Innovazione, Progettazione Sociale e Conoscenza del non profit

L'Umana Avventura Soc. Coop. Sociale
A Cremona

1.250 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
  • Cremona
  • 130 ore di lezione
  • Durata:
    3 Mesi
  • Stage / Tirocinio
Descrizione

Il Corso in Innovazione, Progettazione Sociale & Conoscenza del non profit è progettato 
per rispondere alla domanda del mondo delle imprese non profit circa l’utilizzo e la professionalizzazione di figure professionali esperte 
nelle aree dell’innovazione progettuale e della conoscenza territoriale. Il percorso formativo è disegnato per acquisire competenze allineate con le più recenti proposte metodologiche relative all’impostazione di progetti, di sistemi contabili e di bilancio, di controllo di gestione e di valutazione e gestione del Project Cycle Management.
L’obiettivo del corso è di sviluppare con i partecipanti, attraverso un intenso percorso di studio e lavoro, un profilo professionale completo, attuale 
e allineato con le richieste provenienti dal mondo del sociale e della progettazione.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Cremona
Cremona, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Pedagogisti, psicologi, educatori, sociologi, collaboratori o consulenti di imprese sociali, fondazioni, associazioni, cooperative sociali e aziende non profit in generale, interessati a sviluppare competenze e metodologie in ambito progettuale.

Cosa impari in questo corso?

Project management
Pedagogia
Progettazione sociale
Educazione e formazione
Foundraising

Professori

Alessandro Portesani
Alessandro Portesani
Direttore Cooperativa L'umanavventura

Giuliano Nicolini
Giuliano Nicolini
Esperto in General manager

Katja Avanzini
Katja Avanzini
Direttore del Consorzio Casalasco Servizi Sociali

Luca Granata
Luca Granata
Project Manager del non profit

Marcello Candotto
Marcello Candotto
Psicologo del lavoro

Programma

Il corso avrà inizio ad aprile 2013 e si concluderà a giugno 2013. L’impegno previsto è a tempo parziale, il venerdì e il sabato, con frequenza obbligatoria.

Venerdì dalle 16.00 alle 20.00 e sabato dalle 9.30 alle 18.30.

L’iniziativa è articolata in sette moduli di formazione della durata di 12 ore, focalizzati su tematiche specifiche. Tali aree tematiche sono affrontate nel programma secondo una prospettiva integrata, che consente di sviluppare nel partecipante capacità di analisi e diagnosi delle diverse situazioni in ottica trasversale e sistemica, coerentemente con le caratteristiche del profilo di competenze oggi sempre più richiesto dalle imprese.

Il corso durerà 130 ore e sarà suddiviso in sette moduli:
  • 5/6 Aprile: Trasformazione del Mercato Sociale in Italia (Renzo Nolli - Direttore Confcooperative Cremona)
  • 12/13 Aprile: Approccio al bando e ai finanziamenti (Sandro Massi - esperto di ricerca fondi e fiscalità degli enti non profit)
  • 19/20 Aprile: Il quadro economico e la pianificazione (Matteo Busnelli - consulente aziendale aspetti economici)
  • 3/4 Maggio: L'ideazione progettuale (Katja Avanzini - Direttore del Consorzio Casalasco Servizi Sociali)
  • 10/11 Maggio: Project Cycle Management (Patrizia Marani)
  • 17/18 Maggio: Monitoraggio e Valutazione (Katja Avanzini)
  • 24/25 Maggio: Chiusura del progetto (Alessandro Portesani - Direttore L'umana Avventura)
  • Giugno 46 ore - Field Training presso Cooperative non profit

Il corso prepara i partecipanti a ricoprire efficacemente e proattivamente il ruolo di Progettista del Sociale in un ONP (Organizzazione Non Profit).

Il programma è stato progettato in modo da consentire il perseguimentodei seguenti obiettivi didattici:

· ampliare e approfondire le conoscenze attraverso il trasferimento di principi, modelli di analisi, metodologie, strumenti e tecniche atti ad affrontare e risolvere le principali problematiche di progettazione e controllo (sapere);

· sviluppare le capacità e le abilità progettuali e operative attraverso l’utilizzo di metodologie didattiche attive ed il continuo confronto con la realtà aziendale (saper fare);


· favorire il miglioramento di atteggiamenti e comportamenti, soprattutto sul versante relazionale, attraverso il team working e la relazione con le imprese (essere).

Per raggiungere tali obiettivi, accanto alla modalità tradizionale della didattica d’aula (lezione) si utilizzeranno, case study, esercitazioni, simulazioni, attività in piccoli gruppi e testimonianze aziendali.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni circa la didattica e le modalità di iscrizione contattare il Coordinatore Didattico al 334/8971000 o alla mail luca.granata@umanavventura.it

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto