IL DANNO PATRIMONIALE DA SINISTRI STRADALI

Altalex Formazione
A Milano e Roma

171 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • In 2 sedi
  • 7 ore di lezione
  • Durata:
    1 Giorno
Descrizione

Il corso si propone di "mettere ordine" in questa tormentata materia, esponendo ordinatamente i problemi, gli orientamenti della giurisprudenza e le soluzioni preferibili. Particolare attenzione sarà dedicata alle concrete tecniche liquidatorie del danno. Infine, saranno esaminati i problemi processuali legati alla corretta allegazione, alla corretta prova e alla corretta contestazione della domanda di ristoro del danno patrimoniale.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Scarlatti, 33 ang. Piazza Luigi di Savoia , 20124, Milano, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Roma
Via Cavour 50/A, 00187, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Danno ai veicoli
Fermo tecnico
Accertamento quantum capacità perduta

Professori

Marco Rossetti,
Marco Rossetti,
magistrato

Magistrato all’Ufficio Massimario della Corte di Cassazione.Per 16 anni giudice del tribunale di Roma;7 anni di presidenza del comitato per la formazione dell'albo dei c.t.u.;Membro del Cons.Dir. dell'AIDA;Membro per 4 anni della Commissione Giuridica dell'ACI.Docente nella Scuola di spec. per le professioni legali dell'Università Roma Tre e nella scuola forense dell’Ordine degli Avvocati di Latina.1998-2001 assistente di studio alla Corte Costituzionale.Molte pubblicazioni e curatore della banca dati elettronica “La responsabilità civile”,e del software “DIR-Danni, interessi, rivalutazione”

Programma

Il danno patrimoniale che può derivare da un sinistro stradale non ha mai fatto scomodare più di tanto le Sezioni Unite o la Corte Costituzionale. Non si creda, tuttavia, che esso non presenti insidie. Incertezze si registrano tuttora nella giurisprudenza per quanto attiene all’accertamento ed alla liquidazione del c.d. danno da “fermo tecnico”, ovvero sulla cedibilità all’autoriparatore del credito risarcitorio vantato dalla vittima, o ancora della risarcibilità del valore d’uso del veicolo danneggiato, piuttosto che di quello commerciale. Non minori sono le incertezze che si registrano nel campo dell’accertamento e della liquidazione del danno da riduzione della capacità di lavoro e di guadagno. In questo settore, anzi, spes­so non ci si intenade nemmeno sul lessico da adottare: così, non sono rare le confusioni concettuali tra i concetti di “invalidità”, “inabilità” ed “incapacità”; né vi è concordia circa i criteri di accertamento del nesso di causalità tra le lesioni personali e la riduzione della capacità di guadagno. Il corso si propone di “mettere ordine” in questa tormentata materia, esponendo ordinatamente i problemi, gli orientamenti della giurisprudenza e le soluzioni preferibili. Particolare attenzione sarà dedicata alle concrete tecni­che liquidatorie del danno. Infine, saranno esaminati i problemi processuali legati alla corretta allegazio­ne, alla corretta prova ed alla corretta contestazione della domanda di ristoro del danno patrimoniale.

Programma

• ll danno ai veicoli
• ll fermo tecnico
• ll trattamento dell’IVA
• La cessione del credito risarcitorio
• Il danno alla cenestesi lavorativa
• Il danno alla capacità produttiva
• La base di calcolo: il reddito della vittima
• L’incapacità produttiva temporanea
• L’incapacità produttiva permanente
• L’accertamento del quantum di capacità perduta
• La prova del danno da incapacità permanente
• Liquidazione del danno da incapacità produttiva permanente
• Le operazioni di capitalizzazione


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto