Jaya Jaya! la Danza Indiana per Bambini e Ragazzi

Daria Mascotto
A Milano

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Luogo Milano
Ore di lezione 32h
  • Corso
  • Milano
  • 32h
Descrizione


Rivolto a: bambini e ragazzi.

Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
alzaia naviglio pavese 11', Milano, Italia
Visualizza mappa
Inizio Consultare
Luogo
Milano
alzaia naviglio pavese 11', Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Jaya Jaya!

la danza dell’India per bambini e ragazzi


“Se l'occhio non esercita non vede, se la pelle non tocca non sa, se l'uomo non immagina si spegne.” Danilo Dolci, sociologo, poeta, educatore, attivista

presso Patuà a.s.d., Milano

i bambini e l’esperienza della danza

Per crescere hanno bisogno di esplorare le possibilità e le capacità del loro strumento di azione nel mondo, il corpo. Questa esplorazione istintiva e necessaria (sia per le femmine che per i maschi!) dev'essere in primo luogo una gioia e un divertimento e deve essere guidata, stimolata e approfondita.

In questo senso la danza è strumento educativo e formativo che favorisce lo sviluppo integrale della persona.

perché la danza indiana?

La danza indiana rappresenta un'arte millenaria completa. Il suo studio aiuta non solo a conoscere, rafforzare e sperimentare il proprio corpo nelle sue capacità di movimento, emozionali ed espressive, ma anche a familiarizzare con la ritmica, la musica e lo spazio circostante, a sviluppare coordinazione e concentrazione.

La danza indiana ci mette in contatto con la bellezza delle arti attraverso un immaginario diverso da quello dominante, stimolando l'apertura alla diversità, l'abitudine all'ascolto e all'osservazione, sviluppando flessibilità mentale e creatività. Caratteristiche sempre più necessarie in un mondo in cui confronto, dialogo e capacità immaginativa rappresentano le chiavi del nostro futuro.

che cosa faremo

“Jaya jaya!” propone a bambini e bambine un percorso in cui, a partire da giochi propedeutici all'ascolto e all'osservazione del proprio corpo, degli altri e dello spazio, svilupperemo concentrazione, equilibrio e rafforzeremo corpo e capacità percettive.

Impareremo via via a conoscere il linguaggio simbolico delle mani (mudra), delle diverse posture del corpo (àngikabhìnaya) ed espressioni del viso (sàttvikabhìnaya) che caratterizzano la danza classica indiana: gli allievi giocheranno e sperimenteranno nuovi modi di comunicazione e di relazione.

Inizieremo a comporre le prime forme, cui seguiranno sequenze di movimenti armonici su ritmo (adavu), fino ad arrivare a vere e proprie coreografie. Il gruppo si darà come obiettivo la creazione di una piccola opera collettiva da mostrare al saggio finale della scuola come frutto del proprio lavoro.


il corso è condotto da Daria Mascotto

Antropologa e danzatrice. Fin da piccola studia danza e musica e attualmente frequenta il corso di formazione per danzeducatore® presso la scuola Mousiké di Bologna. Nel 2006 incontra la disciplina del teatro-danza indiano in stile Bharata Natyam, che pratica e approfondisce da allora con maestri italiani e stranieri in Italia e in India. Dal 2009 i suoi punti di riferimento sono Marcella Bassanesi, da cui riceve il suo nome d'arte Dadhikraa Devi, e Sivaselvi Sarkar. Dal 2010 collabora con il Teatro Trebbo di Milano e nel 2011 è co-fondatrice dell'associazione culturale La sala dei tanti, laboratorio di arti e didattica.



Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto