)

Renato Mari – Responsabile Servizio Logistica Federchimica

Il D.Lgs. 4 febbraio 2000 n. 40

Gli obblighi del consulente

Indicazioni per la redazione della relazione annuale

La classificazione delle merci pericolose:

- procedura di classificazione delle soluzioni e delle miscele

- struttura dell’enumerazione delle materie

- classi di merci pericolose e principi di classificazione

Documentazione di viaggio

Regimi di esenzione

Emergenze trasporti

Cause e conseguenze di incidenti

Marcatura ed etichette di pericolo

Condizioni generali di imballaggio

Requisiti relativi agli imballaggi e prescrizioni riguardanti le prove sugli imballaggi

3 °- 4° giorno

9,00 - 17,00

Giandomenico Villa – Esperto di trasporto e gestione delle merci pericolose, Presidente del “Comitato Orange Project”

Veicoli, container, cisterne ed altri mezzi di contenimento e trasporto delle merci pericolose: caratteristiche costruttive, approvazione e revisioni periodiche.

Verifica dell’idoneità al trasporto e impiego di veicoli, veicoli-cisterna e container

Procedure di lavaggio

Esercitazioni sul materiale d’esame ministeriale

000000;">Metodologie didattiche Ti consentono di interagire attivamente attraverso la simulazione di situazioni concrete. Sono costituite da:

- indicazioni e criteri operativi per la soluzione dei questionari di esame predisposti dal Ministero dei Trasporti;

- soluzioni guidate per gli studi dei casi più significativi proposti dal Ministero anche con riferimento alle procedure di carico e scarico.

000000;">Materiale didattico

Ogni partecipante riceverà la seguente documentazione:

- volume “Il consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose” di G. Villa e C. Amantia, III Edizione (2007), EPC Libri.

- “ABC della sicurezza”, manuale ad uso dei lavoratori, di M. Lepore, EPC (art. 36 D. Lgs. 81/08)

- “ABC delle procedure di emergenza ed evacuazione”, manuale ad uso dei lavoratori, di S. Marinelli, EPC (art. 36 D. Lgs. 81/08)

- “ABC del primo soccorso in azienda”, manuale ad uso dei lavoratori, di A. Sacco – M. Ciavarella, EPC (art. 36 D. Lgs. 81/08)

- raccolta inedita di relazioni e presentazioni dei docenti, sia su supporto cartaceo che su pen drive.

000000;">Modalità e quota di iscrizione

Le iscrizioni dovranno essere confermate mediante l’invio della scheda di iscrizione per fax o per posta. La quota di iscrizione è di Euro 1.700,00 + IVA 20%. Per le associate Federchimica e per iscrizioni pervenute almeno 15 giorni prima della data di inizio del corso è prevista una quota ridotta di Euro 1.350,00 + IVA 20%.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico, le colazioni di lavoro, i coffee break, un servizio di navetta, attivo dal pomeriggio del primo giorno dall’Istituto INFORMA alla sede degli alberghi convenzionati.

Condizioni di particolare favore sono previste per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa azienda.



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto