Iron Condor

QTLab
A Lugano (Svizzera)

756 
IVA inc.

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello intermedio
  • Lugano (Svizzera)
  • 8 ore di lezione
  • Durata:
    1 Giorno
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Si tratta di una delle strategie più importanti nel Trading Non Direzionale. Un Condor si ottiene combinando Opzioni su 4 differenti strike: si comprano i 2 strike più esterni e si vendono simultaneamente i due strike più interni. E’ una strategia il cui Rischio è sempre Limitato al solo capitale investito nell’operazione. Durante questa giornata verranno presentate diverse tipologie di Iron Condor:
- Iron Condor Meccanici (con 22 gg di vita residua), sempre a mercato
- Iron Condor con timing sulla Volatilità Implicita (con 40 gg di vita residua)
- Iron Condor su scadenze lontane
- Unbalanced Iron Condor su scadenze vicine (Probabiity Trades)
- Unbalanced Iron Condor su scadenze lontane (Adjust to Profit Lock-in)
Presentiamo, quindi, gli aggiustamenti più efficaci e le regole di Position Sizing e Money Management della posizione (Target e Stop, scaling IN e scaling OUT).

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Da definire
Lugano
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Il corso è rivolto a chiunque chiunque voglia imparare una professione: quella del del trader sui mercati finanziari. Non ci sono particolari requisiti di scolarizzazione, ma è richiesta una conoscenza generale della materia trattata. Se si è proprio all'inizio, basta contattarci per essere messi in condizioni di poter seguire con profitto il corso.

Cosa impari in questo corso?

FARE TRADING NON DIREZIONALE CON LE OPZIONI
OPERARE CON LE OPZIONI
Guadagnare SISTEMATICAMENTE SUI MERCATI

Professori

Luca Giusti
Luca Giusti
Head of Research in QTLab

Laurea in Economia, trader dal 2002, è fra i fondatori del portale Alpha2 nel 2007 e del progetto Additiva nel 2009 da cui esce nel 2011 per trasferirsi in Svizzera ed entrare in un nuovo progetto: www.QTLab.ch. Oggi è il responsabile dell'area della Ricerca e Sviluppo e dell'area Educational. E’ Socio Aggregato S.I.A.T. , fondatore dell’OptionFoum, e ha collaborato e tutt’ora collabora con primari istituti e Banche (IW Bank, e-Trade, Traderlink, Trading Library, Saxo Bank, XTB, Tradestation) ed è dal 2008 relatore all’Investment and Trading Forum (ITF) e al Tol EXPO di Borsa Italiana.

Programma

Si tratta di una delle strategie più importanti nel Trading Non Direzionale. Un Condor si ottiene combinando Opzioni su 4 differenti strike: si comprano i 2 strike più esterni e si vendono simultaneamente i due strike più interni. E’ una strategia il cui Rischio è sempre Limitato al solo capitale investito nell’operazione (ma una corretta gestione rende l’ipotesi di perdita dell’intero capitale investito decisamente remota).

Che sia realizzata solo con opzioni di tipo Put o solo con opzioni di tipo Call (o combinandole insieme ed originando appunto la variante definita “Iron”), il profilo della strategia non cambia. Ciò che cambia sono le alternative di aggiustamento a disposizione del trader nell’eventualità che il sottostante iniziasse a muoversi verso uno dei breakeven point della posizione. In virtù della sua neutralità e simmetria (in termini di decisioni di alternative di aggiustamento della posizione) è la variante di tipo “Iron” su cui il corso si focalizza maggiormente.

I criteri per la scelta del sottostante su cui lavorare sono molteplici, ma i più importanti sono la liquidità delle opzioni (volumi e open interest) e l’analisi del grafico del sottostante, sia in termini tecnici (supporti, resistenze, presenza di trend, compressioni di volatilità…) sia in termini statistici (analisi della distribuzione delle variazioni di prezzo, analisi degli spike per individuarne la frequenza, l’eventuale bias rialzista o ribassista e l’enitità di tali eccessi).

Sui sottostanti (Azioni, Indici, ETF, Futures su Indici o Commodities, Forex) in possesso dei requisiti per operare, viene mostrato ai partecipanti al corso come scegliere la scadenza e gli strike delle Opzioni su cui andare ad operare, che in ultima analisi definiranno i BreakEven points della strategia e il rapporto Rendimento/Rischio. Per selezionare questi livelli, affianchiamo a considerazioni di tipo tecnico sul grafico dei prezzi, anche l’analisi, in termini statistici, della Probability of Expiring e dellaProbability of Touching.

Analogamente al corso relativo alla strategia Calendar Spread, ogni setup per individuare, analizzare e gestire la posizione si basa su regole precise e meccanizzabili (quindiREPLICABILI), confinando ogni tipo di giudizio soggettivo alla discrezione del trader che la metterà in atto.

Discrezionalità, quindi, non nella scelta dei livelli da impiegare o nella gestione della posizione, ma nel decidere, ad esempio, se rinviare l’apertura della posizione a seguito della notizia di una rivolta in Egitto o al giorno successivo ad una importante riunione del FOMC sulle scelte di politica monetaria.

Il rispetto delle regole è figlio della fiducia che si ripone in quelle stesse regole, e durante la giornata di corso mostriamo proprio ai partecipanti come effettuare un backtest della strategia Iron Condor sugli ultimi anni e comeacquisire fiducia nelle regole che codificano come gestire la strategia.

Durante questa giornata verranno presentate diverse tipologie di Iron Condor:

  1. Iron Condor Meccanici (con 22 gg di vita residua), sempre a mercato
  2. Iron Condor con timing sulla Volatilità Implicita (con 40 gg di vita residua)
  3. Iron Condor su scadenze lontane
  4. Unbalanced Iron Condor su scadenze vicine (Probabiity Trades)
  5. Unbalanced Iron Condor su scadenze lontane (Adjust to Profit Lock-in)

Presentiamo, quindi, gli aggiustamenti più efficaci e le regole di Position Sizing e Money Management della posizione (Target e Stop, scaling IN e scaling OUT).

Guarda il video che abbiamo pubblicato sul portaleYouVideoLive il 5 marzo 2013 quando abbiamo aperto una posizione Iron Condor su RUT...

...ed il video che abbiamo pubblicato sempre suYouVideoLive, 33 giorni dopo, il 9 Aprile 2013, quando è stata ora di chiuderla... questo è solo un esempio di operazione costruita su alcuni dei setup spiegati al corso: è un "assaggio" di alcuni degli strumenti che vengono forniti al corso.

Il successo di questa operatività deriva sia dalla presenza di un edge (un “vantaggio”) di tipo statistico, ma anche nella corretta analisi del grafico del sottostante e del grafico della Volatilità Implicita delle opzioni impiegate nella strategia.

Come per la giornata dedicata ai Calendar Spread, il valore aggiunto di questo corso ruota attorno a questi concetti chiave ed all’esperienza del docente che impiega queste strategie da anni nella sua operatività quotidiana, oltre adinviare le sue operazioni in tempo reale (con le contabili) agli abbonati… con i risultati che potete vedere nella sezione dei Segnali Operativi relativamente agli ultimi 3 anni.

Il corso alterna momenti di spiegazione tecnica a momenti di ricerca (ed analisi) di operazioni, presentando i filtri che impieghiamo nella nostra operatività quotidiana per individuare potenziali operazioni da aprire.

La giornata si chiude con la gestione di un portafoglio di posizioni: dall’analisi delle correlazioni fra i sottostanti, alla scelta delle strategie in base alle Greche di Portafoglio, alla Ricerca di Operazioni finalizzate a Ribilanciare il Portafoglio.

Ulteriori informazioni

Il Calendario dei Corsi in partenza, con tutte le date previste per ogni edizione è disponibile sul sito QTLab