Kalaripayattu, Arte Marziale Dell'india del Sud

C.R.C. il Trebbo
A Milano

100 
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Seminario
  • Milano
  • 12 ore di lezione
Descrizione


Rivolto a: Aperto a tutti, particolarmente indicato per praticanti di yoga, teatro e danza, amanti delle tecniche e delle arti e filosofie orientali.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
via De Amicis 17, 20123, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Milano 17 / 18 marzo 2012 sala teatrale del Trebbo

2 incontri per complessive 12 ore orario: 10–13 / 15-18 iscrizione entro il 15 febbraio 2012

quota di iscrizione: € 100,00

si richiede il versamento di un caparra del 50% entro il 15 febbraio 2012 e il saldo della quota il primo giorno di seminario

Il kalaripayattu costituisce una valida tecnica di difesa/attacco ed è anche un’arte terapeutica che tramite la conoscenza dei marma, i 108 punti vitali del corpo umano alla base della medicina ayurvedica, è capace di curare e rivitalizzare il sistema biologico.

Obiettivi di questa disciplina sono la perfetta conoscenza della tecnica corporea e il progressivo sviluppo della capacità di controllo e razionalizzazione dell’aggressività, sviluppando una coordinazione completa di mente e corpo.

Viene tuttora insegnata e praticata all’interno del kalari, spazio di allenamento considerato al pari di un tempio. Il metodo di insegnamento è tradizionale ed è basato su uno stretto rapporto fra maestro e discepolo.

La pratica di allenamento in India è quotidiana e prevede una parte di preparazione fisica volta a migliorare la flessibilità e l'apertura del corpo ed una di simulazione del combattimento che alterna azioni di attacco e di difesa molto fluide. Solo in un secondo momento si può passare al combattimento vero e proprio a mani nude e con le armi: bastoni di diverso tipo, coltelli, spada e scudo, fruste.

programma

Training fisico di preparazione al kalari : esercizi di allungamento, equilibrio, postura e potenziamento muscolare, per migliorare la flessibilità e risvegliare la memoria corporea. Se il gruppo lo consente si introducono alcuni esercizi di acrobatica.

Le 30 “Forme di Saluto”: introduzione alle forme del kalari che consistono in sequenze di movimenti di attacco e difesa, via via sempre più articolati, in direzione dei quattro punti cardinali.

Lavoro con i bastoni: tecniche di attacco e difesa con i bastoni corti, spinning con bastoni lunghi come introduzione alla danza con il fuoco.

conduzione

Tommaso Valentini è allievo diretto del maestro indiano Jayachandran Nair – Kerala School of Martial Arts- Trivandrum.

Inizia a studiare nel 2004 in India dove rimane per periodi molto lunghi praticando giornalmente presso la scuola del maestro. Per le particolari abilità e l’impegno dimostrato diventa nel 2007 suo assistente nell’insegnamento e partner artistico nelle performance kalari.

Nel 2008 gli viene rilasciato il Master Certificate e su indicazione del maestro stesso inizia a insegnare kalaripayattu in Italia.

Dal 2007 è artista e insegnante di kalaripayattu nel gruppo indiano Milon Mela con cui conduce workshops internazionali e realizza spettacoli in Europa e India.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto