Ingegneria edile e delle costruzioni civili

Università degli Studi di Pisa
A Pisa

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Pisa
Descrizione

Il laureato del Corso di Laurea Magistrale dovrà essere capace di ideare, pianificare, progettare, realizzare e dirigere sistemi, organismi (edifici, opere infrastrutturali ecc.), processi e servizi complessi e/o innovativi nell’ambito delle costruzioni edili e civili, anche con approccio interdisciplinare, nonché di progettare e gestire prove sperimentali anche di elevata complessità nello stesso ambito. Il percorso formativo, proiettato verso l’esercizio della professione nell’ambito europeo, mira alla maturazione di una mentalità propositiva e organizzativa aperta e versatile, fondamentalmente operativa e razionale, con ampie potenzialità di aggiornamento e conversione. 

2) Insieme delle conoscenze e abilità che caratterizzano tale profilo: 
- conoscenza approfondita delle discipline di base necessarie per la modellazione dei fenomeni fisici attinenti le costruzioni civili (matematica, fisica ecc.) e capacità di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere problemi anche complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare; 
- conoscenza degli aspetti teorico-scientifici generali dell’ingegneria con lo scopo di pervenire in modo interdisciplinare alla soluzione dei problemi per lo studio, la progettazione, la realizzazione e la gestione delle costruzioni civili; 
- conoscenza approfondita degli aspetti teorico-scientifici dei diversi settori dell’Ingegneria Civile, con riferimento agli aspetti progettuali e costruttivi in generale e, in particolare, a quelli strutturali, in stretta connessione con gli altri aspetti tecnici e tenendo conto di quelli di pianificazione e gestionali; 
- capacità di concepire, analizzare e dimensionare costruzioni civili gestendone gli aspetti tecnici, con particolare approfondimento degli organismi portanti (edifici, ponti,...

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Pisa
Lungarno Antonio Pacinotti, 43 , 56122, Pisa, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Ingegneria edile

Programma

  • CURRICULUM Costruzioni Civili Classe LM 23
  • CURRICULUM Edile Classe LM 24
CURRICULUM Costruzioni Civili Classe LM 23
  • Tirocinio (3 cfu)

    • Acquisizione di abilità pratiche di tipo professionale o scientifico
  • Strutture di Fondazione e Fondazioni (6 cfu)

  • Tecnica delle Costruzioni I (6 cfu)

  • Costruzioni Idrauliche (9 cfu)

    • Obiettivo del corso è fornire le conoscenze necessarie per avviare l’allievo alla progettazione e alla gestione delle opere idrauliche semplici.
      Il programma di massima del corso è il seguente:
      - ELEMENTI DI IDROLOGIA EIDROGRAFIA
      - SISTEMAZIONI DEI TORRENTI
      - SISTEMAZIONI FLUVIALI
      - ACQUEDOTTI URBANI
      - FOGNATURE URBANE
      - BONIFICHE IDRAULICHE
  • Dinamica delle Strutture (6 cfu)

    • Obiettivi formativi:
      L’allievo deve acquisire competenze sufficienti per analizzare gli effetti delle azioni dinamiche sulle strutture. Particolare attenzione è rivolta alle azioni di interesse dell’ingegneria civile ed ai metodi usati in tale settore, presi a riferimento dalle normative italiane e comunitarie.

      Sintetica descrizione del programma:
      Dinamica di sistemi ad uno e a più gradi di libertà sottoposti ad eccitazioni di vario tipo.
      Dinamica di un sistema lineare continuo.
      Dinamica di un sistema lineare sottoposto ad eccitazione aleatoria.
      Azioni del vento sulle strutture. Analisi sismica delle strutture.
  • Attività a libera scelta (9 cfu)

    • La scelta effettuata tra gli insegnamenti del gruppo “Attività consigliate per la libera scelta” verra' automaticamente approvata. Altre scelte sono soggette ad approvazione da parte del Consiglo di Corso di Studio.
  • 9 cfu a scelta nel gruppo GR2

    • Gli studenti devono scegliere 9 CFU tra gli insegnamenti di Architettura Tecnica e Tipologie Edilizie o Teoria delle Strutture.
    • Architettura Tecnica e Tipologie Edilizie (9 cfu)

      • L’Insegnamento affronta i complementi di Architettura tecnica per quanto riguarda la risposta che il Documento preliminare all’avvio della progettazione (Dpp) ed il progetto esecutivo e cantierabile devono dare in ordine alle sette classi di esigenze di cui alla norma UNI 8289:1981 - sicurezza, benessere ambientale, fruibilità, aspetto, gestione, integrabilità, salvaguardia dell’ambiente. Vengono successivamente definite, classificate ed analizzati i tipi edilizi ed i caratteri distributivi di alcune categorie di opere ad uso pubblico (spazi collettivi). Gli argomenti trattati consentono di mettere gli studenti in condizione di poter effettuare analisi, verifiche, valutazione e validazione di progetti edilizi mediante l’Analisi del Valore. E' previsto un laboratorio di 40 ore con frequenza obbligatoria all'80%
    • Teoria delle strutture (9 cfu)

      • Il corso ha l'obiettivo di presentare lo stato attuale delle tecniche di calcolo, in campo elastico lineare, delle travature e dei continui resistenti bidimensionali piani e di formare la mentalità ingegneristica necessaria all’analisi di un problema strutturale, all’esame critico dei modelli di comportamento e all’utilizzazione dei programmi di calcolo strutturale automatico. I contenuti del corso sono di seguito sintetizzati: - LA PROGETTAZIONE STRUTTURALE: analisi e sintesi. Carattere convenzionale dei calcoli statici. Schematizzazione, modellazione, scelta della procedura di calcolo. L’affidabilità strutturale. - GLI EDIFICI MULTIPIANO: caratteristiche essenziali degli edifici con struttura portante in c.a. e con struttura portante in acciaio. Azioni e loro combinazioni. Le linee d’influenza delle sollecitazioni: il teorema di Land. Le strutture di controventamento: concezioni e criteri di proporzionamento; l’analisi pseudo-spaziale. - IL METODO DEGLI SPOSTAMENTI: concetto di rigidezza. Il teorema di equivalenza. Il calcolo strutturale matriciale. Telai piani: matrice delle rigidezze dell’asta singola; trasformazione di coordinate; assemblaggio delle matrici elementari: matrice delle rigidezze della struttura; trattazione delle condizioni di vincolo e delle sconnessioni interne. Travature reticolari; grigliati piani; telai spaziali. Casi in cui si trascuri la deformabilità estensionale: equazione delle cinque rotazioni e equazioni di Gehler. Il calcolo dei telai piani con metodi iterativi: l’algoritmo di Kani. La risoluzione dei sistemi delle equazioni di equilibrio nell’analisi statica. Il calcolo automatico delle travature su elaboratore elettronico: studio di algoritmi per travature reticolari e telai piani. - PROBLEMI PIANI DELL’ELASTICITÀ LINEARE: le equazioni dell’elasticità lineare: le equazioni di Navier e le equazioni di Beltrami-Michell. Stati piani di deformazione. Stati piani generalizzati di tensione. La funzione degli sforzi. Risoluzione alle differenze finite. Discretizzazione in elementi finiti: matrici caratteristiche degli elementi. Cenni sulla statica delle travi parete. - LA LASTRA SOTTILE INFLESSA: ipotesi semplificative e deduzioni dell’equazione di Lagrange-Kirchhoff. Analisi delle condizioni al contorno. Cenni sulle piastre ortotrope. Metodi classici di risoluzione. Metodi alle differenze finite. Discretizzazione in elementi finiti. - STABILITÀ DELL’EQUILIBRIO ELASTICO: impostazione generale del problema. L’instabilità elastica dei telai piani.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo GR1

    • Gli studenti devono scegliere 12 CFU tra gli insegnamenti di Tecnologia delle Costruzioni Civili (6 CFU), Recupero e Conservazione degli Edifici (6 CFU) o Tecnica e Sicurezza dei Cantieri (12 CFU).
    • Recupero e Conservazione degli Edifici (6 cfu)

    • Tecnica e Sicurezza dei Cantieri (12 cfu)

    • Tecnologie delle Costruzioni Civili (6 cfu)

      • L'obiettivo formativo del corso di Tecnologie delle Costruzioni Civili è quello di conoscere e sapersi orientare nell'ambito delle tecnologie costruttive moderne e tradizionali. A questo riguardo gli studenti, oltre alle lezioni frontali, sono coinvolti in visite a cantieri o aziende produttrici. A lezione vengono inoltre proiettati esempi applicativi e forniti riferimenti documentali e a siti web.
  • Affidabilità Strutturale (6 cfu)

    • Il corso si propone di fornire ai frequentatori metodi sia quantitativi, sia sintetici di valutazione della crisi strutturale. Si intende con ciò la crisi delle strutture che avviene per aver raggiunto il limite di resistenza dei materiali (calcolo a collasso), oppure per perdita di rigidezza (stabilità), oppure per propagazione di fessure (meccanica della frattura e fatica). Il corso si divide in due parti fondamentali: l’approccio deterministico e quello probabilistico.
  • Tecnica delle Costruzioni II (9 cfu)

  • Prova finale (18 cfu)

  • Costruzioni in Zona Sismica (9 cfu)

    • Il corso si propone di fornire le conoscenze di base relative alla risposta delle costruzioni al sisma, relativamente ai diversi materiali e tipologie costruttive. Attraverso gli argomenti svolti durante le lezioni, gli esempi illustrati nelle esercitazioni, ma soprattutto attraverso lo svolgimento guidato di un progetto di un edificio semplice ma completo, si propongono allo studente le tematiche della valutazione delle azioni sismiche, della modellazione, della scelta del tipo di analisi strutturale ed infine dell'applicazione dei moderni criteri di progettazione.
  • Teoria e progetto dei ponti (12 cfu)

    • Obiettivo del corso è fornire la preparazione necessaria per la progettazione di ponti di importanza corrente.
      Il programma di massima del corso è il seguente:
      - GENERALITÀ, CONCEZIONE GENERALE, COLLOCAZIONE, EVOLUZIONE STORICA
      - AZIONI SUI PONTI, LINEE DI INFLUENZA, VERIFICHE
      - I PONTI AD ARCO, I SISTEMI COMBINATI ARCO TRAVE, GLI ARCHI TELAIO
      - I PONTI A TRAVATA, TRAVI RETICOLARI METALLICHE, IMPALCATI A CASSONE IN ACCIAIO E C.A.P., I SISTEMI MISTI IN ACCIAIO CALCESTRUZZO, PILE E SPALLE
  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR4

    • Gli studenti devono scegliere 6 CFU tra gli insegnamenti di Architettura Tecnica II (6 CFU), Diagnostica e Consolidamento (6 CFU) o Scavi, Rilevati e Opere di Sostegno (6 CFU).
    • Architettura Tecnica II (6 cfu)

      • Il corso si propone di integrare le conoscenze acquisite nell'insegnamento di Architettura Tecnica in relazione alla progettazione nei diversi ambiti. In tale ottica il corso sarà organizzato in diverse fasi mirate ad evidenziare la complessità del progetto e la necessaria diversità del medesimo in relazione ai diversi tipi di intervento ed ai diversi contesti. Verranno approfondite le tematiche inerenti il rapporto tra architettura e tecnica attraverso l’analisi comparata di diversi progetti sviluppati in ambiti storici diversi ed in culture diverse. Il corso sarà mirato ad analizzare le diverse componenti del progetto edilizio ed a valutare le soluzioni conformi idonee ad ogni singolo caso. In tale quadro il rapporto tra architettura e tecnica sarà correlato anche alla lettura tipologica ed al rapporto tra edificio e contesto. Durante il corso si affronteranno le tematiche relative alla progettazione e realizzazione degli edifici in relazione ai diversi contesti ed ai diversi tipi edilizi, sia che si tratti di nuova edificazione sia che si tratti di recupero dell’esistente. Si analizzeranno in modo critico i procedimenti costruttivi tradizionali e quelli ad alta componente tecnologica. Le esercitazioni saranno due, la prima affronterà il tema del rapporto tra architettura e tecnica attraverso la lettura di alcune opere architettoniche, mentre la seconda sarà orientata al progetto di recupero edilizio dalla scala urbana sino al dettaglio costruttivo. E' previsto un laboratorio di 40 ore con frequenza obbligatoria all'80%.
    • Scavi, Rilevati e Opere di Sostegno (6 cfu)

    • Diagnostica e Consolidamento (6 cfu)


  • CURRICULUM Edile Classe LM 24
  • Tirocinio (3 cfu)

    • Acquisizione di abilità pratiche di tipo professionale o scientifico
  • Tecnica delle Costruzioni I (6 cfu)

  • Costruzioni Idrauliche (9 cfu)

    • Obiettivo del corso è fornire le conoscenze necessarie per avviare l’allievo alla progettazione e alla gestione delle opere idrauliche semplici.
      Il programma di massima del corso è il seguente:
      - ELEMENTI DI IDROLOGIA EIDROGRAFIA
      - SISTEMAZIONI DEI TORRENTI
      - SISTEMAZIONI FLUVIALI
      - ACQUEDOTTI URBANI
      - FOGNATURE URBANE
      - BONIFICHE IDRAULICHE
  • Attività a libera scelta (9 cfu)

    • La scelta effettuata tra gli insegnamenti del gruppo “Attività consigliate per la libera scelta” verra' automaticamente approvata. Altre scelte sono soggette ad approvazione da parte del Consiglo di Corso di Studio.
  • Impianti Termotecnici per l'Edilizia (9 cfu)

    • L’insegnamento affronta i seguenti temi: impianti di riscaldamento e condizionamento dell’aria nell’edilizia, ventilazione meccanica degli ambienti e qualità dell’aria interna, sistemi solari negli edifici (p.e.: collettori solari termici, sistemi fotovoltaici), utilizzo di sorgenti a bassa entalpia (p.e.: impianti geotermici, …), prestazioni energetiche degli edifici e normativa tecnica, cenni sulla sicurezza degli impianti termici, cenni su altri tipi di impianti negli edifici (p.e.: impianti gas, impianti elettrici, impianti antincendio). E' previsto un laboratorio di 40 ore con frequenza obbligatoria all'80%.
  • 9 cfu a scelta nel gruppo GR2

    • Gli studenti devono scegliere 9 CFU tra gli insegnamenti di Architettura Tecnica e Tipologie Edilizie o Teoria delle Strutture.
    • Architettura Tecnica e Tipologie Edilizie (9 cfu)

      • L’Insegnamento affronta i complementi di Architettura tecnica per quanto riguarda la risposta che il Documento preliminare all’avvio della progettazione (Dpp) ed il progetto esecutivo e cantierabile devono dare in ordine alle sette classi di esigenze di cui alla norma UNI 8289:1981 - sicurezza, benessere ambientale, fruibilità, aspetto, gestione, integrabilità, salvaguardia dell’ambiente. Vengono successivamente definite, classificate ed analizzati i tipi edilizi ed i caratteri distributivi di alcune categorie di opere ad uso pubblico (spazi collettivi). Gli argomenti trattati consentono di mettere gli studenti in condizione di poter effettuare analisi, verifiche, valutazione e validazione di progetti edilizi mediante l’Analisi del Valore. E' previsto un laboratorio di 40 ore con frequenza obbligatoria all'80%
    • Teoria delle strutture (9 cfu)

      • Il corso ha l'obiettivo di presentare lo stato attuale delle tecniche di calcolo, in campo elastico lineare, delle travature e dei continui resistenti bidimensionali piani e di formare la mentalità ingegneristica necessaria all’analisi di un problema strutturale, all’esame critico dei modelli di comportamento e all’utilizzazione dei programmi di calcolo strutturale automatico. I contenuti del corso sono di seguito sintetizzati: - LA PROGETTAZIONE STRUTTURALE: analisi e sintesi. Carattere convenzionale dei calcoli statici. Schematizzazione, modellazione, scelta della procedura di calcolo. L’affidabilità strutturale. - GLI EDIFICI MULTIPIANO: caratteristiche essenziali degli edifici con struttura portante in c.a. e con struttura portante in acciaio. Azioni e loro combinazioni. Le linee d’influenza delle sollecitazioni: il teorema di Land. Le strutture di controventamento: concezioni e criteri di proporzionamento; l’analisi pseudo-spaziale. - IL METODO DEGLI SPOSTAMENTI: concetto di rigidezza. Il teorema di equivalenza. Il calcolo strutturale matriciale. Telai piani: matrice delle rigidezze dell’asta singola; trasformazione di coordinate; assemblaggio delle matrici elementari: matrice delle rigidezze della struttura; trattazione delle condizioni di vincolo e delle sconnessioni interne. Travature reticolari; grigliati piani; telai spaziali. Casi in cui si trascuri la deformabilità estensionale: equazione delle cinque rotazioni e equazioni di Gehler. Il calcolo dei telai piani con metodi iterativi: l’algoritmo di Kani. La risoluzione dei sistemi delle equazioni di equilibrio nell’analisi statica. Il calcolo automatico delle travature su elaboratore elettronico: studio di algoritmi per travature reticolari e telai piani. - PROBLEMI PIANI DELL’ELASTICITÀ LINEARE: le equazioni dell’elasticità lineare: le equazioni di Navier e le equazioni di Beltrami-Michell. Stati piani di deformazione. Stati piani generalizzati di tensione. La funzione degli sforzi. Risoluzione alle differenze finite. Discretizzazione in elementi finiti: matrici caratteristiche degli elementi. Cenni sulla statica delle travi parete. - LA LASTRA SOTTILE INFLESSA: ipotesi semplificative e deduzioni dell’equazione di Lagrange-Kirchhoff. Analisi delle condizioni al contorno. Cenni sulle piastre ortotrope. Metodi classici di risoluzione. Metodi alle differenze finite. Discretizzazione in elementi finiti. - STABILITÀ DELL’EQUILIBRIO ELASTICO: impostazione generale del problema. L’instabilità elastica dei telai piani.
  • 12 cfu a scelta nel gruppo GR1

    • Gli studenti devono scegliere 12 CFU tra gli insegnamenti di Tecnologia delle Costruzioni Civili (6 CFU), Recupero e Conservazione degli Edifici (6 CFU) o Tecnica e Sicurezza dei Cantieri (12 CFU).
    • Recupero e Conservazione degli Edifici (6 cfu)

    • Tecnica e Sicurezza dei Cantieri (12 cfu)

    • Tecnologie delle Costruzioni Civili (6 cfu)

      • L'obiettivo formativo del corso di Tecnologie delle Costruzioni Civili è quello di conoscere e sapersi orientare nell'ambito delle tecnologie costruttive moderne e tradizionali. A questo riguardo gli studenti, oltre alle lezioni frontali, sono coinvolti in visite a cantieri o aziende produttrici. A lezione vengono inoltre proiettati esempi applicativi e forniti riferimenti documentali e a siti web.
  • Illuminotecnica e Acustica Applicata (9 cfu)

  • Laboratorio di Architettura Tecnica II (6 cfu)

  • Tecnica delle Costruzioni II (9 cfu)

  • Costruzioni in Zona Sismica (9 cfu)

    • Il corso si propone di fornire le conoscenze di base relative alla risposta delle costruzioni al sisma, relativamente ai diversi materiali e tipologie costruttive. Attraverso gli argomenti svolti durante le lezioni, gli esempi illustrati nelle esercitazioni, ma soprattutto attraverso lo svolgimento guidato di un progetto di un edificio semplice ma completo, si propongono allo studente le tematiche della valutazione delle azioni sismiche, della modellazione, della scelta del tipo di analisi strutturale ed infine dell'applicazione dei moderni criteri di progettazione.
  • Economia ed Estimo Civile (6 cfu)

    • Fornire gli elementi di base per comprendere e interpretare i comportamenti degli agenti economici in generale e a livello di impresa che opera nel settore delle costruzioni. Conoscenze per interpretare ed analizzare un bilancio di esercizio, valutare la convenienza degli investimenti, per determinare il costo di costruzione di un’opera edile. La parte di estimo servirà per acquisire la logica del criterio estimativo con particolare riguardo alle tecniche di valutazione qualitativa e di stima dei costi delle opere edilizie, dei danni e degli interventi urbanistici e infrastrutturali urbani.
  • Prova finale (18 cfu)

  • 6 cfu a scelta nel gruppo GR4

    • Gli studenti devono scegliere 6 CFU tra gli insegnamenti di Architettura Tecnica II (6 CFU), Diagnostica e Consolidamento (6 CFU) o Scavi, Rilevati e Opere di Sostegno (6 CFU).
    • Architettura Tecnica II (6 cfu)

      • Il corso si propone di integrare le conoscenze acquisite nell'insegnamento di Architettura Tecnica in relazione alla progettazione nei diversi ambiti. In tale ottica il corso sarà organizzato in diverse fasi mirate ad evidenziare la complessità del progetto e la necessaria diversità del medesimo in relazione ai diversi tipi di intervento ed ai diversi contesti. Verranno approfondite le tematiche inerenti il rapporto tra architettura e tecnica attraverso l’analisi comparata di diversi progetti sviluppati in ambiti storici diversi ed in culture diverse. Il corso sarà mirato ad analizzare le diverse componenti del progetto edilizio ed a...

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto