Jaya Jaya! la Danza Indiana per Bambini e Ragazzi

Daria Mascotto
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • 32 ore di lezione
Descrizione


Rivolto a: bambini e ragazzi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
alzaia naviglio pavese 11', Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Jaya Jaya!

la danza dell’India per bambini e ragazzi


“Se l'occhio non esercita non vede, se la pelle non tocca non sa, se l'uomo non immagina si spegne.” Danilo Dolci, sociologo, poeta, educatore, attivista

presso Patuà a.s.d., Milano

i bambini e l’esperienza della danza

Per crescere hanno bisogno di esplorare le possibilità e le capacità del loro strumento di azione nel mondo, il corpo. Questa esplorazione istintiva e necessaria (sia per le femmine che per i maschi!) dev'essere in primo luogo una gioia e un divertimento e deve essere guidata, stimolata e approfondita.

In questo senso la danza è strumento educativo e formativo che favorisce lo sviluppo integrale della persona.

perché la danza indiana?

La danza indiana rappresenta un'arte millenaria completa. Il suo studio aiuta non solo a conoscere, rafforzare e sperimentare il proprio corpo nelle sue capacità di movimento, emozionali ed espressive, ma anche a familiarizzare con la ritmica, la musica e lo spazio circostante, a sviluppare coordinazione e concentrazione.

La danza indiana ci mette in contatto con la bellezza delle arti attraverso un immaginario diverso da quello dominante, stimolando l'apertura alla diversità, l'abitudine all'ascolto e all'osservazione, sviluppando flessibilità mentale e creatività. Caratteristiche sempre più necessarie in un mondo in cui confronto, dialogo e capacità immaginativa rappresentano le chiavi del nostro futuro.

che cosa faremo

“Jaya jaya!” propone a bambini e bambine un percorso in cui, a partire da giochi propedeutici all'ascolto e all'osservazione del proprio corpo, degli altri e dello spazio, svilupperemo concentrazione, equilibrio e rafforzeremo corpo e capacità percettive.

Impareremo via via a conoscere il linguaggio simbolico delle mani (mudra), delle diverse posture del corpo (àngikabhìnaya) ed espressioni del viso (sàttvikabhìnaya) che caratterizzano la danza classica indiana: gli allievi giocheranno e sperimenteranno nuovi modi di comunicazione e di relazione.

Inizieremo a comporre le prime forme, cui seguiranno sequenze di movimenti armonici su ritmo (adavu), fino ad arrivare a vere e proprie coreografie. Il gruppo si darà come obiettivo la creazione di una piccola opera collettiva da mostrare al saggio finale della scuola come frutto del proprio lavoro.


il corso è condotto da Daria Mascotto

Antropologa e danzatrice. Fin da piccola studia danza e musica e attualmente frequenta il corso di formazione per danzeducatore® presso la scuola Mousiké di Bologna. Nel 2006 incontra la disciplina del teatro-danza indiano in stile Bharata Natyam, che pratica e approfondisce da allora con maestri italiani e stranieri in Italia e in India. Dal 2009 i suoi punti di riferimento sono Marcella Bassanesi, da cui riceve il suo nome d'arte Dadhikraa Devi, e Sivaselvi Sarkar. Dal 2010 collabora con il Teatro Trebbo di Milano e nel 2011 è co-fondatrice dell'associazione culturale La sala dei tanti, laboratorio di arti e didattica.



Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto