Il Pesce (Di Mare e Acqua Dolce)

Congusto Scuola di Cucina, dal 2003
A Milano

460 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • 16 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: A conoscere al meglio il pesce; un viaggio alla scopertadelle diverse metodologie di cottura di sgombri, sardine, aguglie ed alici.
Rivolto a: Ad appassionati.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Enrico Tazzoli 11, 20154, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

solo passione e curiosità

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

La preparazione dei primi e dei principali condimenti a base di pesce. Le tecniche di cottura del pesce, l’abbinamento ai principali contorni di verdure per cene dal sapore di mare indimenticabili…

INOLTRE IL PESCE AZZURRO
Sempre considerato un cibo di scarso pregio, forse perchè si trovava abitualmente sulle mense della povera gente, ha avuto la sua giusta riscossa e gli è stato riconosciuto il suo alto valore alimentare che gli assegna un ruolo fondamentale in una moderna dieta equilibrata.
Ricchissimo di proteine facilmente assimilabili, povero di grassi (e quei pochi grassi sono tutti "buoni"), gustoso ed economico, è il protagonista di una sana alimentazione mediterranea.
Un viaggio alla scopertadelle diverse metodologie di cottura disgombri, sardine, aguglie ed alici.
Il pesce azzurro comprende diverse varietà (acciuga, aguglia, sarda, sgombro) raggruppate in questa categoria per il colore tipico delle scaglie ventrali e laterali. Il costo è ridotto, grazie alla grande quantità di pescato, reperibile anche facilmente nei nostri mari. Questo pesce si deteriora facilmente, caratteristica che ha favorito la nascita di diversi metodi di conservazione e distribuzione (conservazione sott'olio, sotto sale, lavorazione in pasta). Il pesce azzurro ha una buona quantità di proteine e quantità variabili di grasso (da 1,05 g per 100 g dell'aguglia agli 11,1 dello sgombro). Anche l'apporto calorico è variabile, dalle 96 calorie dell'acciuga (ogni 100 g) alle 168 dello sgombro.

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 8

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto