L’attività Contrattuale Minore Delle PPAA. alla Luce Delle Più Recenti Novità Servizi e Forniture

Centro Studi Enti Locali
A Firenze, Milano e Roma

180 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Per professionisti
  • In 3 sedi
  • Durata:
    1 Giorno
Descrizione


Rivolto a: Revisori degli Enti Locali.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Firenze
Firenze, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Milano
Milano, Italia
Visualizza mappa
Consultare
Roma
Roma, Italia
Visualizza mappa

Programma

Nuovi Obblighi di Legge Ed Adempimenti Amministrativi Dopo il Decreto Sviluppo e la Manovra Estiva

PROGRAMMA

I più recenti sviluppi normativi e i risvolti pratici della disciplina
- Il quadro complessivo della disciplina di acquisizione di beni e servizi alla luce dei più recenti
interventi normativi: il Decreto Sviluppo (L.n.106/2011); la Manovra estiva (L.n.111/2011);
Regolamento di Attuazione del Codice dei Contratti (DPR 207/2010).
- Le procedure negoziate previa pubblicazione e senza previa pubblicazione di bando di gara: le
fattispecie applicative e le ipotesi di trattativa diretta previa adeguata dimostrazione della sussistenza
delle eccezionali circostanze
- Le acquisizioni in economia di beni e servizi: amministrazione diretta e cottimo fiduciario secondo le
novità introdotte dal Regolamento Attuativo e dal Decreto Sviluppo
- Lo svolgimento della procedura del cottimo fiduciario secondo le novità apportate dal Regolamento
Attuativo: a) il richiamo al necessario rispetto dei principi comunitari; b) modalità di consultazione
degli operatori economici; c) il contenuto necessario della lettera d’invito; d) il ricorso al mercato
elettronico ed ai sistemi informatici di negoziazione; e) le forme di stipula del contratto di cottimo
- I nuovi limiti di importo delle acquisizioni in economia introdotti dal Decreto Sviluppo: gli affidamenti
diretti dopo l’innalzamento della soglia ad € 40.000,00
- Interventi per la razionalizzazione dei processi di approvvigionamento di beni e servizi delle PP.AA.
secondo la manovra estiva 2011
Analisi ragionata delle problematiche applicative: novità DURC e disciplina dei
pagamenti
- Il DURC e le acquisizioni in economia: a) le novità presenti nel Regolamento Attuativo; b) la
dibattuta questione della validità temporale del DURC; c) la tempistica di rilascio e i casi di mancata
pronuncia da parte degli istituti previdenziali; d) cause non ostative al rilascio del DURC e “violazioni
non gravi” secondo l’Autorità di Vigilanza; e) “limiti di tolleranza” e ipotesi di adempimenti tardivi
secondo le più recenti pronunce giurisprudenziali.
- La disciplina dei pagamenti nei contratti pubblici e gli effetti sulla corretta effettuazione delle
procedure di gara: a) termini di pagamento, computo degli interessi di mora e i ritardi imputabili
alla stazione appaltante; b) ipotesi di negoziazione di termini superiori salvo le ipotesi di gravi
iniquità a danno del creditore; c) l’art.9 DL n.78/2009 e l’obbligo di accertamento preventivo di
compatibilità tra gli stanziamenti di bilancio e il programma dei pagamenti; d) profili di
responsabilità in capo al funzionario delegato in caso di mancato accertamento; e) la
Determinazione dell’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici n.4/2010, il recepimento della
Direttiva Comunitaria 2011/07/CE e le più recenti pronunce della Giustizia Amministrativa.
- I contratti pubblici e gli istituti del rinnovo, della proroga e della ripetizione di servizi analoghi:
distinzioni e limiti applicativi alla luce dei più recenti orientamenti giurisprudenziali in materia
- La controversa distinzione tra l’attribuzione di incarichi a professionisti esterni riconducibili agli appalti
di servizi ex All. II B D.Lgs.163/06 e gli incarichi di consulenza ex art. 7.c.6 D.Lgs.n.165/01: i servizi di
ingegneria ed architettura, i servizi legali e la rappresentanza in giudizio dell’Ente, i servizi informatici.
La creazione e la gestione dell’Albo dei fornitori
- La consigliabile istituzione dell’Albo dei fornitori quale strumento di velocizzazione amministrativa e
tutela al fine di limitare eventuali ricorsi da parte di soggetti esclusi
- Le adeguate forme di pubblicità del procedimento suggerite dal Regolamento Attuativo
- La gestione dell’albo: modalità di iscrizione e sistemi di valutazione, aggiornamento delle informazioni
e variazioni in corso d’anno, casi di sospensione e cancellazione dall’albo.
- I possibili allegati e la modulistica di riferimento: esemplificazione di avviso pubblico di formazione
albo fornitori e di istanza/dichiarazione per l’iscrizione agli elenchi.
In considerazione della stretto taglio pratico della materia oggetto del seminario, nel corso della trattazione
saranno messi a disposizione ed illustrati modelli esemplificativi di riferimento


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto