Il testo in scena

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

Descrizione «Un ebreo marginale»: attualità della Passione.

Il corso affronta testi performativi liturgici, teatrali, coreografici, musicali e cinematografici sul racconto evangelico quale archetipo dell’esilio e della diaspora in terra.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Analisi testuale
Interpretazione nuovo testamento

Programma

«Un ebreo marginale»: attualità della Passione.

Il corso affronta testi performativi liturgici, teatrali, coreografici, musicali e cinematografici sul racconto evangelico quale archetipo dell’esilio e della diaspora in terra. La figura e la vita di Cristo è storia esemplare non solo del dramma sacro ma anche, nel più recente disegno esegetico di John P. Meier, di ogni migrazione e condanna alla marginalità della storia: la «salute del Mondo» grazie alla «desolazione di un corpo». Dal modello delle sacre rappresentazioni medievali e quattrocentesche alla tragedia sacra barocca di Francesco Pona, Il Christo Passo (1629); dalla Passione di Gesù Cristo azione sacra (post-oratorio e pre-melodramma) di Pietro Metastasio (1730) all’evento filmico di Pier Paolo Pasolini (Il Vangelo secondo Matteo, 1954) o al progetto speciale di Virgilio Sieni per Biennale Danza di Venezia (Vangelo secondo Matteo. 27 quadri coreografici, 2014), fino alle versioni, tra nuovo umanesimo e ibridazione musicale, delle passioni bachiane offerte da John Neumeier (Matthäus Passion, 1981), Alain Platel (Pitié!, 2008), e Laurent Chétouane (Bach/Passion/Johannes, 2014): sarà il problema di questo «corpo ai margini», in tutta la sua Theatralische Sendung, a interrogare l’attualità dei suoi esilî e dei suoi ritorni.

Modalità d´esame

Orale in sessione

Bibliografia di riferimento

Testi:

- Castellano Castellani, La rappresentazione della Cena e della Passione, in Sacre rappresentazioni del Quattrocento, a c. di Luigi Banfi, Torino, Utet, 1963 e 1997.

- Francesco Pona, Il Cristo Passo (1629), a c. di Stefano Tomassini, Piacenza, LIR, 2015.

- Pietro Metastasio, La passione di Gesù Cristo (1730), in Id., Oratorî sacri, a c. di Sabrina Stroppa, Venezia, Marsilio, 1996.

- Lothar Schreyer, Crocifissione (1920), in Drammi dell’espressionismo, a c. di Cristina Grazioli, Genova, Costa & Nolan, 1996.

- Curzio Malaparte, Il Cristo proibito (1950), riduzione teatrale di Ugo Chiti e Massimo Luconi, Firenze, Vallecchi, 1994.

- Pier Paolo Pasolini, Il Vangelo secondo Matteo (1964) in Id., Il Vangelo secondo Matteo. Edipo Re. Medea, Milano, Garzanti, 2006.

- Vangelo secondo Matteo. 27 quadri coreografici di Virgilio Sieni, Venezia, La Biennale di Venezia, 2014.

Saggi (un titolo a scelta fra i seguenti):

- Freddie Rokem, Filosofi e uomini di scena. Pensare la performance (2009), a c. di Annalisa Sacchi, Milano, Mimesis, 2013.

- Erika Fischher-Lichte, Estetica del performativo. Una teoria del teatro e dell’arte (2004), Roma, Carocci, 2014.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto