Ingegneria Energetica

Università della Calabria
A Arcavacata di Rende

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea
  • Arcavacata di rende
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Arcavacata di Rende
Via P. Bucci, --, Cosenza, Italia
Visualizza mappa

Programma

Obiettivi formativi specifici
Il corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Energetica, è volto alla formazione di un tecnico di alta qualificazione in grado di operare nell'ambito della progettazione avanzata, dell'innovazione e dello sviluppo della produzione, della pianificazione e della programmazione, della gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione, sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle amministrazioni pubbliche.
L'Ingegnere Energetico avrà particolari competenze nel campo della produzione, conservazione, ottimizzazione e gestione dell'energia, con particolare riguardo alla progettazione di sistemi energetici complessi, tradizionali ed innovativi, con particolare riguardo alle energie rinnovabili, ed alla misura delle loro prestazioni.
Il profilo professionale dell'Ingegnere Energetico è caratterizzato dalle seguenti conoscenze ed abilità:
·Conoscenze teorico-scientifiche della matematica, delle altre scienze di base e dell'informatica al fine di identificare e descrivere i problemi complessi dell'ingegneria, per i quali è richiesto un approccio interdisciplinare;
·Conoscenze degli aspetti teorico-scientifici dell'Ingegneria, sia in generale, si in modo approfondito, relativamente a quelli dell'Ingegneria Energetica, con la capacità di identificare, formulare e risolvere, anche in modo innovativo, problemi complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare;
·Capacità di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi ed innovativi;
·Capacità di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità;
·Conoscenze di contesto e di capacità trasversali.
·Conoscenze nel campo dell'organizzazione aziendale (cultura d'impresa) e dell'etica professionale;
·Capacità di comunicare in forma scritta e orale in lingua inglese, oltre che in italiano.

Caratteristiche della prova finale
La prova finale consisterà nella stesura di una tesi sotto la supervisione di uno o più relatori, da cui emerga l'approfondimento dei temi metodologici, e/o la capacità di trasferire conoscenze teoriche nella progettazione di sistemi energetici, e/o la capacità di effettuare convalide sperimentali di modelli teorici. Le modalità di presentazione e di discussione, come pure di valutazione della tesi, saranno definite nel regolamento didattico del corso di laurea specialistica.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati
L'ingegnere energetico sarà in grado di svolgere attività di progettazione, nell'industria meccanica, elettrotecnica, chimica, nell'ambito delle macchine e dei sistemi energetici;
attività di libero professionista nel campo della progettazione degli impianti solari, termici, fotovoltaici, eolici e riguardanti ogni forma di energia alternativa;
attività di libero professionista nel campo della progettazione degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva nel campo dell'edilizia pubblica e privata;
attività di responsabile per la conservazione (risparmio energetico) e l'uso razionale dell'energia (incarico di Energy Manager) nei soggetti operanti nei settori industriale, civile, terziario e dei trasporti.
Un altro sbocco occupazionale naturale è quello dell'industria motoristica. Questa è infatti una delle realtà produttive più significative della Nazione e da tempo ha avviato un processo di decentramento, con insediamenti produttivi sia nel Mezzogiorno sia in Paesi in via di industrializzazione, che induce attività imprenditoriali medio-piccole di grande rilevanza occupazionale nel campo della produzione dei componenti ed in quello della manutenzione.
Il mercato di riferimento è quindi di tipo nazionale/internazionale, per quanto riguarda la produzione dei propulsori e della componentistica, e di tipo locale per quanto riguarda la manutenzione.
Non va infine dimenticata l'industria per la produzione e la gestione di componenti e sistemi energetici (turbine, compressori, impianti per la produzione di energia elettrica ed impianti stazionari per la generazione di potenza), che trovano innumerevoli applicazioni in cicli di processo e produzione industriale.
Attività di ricerca presso laboratori pubblici e privati e presso le Università.
Attività di base
Fisica e chimica

CFU 16
CHIM/07: FONDAMENTI CHIMICI DELLE TECNOLOGIEFIS/01: FISICA SPERIMENTALE
Matematica, informatica e statistica

CFU 35
ING-INF/05: SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONIMAT/03: GEOMETRIAMAT/05: ANALISI MATEMATICAMAT/07: FISICA MATEMATICAMAT/09: RICERCA OPERATIVATotale CFU 51

Attività caratterizzanti
Ingegneria energetica e nucleare

CFU 96
ING-IND/08: MACCHINE A FLUIDO ING-IND/09: SISTEMI PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE ING-IND/10: FISICA TECNICA INDUSTRIALE ING-IND/11: FISICA TECNICA AMBIENTALE ING-IND/15: DISEGNO E METODI DELL'INGEGNERIA INDUSTRIALEING-IND/32: CONVERTITORI, MACCHINE E AZIONAMENTI ELETTRICIING-IND/33: SISTEMI ELETTRICI PER L'ENERGIATotale CFU 96

Attività affini o integrative
Cultura scientifica, umanistica, giuridica, economica, socio-politica

CFU 15
ICAR/01: IDRAULICAING-IND/22: SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALIING-IND/31: ELETTROTECNICAMAT/06: PROBABILITÀ E STATISTICA MATEMATICA
Discipline ingegneristiche

CFU 70
ICAR/08: SCIENZA DELLE COSTRUZIONIING-IND/12: MISURE MECCANICHE E TERMICHE ING-IND/13: MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINEING-IND/14: PROGETTAZIONE MECCANICA E COSTRUZIONE DI MACCHINE ING-IND/16: TECNOLOGIE E SISTEMI DI LAVORAZIONEING-IND/17: IMPIANTI INDUSTRIALI MECCANICIING-IND/27: CHIMICA INDUSTRIALE E TECNOLOGICAING-IND/35: INGEGNERIA ECONOMICO-GESTIONALEING-INF/04: AUTOMATICATotale CFU 85
Altre attività formativeA scelta dello studenteCFU 21Per la prova finaleCFU 29Altre (art. 10, comma 1, lettera f )
Totale
CFU 18Totale CFU 68

Totale Crediti CFU Ingegneria Energetica 300
Docenti di riferimento

AMELIO Mario
BOVA Sergio
CUCUMO Mario Antonio
DE BARTOLO Carmine
KALIAKATSOS Dimitrios

Previsione e programmazione della domanda
Programmazione nazionale delle iscrizioni al primo anno (art.1 Legge 264/1999)
no
Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)
si (n. po

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto