Corso Intensivo di Recitazione

Contemporanea-Mente
A Roma

130 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Roma
  • 15 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Il seminario si propone di stimolare, attraverso le tecniche base dell’attore (respirazione, voce, dizione, movimento corporeo, lavoro sensoriale, costruzione del personaggio), a ricercare, ascoltare e conoscere meglio se stessi, a cogliere tutte le emozioni, le variazioni, spesso impercettibili, dello stato d’animo, e, successivamente, a “comunicarle”.
Rivolto a: Attori, danzatori, cantanti, performers e a chi ha voglia di mettersi in gioco.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Casilina 285, 00176, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Età minima 18 anni.

Programma

condotto da MAURIZIO RIGATTI

(Regista, trainer e direttore artistico di CONTEMPORANEA-MENTE cantiere europeo dello spettacolo contemporaneo. Nel cinema è assistente tra gli altri di Ferzan Ozpetek (Le fate ignoranti) e Tomaso Sherman (Chiaroscuro). In teatro dirige Nadia Rinaldi (Affetti collaterali), Stefano Scaldaletti (Il grande volo), J.Emiliano Coltorti e Micol Pambieri (L’amante di Giulietta). E’ creatore della prima grande produzione italiana di circo contemporaneo (Anima e Core) e di una nuova produzione di teatro equestre (Lacrime di luna). Ricercatore e esploratore di nuovi linguaggi, mira il proprio percorso artistico formativo verso la contemporaneità delle forme espressive, e la contaminazione e fusione dei diversi generi.

L’uomo non perderà mai la capacità di provare dei sentimenti, siano “buoni” o “cattivi”, ma può correre il rischio di non “ascoltarsi” e quindi di non riuscire ad esprimere ciò che “sente”.

Proprio in questo l’artista (attore, danzatore, cantante, performer, artista di nuovo circo…) deve esercitarsi: nel mantenere alta questa capacità di “trasmissione” per non rendere la propria arte puramente meccanica ed esteriore.

Rappresentare un sentimento significa in parte anche viverlo. O meglio, esprimerlo nel modo più veritiero, credibile, spontaneo possibile, e i meccanismi che fanno scattare i sentimenti sono molteplici e, a volte, molto lontani dal sentimento stesso.

Il testo proposto per lo studio è IL GABBIANO JONATHAN LIVINGSTON di Richard Bach. Al termine del seminario è prevista una mise en espace aperta al pubblico che anticiperà la realizzazione di uno spettacolo dal titolo IL GRANDE VOLO che verrà proposto alle classi delle Scuole Medie, per il quale verranno selezionati alcuni partecipanti al seminario.

c/o TAOCHI

Via Casilina, 285 ROMA

Da Lunedì 22 OTTOBRE a Venerdì 27 OTTOBRE tutti i giorni ore 16.00/19.00

Ulteriori informazioni

Stage: nessuno
Alunni per classe: 20

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto