Jeet Kune Do - Self Defence

Salvatori Institute of Martial Arts
A Bologna

50 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Livello base
  • Bologna
  • 1 ora di lezione
  • Durata:
    9 Mesi
  • Quando:
    Da definire
Descrizione

Obiettivo del corso: Ti prepara alla conoscenza dell'arte marziale di Bruce Lee, indicandone gli aspetti tecnici pratici per lo sviluppo di una propria consapevolezza dell'Arte Marziale.
Rivolto a: Tutte le persone che desiderano avvicinarsi al mondo delle Arti Marziali Orientali, con età minima di anni 15.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo Orario
Da definire
Da definire
Bologna
via marziale, 3, 40128, Bologna, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

I requisiti fisici di base sono quelli di buona salute, per cui è richiesto il Certificato Medico Sportivo non Agonistico ( Certificato di Buona Salute ), rilasciato dal proprio Medico Curante.

Cosa impari in questo corso?

Jeet kune do
JKD; Difesa personale
Self-Defence
Arti marziali

Professori

Andrea Salvatori
Andrea Salvatori
Cintura Nera 2° Dan - Istruttore

Esperienza Marziale dall'età di 15 anni, Cominciando con il Kung Fu nello stile del M° Hoang Nam sotto la guida del M° Massimo Coppola 6° Duan, per poi continuare con il Chin Na del M° Yang Jwing Ming. Ha partecipato dal 1991 al 1997 ai campionati regionali di Sanda ( Sanshu ), raggiungendo in piu' occasioni il 3° Posto. Ha iniziato a praticare il JKD, sotto la guida del M° Matteo Stella. Con il M° Maurizio Guerrini 5° Duan, ha perfezionato lo stile del M° Hoang Nam, e sempre con lo stesso pratica il JKD. Andrea Salvatori è presente su Youtube, alla voce di ricerca salvatoriinstitute.

Programma

Per maggiori informazioni, ci trovate anche su YOUTUBE alla voce SalvatoriInstitute.

Il programma di allenamento viene suddiviso in due fasi :

  • La prima prevede un riscaldamento aerobico (con Corsa, Salto con la Corda, ecc.), seguito poi da uno anaerobico (con esercizi di stretching), al fine di dare all'allievo la struttura atletica necessaria per continuare con la seconda fase.

  • La seconda prevede l'apprendimento delle tecniche, con colpitori (Focus, Pao, e Scudo), movimenti a vuoto, ed in coppia.
    Nell'utilizzo delle armi è previsto il coltello, il bastone lungo (Bo), ed il Kali o Escrima.

Cenni storici sul Jeet Kune Do - ( JKD )

Non usare un metodo come un metodo, non usare un limite come un limite
Prendi quello che è utile, e rifiuta quello che è inutile

Il termine Jeet Kune Do ( JKD ), divenuto negli ultimi anni popolare anche in Italia, è dovuta alla continua libera espressione di divulgazione dei suoi Maestri: Ted Wong, Dan Inosanto, e Taki Kimura.
Sebbene la traduzione della parola sia la Via per Intercettare il Pugno, per cogliere la radice dello stile, è bene indagare lo spettro intero delle arti marziali di Bruce Lee nel contesto della sua vita in generale, dagli inizi nel Wing Chun, alle sue modifiche con il Jun Fan Gung Fu ( o come lui chiamava Gung Fu ), fino alla sua definitiva scoperta del Jeet Kune Do.

In altre parole, per capire il Jeet Kune Do bisogna capire Bruce Lee.

Le Arti Marziali di Bruce Lee cominciarono a Hong Kong all'età di 14 anni nello stile Wing Chun di Kung Fu, sotto l'insegnamento del suo Maestro Yip Man e allievi William Cheung e Wong Shun Leung.
Il suo insegnamento fu interrotto quando la sua famiglia lo mandò negli Stati Uniti all'età di 18 anni per richiedere la cittadinanza.
Dopo un breve soggiorno a San Francisco, la sua città natale, Bruce si recò a Seattle, a vivere con un amico della famiglia.Era a quel tempo che cominciò a cambiare il suo metodo classico di Wing Chun, aggiustando le posizioni, gli angoli ed i calci alti, tipici degli stili settentrionali di Kung Fu.
In quel periodo Bruce conobbe Taki Kimura, un ex-judoka che divenne ben presto un ottimo amico ed allievo nella sua scuola di Jun Fan Istitute.
Dopo il suo matrimonio con Linda Emery, Bruce andò a vivere ad Oakland, California, con la famiglia di James Yimm Lee.
James era un amico molto intimo, perché entrambi avevano un contatto quotidiano nello studio delle Arti Marziali.James che all'epoca aveva 39 anni, prima di incontrare Bruce Lee nel 1962, praticava lo stile Sil Lum di Kung Fu da 3 anni e mezzo, ed aveva praticato lo Judo durante la 2 Guerra Mondiale.

Il mestiere di saldatore gli permise con la sua esperienza di costruire vari attrezzi, tra cui il famoso scudo d'allenamento. In questo periodo Bruce continuò ad apportare modifiche sempre minori al suo Wing Chun, fino ad arrivare alla creazione del Jun Fan Gung Fu ( Bruce Lee Kung Fu ).

La lotta storica con Wong Jak Man fu considerata per Bruce il punto di forza, che lo condusse allo sviluppo del Jeet Kune Do.
Ciò fu determinato dal fatto che, nonostante fosse riuscito a battere l'avversario, si accorse che dopo il combattimento era divenuto troppo stanco, e che durante lo scontro la corta distanza, tipica del Wing Chun, lo aveva limitato nelle tecniche.

Perciò cominciò una dimensione nuova nella sua arte, cercando il meglio di se dentro se stesso, iniziando a studiare nuove Arti del combattimento, come la Scherma, il Pugilato, ed altri stili di Kung Fu, fino al raggiungimento completo della filosofia del Jeet Kune Do.

Assorbi ciò che è utile, rifiuta ciò che è inutile: questa è la base del Jeet Kune Do.

Nel 1967 si spostò a Los Angeles, dove fondò il terzo Jun Fan Gung Fu Institutes, e conobbe Ted Wong e Dan Inosanto, che oggi assieme a Taki Kimura sono gli esponenti massimi nel rappresentare il Jeet Kune Do nel Mondo.

Ci trovate anche su YOUTUBE alla voce Salvatori Institute.

Ulteriori informazioni

Alunni per classe: 20

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto