Il Lavoro in Gruppo e lo Strumento Creativo. un Percorso Esperenziale Attraverso L’arteterapia e lo Psicodramma

O.N.G. Accademia Psicologia Applicata
A Palermo

200 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Palermo
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Facilitazione dei seguenti apprendimenti: feedback, ossia apprendere a dare e ricevere informazioni, ad accettare in modo funzionale le critiche altrui; - accettazione delle differenze, per cui il gruppo cessa di esercitare pressioni volte ad uniformare i suoi membri ad uno schema comportamentale standardizzato; - circolazione della leadership; - capacità espressiva, basata sul veicolare autenticamente pensieri ed emozioni; - elementi di gestione del conflitto; - lettura del contesto, cioè una maggiore capacità di comprendere i comportamenti altrui e propri entro il gruppo, poiché og.
Rivolto a: Il corso è aperto a max 15 persone. Studenti delle Facoltà di scienze della formazione, Psicologia, Scienze dell'educazione, Medicina e Chirurgia, CdL in Professioni sanitarie (Terapista della Neuro e Psicomotricità dell'età evolutiva, Tecnico della riabilitazione psichiatrica, Terapista occupazionale, etc) e tutti coloro che vogliono acquisire maggiori conoscenze sugli strumenti operativi in gruppo.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Palermo
via Vincenzo Di Marco, 1/B, 90143, Palermo, Italia
Visualizza mappa

Professori

chiara de franchis
chiara de franchis
Psicologa, psicodrammatista,PhD Psicologia Clinica UNISA

Componente del direttivo dell’Associazione Mediterranea di Psicodramma (A.M.P. - prof. M. Gasseau)

Concetta Romano
Concetta Romano
Psicologa, psicoterapeuta,psicodrammatista

Componente del direttivo dell’Associazione Mediterranea di Psicodramma (A.M.P. - prof. M. Gasseau) , socio dell’Ass. per la ricerca e la formazione in psicoterapia individuale, di gruppo, istituzionale e psicodramma analitico (A.P.R.A.G.I.P.)

Gabriella Cinà
Gabriella Cinà
Psicologo, Arteterapeuta Art Therapy Italiana

Psicologa, Arteterapeuta Art Therapy Italiana, Counselor I livello Istituto dell'Approccio Centrato sulla Persona, Perfezionata in Psiconcologia presso L.U.M.S.A., Applicatore Metodo Feuerstein Standard e Basic Pedagogia della Mediazione, Collaboratore Centro Regionale Trapianti Sicilia, Collaboratore U.O. di Psichiatria di Collegamento ASP Palermo, ha esperienza nell'area del disagio psichico, della disabilità cognitiva e relazionale e del disagio psicologico reattivo a malattie organiche.

Giovanni Battista Quadrio
Giovanni Battista Quadrio
Psicologo,Arteterapeuta Art Therapy Italiana

Artista, Ha esperienza specifica in campo penitenziario, con i minori, i disabili, nell’ambito della salute mentale e della formazione. Docente ordinario del CERISDI (Centro Ricerche e Studi Direzionali).

Programma



Perché l’Arteterapia e lo Psicodramma analitico come strumenti di formazione?



Lo psicodramma è un metodo che permette di esplorare la rete di relazioni in cui si è inseriti, attraverso la rappresentazione scenica di momenti significativi della propria esistenza. Sviluppa le capacità di spontaneità e creatività dell'individuo, la flessibilità dei ruoli e permette l’assunzione di un punto di vista nuovo che faciliti e promuova il cambiamento. Le scene dei partecipanti divengono tessere che compongono un tema riconducibile al collettivo, alternando ciò che è individuale a ciò che è transpersonale e culturale. L'uso dei materiali artistici, quale linguaggio specifico dell'Arte Terapia, è di primaria importanza per promuovere e veicolare l'espressione e la comunicazione: il linguaggio dell'opera costituisce l'elemento fondamentale del dialogo verbale e non verbale. L'approccio di Art Therapy Italiana sottolinea l'importanza del processo creativo nella relazione, considerandolo nel suo aspetto evolutivo e relazionale. Ogni oggetto artistico creato, è una presenza che influisce su chi l'ha prodotto e su chi ne fruisce, il cui fine è di ampliare la propria esperienza, la conoscenza di sé e del mondo che ci circonda.


Obiettivi

Facilitazione dei seguenti apprendimenti:



- feedback, ossia apprendere a dare e ricevere informazioni, ad accettare in modo funzionale le critiche altrui;

- accettazione delle differenze, per cui il gruppo cessa di esercitare pressioni volte ad uniformare i suoi membri ad uno schema comportamentale standardizzato;

- circolazione della leadership;

- capacità espressiva, basata sul veicolare autenticamente pensieri ed emozioni;

- elementi di gestione del conflitto;

- lettura del contesto, cioè una maggiore capacità di comprendere i comportamenti altrui e propri entro il gruppo, poiché ognuno si specchia negli altri che fungono da riferimento e controllo (mirroring);

- creatività nell’interpretazione del proprio ruolo, per rispondere alle richieste di ambienti diversi senza perderne in autenticità;

- consapevolezza degli aspetti verbali e non verbali e gestione di essi.


Perchè partecipare?

Lo strumento creativo e la metodologia integrata diventano possibilità di esplorazione dei significati profondi di situazioni ed esperienze relazionali, e consentono l’emersione di informazioni e vissuti che, opportunamente elaborati, permettono l’acquisizione di apprendimenti sia emotivi che cognitivi di gran lunga più efficaci della tradizionale formazione d’aula, poiché fondati sull’esperienza personale in gruppo autentica e creativa.




Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto