Italianistica

Università degli Studi di Roma Tor Vergata
A Roma

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Roma
Descrizione

Obiettivo del corso: Gli obiettivi formativi della Laurea specialistica in Italianistica consistono nel raggiungimento di una piena maturità culturale negli ambiti disciplinari relativi alla lingua e alla letteratura italiana.
Rivolto a: Laureati in lettere.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via Columbia, 1, 00133, Roma, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Diploma di laurea di primo livello, di un diploma di laurea quadriennale o di un titolo di studio equipollente conseguito all’estero

Programma

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ITALIANISTICA (Classe 40/S – Lingua e cultura italiana)

INFORMAZIONI GENERALI

Presidente: Prof. Andrea Gareffi

REQUISITI DI ACCESSO

Per l’immatricolazione al Corso di Laurea Specialistica è richiesto il possesso di un diploma di laurea di primo livello, di un diploma di laurea quadriennale o di un titolo di studio equipollente conseguito all’estero.
Presupposto per l'iscrizione è il riconoscimento di un minimo di 120 CFU (crediti formativi universitari) della carriera precedente (ovvero è possibile iscriversi con un massimo di 60 CFU di debiti formativi)..
Naturalmente è possibile iscriversi anche provenendo da carriere diverse. Se con o senza debiti formativi, ciò verrà valutato caso per caso.

OBIETTIVI FORMATIVI

Gli obiettivi formativi della Laurea specialistica in Italianistica consistono nel raggiungimento di una piena maturità culturale negli ambiti disciplinari relativi alla lingua e alla letteratura italiana. I laureati nei corsi di laurea specialistica della classe devono possedere approfondite conoscenze sulla lingua, sulla letteratura e sulla cultura italiane nelle loro differenti dimensioni con particolare riferimento al loro sviluppo storico; devono acquisire le teorie e le metodologie d’indagine sviluppate nell’ambito della ricerca sulla lingua e sulla letteratura italiana; devono essere capaci di indagini avanzate sulla lingua e sulla cultura italiana nei loro vari aspetti lungo percorsi critici e conoscitivi personali; devono essere in grado di utilizzare i principali strumenti informatici negli ambiti specifici di competenza; devono essere in grado di utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici e agli strumenti disciplinari.

Uno degli obiettivi è formare studiosi la cui eventuale attitudine alla trattazione critica di problemi linguistici e/o letterari possa trovare possibilità di maturazione ed espressione in un percorso di avvio alla ricerca situato nel successivo gradino del Dottorato di ricerca.

L’insegnamento condotto nella Laurea specialistica intende, inoltre, essere propedeutico alla formazione di un insegnante di scuola media superiore, oltre che professionalmente preparato, anche motivato e in possesso della disposizione all’aggiornamento e dei relativi strumenti.
Si ritiene, infine, che la preparazione risultante dal corso di Laurea specialistica possa offrire possibilità di operare efficacemente e con funzioni di elevata responsabilità nel campo dell’editoria, ove sia richiesta una particolare specializzazione nella lingua, nella letteratura e nella cultura italiana, nonché in istituzioni specifiche, quali archivi di stato, biblioteche, sovrintendenze; in centri culturali, fondazioni, redazioni giornalistiche, ecc.; in organismi e unità di studio presso enti ed istituzioni, pubbliche e private, sia italiane che straniere.

ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA

Il biennio di Laurea Specialistica in Italianistica si collega organicamente al curriculum 5 – Storico-letterario italiano del Corso di Laurea in Lettere.
Il Corso di Laurea specialistica si articola in due indirizzi, uno letterario (Letteratura italiana) e uno linguistico (Linguistica italiana). Si fanno seguire le tabelle, in cui si leggono in tondo le sigle e le denominazioni dei settori scientifico-disciplinari con il numero di CFU assegnati, in corsivo gli insegnamenti appartenenti ai settori in cui sostenere l'esame. Questi ultimi sono specificati solo nel caso in cui l’indirizzo preveda scelte obbligate, in caso contrario lo studente è libero di scegliere fra gli insegnamenti impartiti nella Facoltà appartenenti al settore indicato. L’elenco dei settori scientifico-disciplinari e degli insegnamenti impartiti si trova in fondo a questa Guida. La strutturazione si riferisce al presente anno accademico (2005/2006).
La divisione per anno dei corsi da seguire e, di conseguenza, degli esami da sostenere non è obbligatoria, ma solamente consigliata.
Ovviamente è possibile acquisire un numero di CFU all’anno superiore o inferiore a quello indicato nelle tabelle.
Lo studente si iscriverà all'anno di corso corrispondente all'anno effettivo di frequenza indipendentemente dal numero di CFU acquisiti.
Per l'anno di iscrizione in caso di opzioni, passaggi, trasferimenti, abbreviamenti di corso e iscrizioni con debiti formativi vedi il punto 10.

  • Indirizzo “Letteratura italiana”
  • Indirizzo “Linguistica italiana”

    PROVA FINALE

    La prova finale per il conseguimento della laurea specialistica consiste, ai sensi dell'art. 11, comma 5, del D. M. 3/11/1999, nella «presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore». È prevista la co-relazione.