Io Canto!

Associazione Culturale Oasi
A Torino

245 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Torino
  • 30 ore di lezione
  • Durata:
    4 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: l corso non mira dunque a creare dei professionisti, ma a far sì che chi vi partecipi si diverta, imparando, oltre che una tecnica, ad eseguire ben presto i propri brani preferiti. Ancorché utile e preferibile, non è necessario saper leggere la musica.
Rivolto a: Io canto! è una nuova proposta di Oasi rivolta a tutti coloro che desiderano apprendere una tecnica vocale di base (o necessitano di rinfrescarla) ed imparare quindi a controllare e gestire la propria voce nel canto. Ovvero, per semplici appassionati, per chi canta in un coro o in un gruppo di qualunque genere, per musicisti e attori, amatoriali o professionisti, che vogliono completare la loro formazione, per chi ha studiato canto a scuola e vuole proseguire, per chi vuole preparare concorsi ed audizioni.

Informazione importanti

Documenti

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
Via Pinelli 23, 10100, Torino, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Nessuno

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Professori

Renata Chiappino
Renata Chiappino
Docente di canto e musicoterapeuta.

Programma

PER CHI?

Io canto! è una nuova proposta di Oasi rivolta a tutti coloro che desiderano apprendere una tecnica vocale di base (o necessitano di rinfrescarla) ed imparare quindi a controllare e gestire la propria voce nel canto. Ovvero, per semplici appassionati, per chi canta in un coro o in un gruppo di qualunque genere, per musicisti e attori, amatoriali o professionisti, che vogliono completare la loro formazione, per chi ha studiato canto a scuola e vuole proseguire, per chi vuole preparare concorsi ed audizioni. Il corso non mira dunque a creare dei professionisti, ma a far sì che chi vi partecipi si diverta, imparando, oltre che una tecnica, ad eseguire ben presto i propri brani preferiti. Ancorché utile e preferibile, non è necessario saper leggere la musica.


ARGOMENTI D’INSEGNAMENTO


Respirazione, postura ed uso del diaframma: il canto e l’emissione della voce partono da una corretta respirazione, aspetto troppo spesso sottovalutato; una corretta inspirazione ed una buona postura possono far guadagnare secondi di fiato preziosi, utili per legare una frase cantata senza spezzettarla con troppi respiri.


Studio delle risonanze e riconoscimento delle cavità facciali: una voce flebile, pur se aiutata da un microfono, non può reggere tutti i tipi di canzoni né resistere ad un intero concerto; conoscendo meglio l'apparato vocale si può potenziare il volume e la tenuta, evitando spesso improvvise afonie e fastidiosi mal di gola.


° Canto vocalizzato sulle varie vocali: è quello che normalmente si definisce “vocalizzo”, utile strumento per riscaldare la voce se usato correttamente, e importantissimo per migliorarne l'estensione.


° Esercizi di intonazione: un cantante non può avere difetti di intonazione, e nessuno è stonato per natura; con un’attenta educazione all’ascolto proprio e degli altri si possono risolvere molti problemi di intonazione; l’appoggio sul diaframma (vedi punto 1) ed il corretto uso dei muscoli facciali (vedi punto 2) faranno il resto.


° Esercizi di ritmica: spesso si sentono buone voci che vanno “fuori tempo”; il cantante può liberamente prendersi pause e spostare accenti, pronunciare bene il testo e legare le frasi musicali, ma dovrà sempre essere pronto a riprendere il tempo; gli esercizi di ritmica serviranno ad essere padroni di qualsiasi brano e spartito.

° Riconoscimento di note ed intervalli: è importante anche per un cantante alle prime armi conoscere con esattezza la sua estensione e saper intonare i vari intervalli musicali; per evitare, in qualsiasi contesto, di cadere dalle nuvole sentendo termini come “triade”, “sesta minore” o “tempo in sei ottavi”.


° Corretto utilizzo di tutta l’estensione della voce: una volta stabilita e potenziata l'estensione vocale, questa non dovrà presentare degli squilibri ma dovrà essere omogenea e fluida; un discorso a parte riguarderà il passaggio tra la voce di “petto” e la voce di “testa” (o “falsetto” per gli uomini).


Tecnica ed interpretazione su brani a scelta del docente e dell’allievo: grande spazio verrà dato da subito allo studio su brani di musica leggera, pop, rock, musical; con pochi cenni riguardanti l’interpretazione, un brano può cambiare fisionomia già in una lezione.


° Tecnica di esibizione: scelta del repertorio, coordinazione del corpo, aspetto coreografico, tecnica microfonica, postura e abbigliamento sul palcoscenico; per le persone che vorranno esibirsi in concerto o tentare dei concorsi di canto verranno spiegate tutte le regole per una corretta esibizione sul palcoscenico.


Tutto ciò verrà insegnato in una formula che prevede, per ogni lezione, circa mezz'ora di teoria, e circa un'ora e mezza di pratica, in cui ciascun allievo sarà seguito ogni volta individualmente per circa 10 minuti, e gli altri faranno tesoro dell'ascolto altrui. Formula dunque che evita sia la lezione di gruppo di massa, tipica dei corsi di coro, sia la lezione individuale, efficace sì, ma dai costi decisamente superiori.

>IL DOCENTE

000000;">Renata Chiappino fa la Musicoterapista, la formatrice in ambito vocale ed espressivo, l’insegnante di canto moderno e la vocalist free improvisation style, con esperienza decennale come solista pop, rock, dance e blues. Tra laboratori di ascolto e vocalità, corsi di canto, gruppi d’espressività vocale per bambini, ragazzi e adulti, musicoterapia in progetti terapeutici-riabilitativi di lievi-gravi disabilità e in contesti preventivi come prenatale e neonatale, Renata si muove in realtà diverse per ambito, pubblico e finalità. Lo spaziare dallo studio tecnico del canto, dell’espressività vocale e della Musicoterapia, alla pratica dello Yoga, del Reiki del Training Autogeno, della Danzamovimentoterapia e della Danza Afro, le ha permesso di ampliare con naturale versatilità le possibilità di approccio e di avvicinamento alla vocalità, consegnandole una visione olistica e relazionale, con particolare attenzione e passione alla libera improvvisazione vocale. Ampia ed importante la sua esperienza come vocalist free improvisation in numerose collaborazioni live e discografiche.

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 9
Persona di contatto: Tullio Lucci

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto