Jujitsu

Divya Center
A Milano

225 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • 3 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Conoscere le tecniche dei Samurai giapponesi, attraverso sbilanciamenti, proiezioni, leve articolari, combattimento a terra, difesa attacco da calcio, pugno, armi.
Rivolto a: Tutti.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
via Orti 12, 20122, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Certificato medico quattro fototessere

Programma

Programma Tecnico Federale A.I.J.J. Associazione Italiana Jujitsu - Jujitsu Libertas
Il termine JuJitsu è costituito da due parole “Ju” che significa cedevolezza, morbidezza e “Jitsu” che significa arte, quindi il JuJitsu è l’arte della cedevolezza predisposta a sfruttare e assorbire la forza dell’avversario, facendo il minimo sforzo per neutralizzarlo.
Il JuJitsu propone un programma molto completo ed intraprendente con una vasta gamma di tecniche di colpi con svariate parti del corpo, di calcio, di pugno, di sbilanciamento, di proiezione, di lussazione, di leva, di immobilizzazione, di strangolamento, di cadute, di capriole e di acrobazia.
Il Jujitsu è contraddistinto principalmente da quattro gruppi di tecniche - Waza :
1. Atemi Waza: Tecniche di percossa effettuate con le armi del corpo: mani, piedi, gomiti, ginocchia sui punti sensibili e vitali dell’avversario.
2. Nage Waza: Tecniche di sbilanciamento, di sollevamento e di proiezione per creare una rottura dell’equilibrio con conseguente caduta a terra dell’avversario.
3. Kansetsu Waza: Tecniche di torsione e di lussazione della struttura tendineo articolare dell’avversario.
4. Osae Waza: Tecniche di immobilizzazione e di bloccaggio dell’avversario.
Per apprendere le posture e i rituali si procede allo studio di kata a mano nuda, gli studenti a livelli più alti apprendono anche i kata con le armi nobili quali: la Katana, la Naginata e i Sai e i kata con le armi contadine quali: i Tonfa, il Bo, il Jo, il Nunckaku e i Kama.