Laboratorio Baccanti

Compagnia Teatrale I BenAndanti
A Torino

150 
IVA inc.
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Torino
  • Durata:
    4 Giorni
Descrizione

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Torino
10126, Torino, Italia
Visualizza mappa

Programma

Laboratorio BACCANTI - da Euripide al 900

dal 10 al 13 novembre 2010, a Torino

per attori professionisti e non

Condotto da Alberto Oliva

Il laboratorio si propone di stimolare l'immaginario dell'attore attraverso il mito di Dioniso, che si tramanda nei secoli proprio per la forza di produrre immagini sempre attuali, con la sua carica di passionalità, superstizione e mistero.

“Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire” (Italo Calvino).

Nel laboratorio ci lasceremo guidare dalle parole di Euripide per trovare risposte alle nostre domande di oggi, per aiutarci a comprendere le dinamiche complesse che regolano il mondo contemporaneo.

Queste risposte si possono trovare più facilmente in un testo antico, grazie alla sua capacità di parlare all’uomo di se stesso, dei suoi sogni e delle sue paure universali con un distacco e una lucidità che vengono dal passato senza, però, passare mai di moda. Dice ancora Calvino: “I classici sono quei libri che ci arrivano portando su di sé la traccia delle letture che hanno preceduto la nostra e dietro di sé la traccia che hanno lasciato nella cultura o nelle culture che hanno attraversato”. Saranno oggetto di analisi anche le precedenti, memorabili, edizioni di Baccanti a teatro, perché attraverso il confronto possiamo appropriarcene e riuscire a interpretare il testo in maniera personale, ma con la consapevolezza di camminare su una strada battuta da 2500 anni.

Ognuno dei partecipanti al laboratorio sarà invitato ad arricchire il proprio immaginario poetico (anche con l’apporto delle arti visive e del cinema) e a metterlo al servizio del testo per comunicare tutto il potere evocativo che la parola teatrale possiede. Un punto fondamentale sarà la condivisione dei diversi immaginari dei partecipanti e il tentativo di "scambiarseli". Particolare importanza verrà data alla musica, con la sua capacità di suggerire impulsi, movimenti, azioni.

Verranno proposti esercizi che sollecitano l'immaginario, con l'attenzione a mantenere l'alternanza tra esercizi che partano dal movimento fisico per stimolare la mente ed esercizi che, al contrario, partono da immagini interiori per giungere a un'espressione fisica. Un’altra fase del laboratorio sarà dedicata all’analisi di alcune scene, con particolare attenzione alla visualizzazione delle tante immagini evocate, per dare concretezza teatrale al testo e capirne la straordinaria portata artistica, finalizzata al lavoro dell’attore.

Ai partecipanti si richiede la lettura del testo prima dell'inizio del laboratorio, perché nei giorni di lavoro verranno analizzate solo alcune scene, che presuppongono la conoscenza dell'intero testo.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto