Laboratorio di Recitazione Teatrale, Cinematografica e Televisiva a Cura di Massimiliano Gallo

Napoli Campus Fellini
A

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laboratorio
  • Durata:
    6 Mesi
Descrizione


Rivolto a: chi ama la recitazione.

Informazione importanti

Programma

NAPOLI CAMPUS FELLINI è LIETA DI PRESENTARVI IL lABORATORIO DI RECITAZIONE TEATRALE, CINEMATOGRAFICA E TELEVISIVA DI MASSIMILIANO GALLO

IL LABORATORIO
" Il laboratorio parte da un’idea precisa che in me ha preso forza col passare degli anni e col mio lavoro sul campo. Volendo evitare gli errori che la "Scuola" in genere origina, ho creduto opportuno creare un percorso aperto per un confronto reale e sincero con gli allievi. E’ un laboratorio, non una Scuola quindi, e la differenza sta proprio in questo: un Laboratorio ha motivo di essere quando c’è uno Scambio. Un lavoro continuo, pratico, fatto insieme ai ragazzi che devono capire, passaggio dopo passaggio, il divenire ed il perché delle cose. Non è una Scuola, non ci sono materie, non c’è il corso di dizione, non c’è molta teoria. C’è però la possibilità di confrontare il lavoro proprio e quello degli altri. Avevo sempre avuto dubbi sull’utilità delle Scuole d’Arte in genere, salvo alcune veramente valide (Centro Sperimentale di Cinematografia, la Silvio D’Amico etc), il panorama è desolante. Ma ancora più grave è la presenza di alcune Scuole (?) che grandi danni arrecano ai ragazzi inconsapevoli. Col tempo, con l’esperienza fatta in grandi Compagnie dove il patrimonio maggiore da tramandare era la conoscenza, le mie paure, i miei dubbi, si sono chiariti. Con Carlo Giuffrè ho portato in scena "Non ti pago" e "Natale in casa Cupiello", a 27 anni ero il co-protagonista di questi capolavori, ho imparato tanto, l’Arte della Commedia. Stessa cosa con Aldo Giuffrè nel lontanissimo 1990, ed ancora prima con Carlo Croccolo, ultimamente poi con Vincenzo Salemme. Li ho citati non a caso, ma perché loro, come me e mio fratello Gianfranco, portano avanti una tradizione, la più grande del Teatro italiano. Fatta di pratica sul campo, di improvvisazione, di tecnica, di estro e talento. Il Cinema poi è un mondo completamente opposto al Teatro, il mio Laboratorio vuole insegnare a capire le tecniche da applicare nel Teatro e quelle valide per il Cinema. Sembra pretenzioso è vero, ma questo è il motivo che mi spinge ad insegnare ai più giovani, a quelli che vogliono apprendere. E’ l’unico modo per capire che questo è un LAVORO nobilissimo, che va onorato giorno per giorno con grande serietà e con grandissima professionalità. (MASSIMILIANO GALLO)

Durata e frequenza
INCONTRI SETTIMANALI TRE ORE

Concentrazione e Respirazione
Preparazione Fisica
Dialoghi sul Tema (Storia del Teatro etc)
Tecniche Recitative
Improvvisazione
Rilassamento

Nel secondo e nel terzo mese, gli allievi approfondiscono i temi scelti per l’esibizione-esercizio di fine Corso.

Biografia e Filmografia di Massimiliano Gallo
Attore e cantante italiano cresciuto artisticamente accanto ad artisti come Carlo Croccolo e dei fratelli Giuffrè.
Teatro e tv
Nato a Napoli il 19 giugno 1968, Massimilano Gallo è figlio del cantante napoletano anni Cinquanta Nunzio Gallo e dell’attrice televisiva e teatrale Bianca Maria, oggi gallerista d’Arte. Con due genitori così non può che debuttare precocemente, a soli cinque anni, su un palco teatrale. A dieci, diventa protagonista di diversi telefilm girati per bambini dalla Rai.
Dopo essersi diplomato, entra nella Compagnia di Carlo Croccolo, mentre nel 1988 fonda con il fratello Gianfranco la Compagnia Gallo che ha portato in scena “Francesca da Rimini” di Aldo Giuffrè. Nel 1997 Carlo Giuffè lo impone nel ruolo di Mario Bertolini in “Non ti pago” di Eduardo De Filippo (ruolo che precedentemente era stato solo di Peppino De Filippo).
Nel 1998 è Nennillo in “Natale in casa Cupiello”. Arrivano poi “C’era una volta… Scugnizzi” (2002) di Claudio Mattone ed Enrico Vaime e “Bello di papà” (2006) di Vincenzo Salemme. Nel 2005 lavora nel piccolo schermo con la fiction Cefalonia (2005) di Riccardo Milani con Luca Zingaretti, Luisa Ranieri e Roberto De Francesco, continua il suo percorso televisivo con Assunta Spina (2007), sempre di Milani con Michele Placido e, nel 2010, gira la miniserie Il segreto dell’acqua di Renato De Maria con Riccardo Scamarcio, Michele Riondino e Valentina Lodovini.

Il cinema
Il debutto cinematografico avviene nel 2008 con No Problem di Vincenzo Salemme con Giorgio Panariello e Sergio Rubini. Lo stesso anno, recita il ruolo del boss di Torre Annunziata Valentino Gionta in Fortapàsc di Marco Risi con Libero de Rienzo ed Ernesto Mahieux. Nel 2010 è il cognato di Riccardo Scamarcio e il marito della folgorante Bianca Nappi in Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, mentre nel 2011 recita con Luisa Ranieri e Aida Turturro in Mozzarella Stories di Edoardo De Angelis.

per info Profilo Facebook
Napoli Campus Fellini


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto