Il Counselling Sistemico in Medicina

Istituto Change
A Torino

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per professionisti
  • Torino
  • 120 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Alla gestione delle comunicazioni con pazienti e familiari anche in situazioni difficili.
Rivolto a: Medici e pediatri.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
via Ormea 22, 10125, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea in medicina

Professori

Giorgio Bert
Giorgio Bert
medico

Mauro Doglio
Mauro Doglio
formatore

Silvana Quadrino
Silvana Quadrino
psicoterapeuta

Programma

Il corso prevede 7 incontri di due giornate ciascuno ( ore 9,30-18,30 ). Ha l'obiettivo di portare i partecipanti a 1- Acquisire una logica di tipo sistemico, che dia al professionista la capacità di vedere la complessità delle relazioni , di tenere conto dei sistemi di cui fa parte il paziente e di quelli di cui fa parte il professionista e di vederne le regole, a tenere conto degli effetti pragmatici delle comunicazioni.2- Approfondire la conoscenza di sé, attraverso strumenti quali l’autobiografia, la narrazione e le medical humanities 3 - Affinare le tecniche comunicative del counselling sistemico

Il corso sarà condotto dai docenti dello staff formativo di CHANGE.I moduli di sistemica sono coordinati da Mauro Doglio, filosofo, counsellor. I moduli di medical humanities sono coordinati da Giogio Bert, medico. I moduli di tecniche di colloquio sono coordinati da Silvana Quadrino, psicologa, psicoterapeuta, counsellor
Primo incontro
Prima giornata
ore 9,30 -13,30 Conoscere se stessi: l’ autobiografia come strumento per una migliore relazione con i pazientiOre14,30 -18,30 Le basi del pensiero sistemico : i sistemi e le loro regole, la comunicazione e i suoi effetti pragmatici
Seconda giornata
Ore 9,30 - 13,30 La struttura delle comunicazioni umane: contesto, messaggi, proposte come base nella costruzione delle relazioni
Ore 14,30-18,30 Gli atteggiamenti mentali che favoriscono la comunicazione in ambito sanitario
Secondo incontro – 15-16 febbraio 201
Prima giornata
Ore 9,30 - 13,30 Conoscere la propria famiglia: il genogramma come strumento di autoconoscenza e di conoscenza del paziente
Ore 14,30-18,30Oltre l’ anamnesi : la tecnica delle domande esplorative come completamento del colloquio anamnestico
Seconda giornata
Ore 9,30 - 13,30 Da lineare a circolare: gli strumenti per leggere la comunicazione in chiave sistemica Ore 14,30-18,30 Parlare con il paziente, parlare della famiglia: dalle ipotesi lineari alle ipotesi sistemiche
Terzo incontro – 29-30 marzo 2011

Prima giornata
Ore 9,30 - 13,30 La malattia narrata: nella letteratura e nello studio del medico
Ore 14,30-18,30 L’ascolto attivo, in pratica: come intervenire nelle narrazioni dei pazienti senza bloccarli e senza lasciarsi travolgere
Seconda giornata
Ore 9,30 - 13,30 Comunicazione, corpo e potere: altri modi di osservare le relazioni
Ore 14,30-18,30Il mondo del medico, il mondo del paziente: come intervenire negli equilibri della famiglia evitando i “modi barriera”
Quarto incontro – 12-13 aprile 2011
Prima giornata
ore 9,30 - 13,30 Il medico e la malattia: esperienze, emozioni, ricordi
Ore 14,30-18,30 Le comunicazioni nei sistemi umani: regole, relazioni, equilibri nella comunicazione fra il medico, il paziente e la famiglia
Seconda giornata
ore 9,30 - 13,30Il problema della verità nella relazione medico-paziente

Ore 14,30-18,30 Le parole del medico, le parole del paziente: la comunicazione a due vie e la co-costruzione di significati
Quinto incontro- 24-25 maggio 2011
Prima giornata
Ore 9,30 - 13,30 Valori, convinzioni, pregiudizi : la loro influenza nel lavoro del medicoOre 14,30-18,30 Indicazioni, prescrizioni, proposte di cambiamento: tecniche per evitare la contrapposizione e la reattanza e facilitare la cooperazione
Seconda giornata:
Ore 9,30 - 13,30 Sistemica e conflitti: come la teoria può aiutare nella pratica per uscire dai conflitti, o per evitare di esserne travolti
Ore 14,30-18,30 Comunicazione e emozioni: la comunicazione di cattive notizie, il fronteggiamento di momenti emotivamente intensi
Sesto incontro 14-15 giugno 2011

Prima giornata
Ore 9,30 - 13,30 il paradigma della complessità,1 : servizi, strutture, reti.
Ore 14,30-18,30 Dal consenso informato alla scelta informata: come affiancare pazienti e familiari nei momenti decisionali
Seconda giornata ore 9,30 - 13,30 Etica e deontologia nell’attività quotidiana del medico
Ore 14,30-18,30 Il colloquio con più di una persona: come evitare alleanze, come facilitare scelte condivise
Settimo incontro 11-12 ottobre 2011
Prima giornata
Ore 9,30 - 13,30 Storie di medici, storie di pazienti ( casi raccolti dai corsisti durante il master)
Ore 14,30-18,30 Il paradigma della complessità 2: paradossi, umorismo e altre piccole strategie di sopravvivenza
Seconda giornata
Ore 9,30 - 13,30 Ore 14,30-18,30
Prove finali di colloquio, valutazione e autovalutazione


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto