Latino di base (debito formativo)

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

Il centro presenta a continuazione il programma pensato per migliorare le tue competenze e permetterti di realizzare gli obiettivi stabiliti. Nel corso della formazione si alterneranno differenti moduli che ti permetteranno di acquisire le conoscenze sulle differenti tematiche proposte. Inscriviti per poter accedere alle seguenti materie.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Latino
Sintassi latina

Programma

Descrizione

Per il I anno:

Obiettivi
Conoscenze
N.B. Il corso di latino non richiede che la lingua sia stata preventivamente studiata nelle scuole secondarie. Eventuali studenti con conoscenze pregresse desiderosi di ripasso riceveranno specifici esercizi.
Lo studente dovrà conoscere la morfologia di nome, aggettivo, pronome e verbo; la sintassi dei casi e del periodo nelle sue strutture essenziali, presentate in parallelo alla morfologia e in relazione con la lingua italiana; il lessico di base con particolare attenzione alle famiglie semantiche, alla formazione delle parole e alla loro continuazione in italiano e nelle lingue moderne.
Abilità
Lo studente dovrà leggere in modo appropriato il testo latino, comprendere e tradurre passi di difficoltà sempre crescente, in modo tale da potersi nel secondo anno accostare autonomamente e con l'ausilio dei normali sussidi ai testi oggetto del programma di Letteratura e civiltà latina.
Parimenti lo studente dovrà conoscere i principali concetti della mitologia classica e i miti fondamentali.

Contenuti
Fonetica di base (lettura ed elementi utili per la morfosintassi come apofonia e rotacismo)
Accento.
Morfosintassi: struttura del latino in rapporto con l'italiano e le lingue moderne; parti del discorso (il nome, il verbo, l’aggettivo, il pronome, l’avverbio, le congiunzioni, le preposizioni) e loro funzionamento; struttura della frase semplice e introduzione alla frase complessa; primi elementi di sintassi del periodo. Indicativamente si prevede di arrivare fino alle unità 20-21 delle dispense.

Lessico: acquisizione di un vocabolario di base anche ricorrendo ai lessici frequenziali del latino (Cauquil-Guillaumin, Piazzi, Riganti) con particolare attenzione alle famiglie semantiche ed alla formazione delle parole.

Mitologia di base

Si prevede di affiancare lo studio della lingua latina con una serie di lezioni dedicate al mito classico, prevedendo 24 ore complessive, all'incirca 1 ora a settimana su 4, da ripartire lungo i due semestri; l’articolazione degli argomenti sarà la seguente:

- Introduzione storica sulle fonti (una lezione propedeutica)

- Esame dei miti con esposizione narrativa, più elementi di storia dell'arte. Le fonti sono presentate in italiano, con spiegazione di alcuni termini latini e greci. I testi sono a disposizione degli studenti sulla Piattaforma on line:

a. Miti cosmogonici e teogonici (Esiodo, Ovidio, Igino, Apollodoro).

b. Miti principali della Metamorfosi (Apollo e Dafne, Pigmalione, Piramo e Tisbe, Aracne, Apollo e Marsia, Glauco).

c. Grandi "cicli": tebano, argonautico, troiano.

d. Altre figure mitologiche.

Metodologia
Il corso prevede sia lezioni frontali, che si avvarranno delle dispense elettroniche fornite dal docente e, eventualmente, di sezioni del sito Latinum Electronicum (http://www.latinum.mouton-content.com/#data/learn/it/01/01/x1_1_1.xml), sia esercitazioni che utilizzeranno ove necessario anche supporti informatici come Learning and teaching aids di L. Graverini (https://sites.google.com/a/unisi.it/graverini/learningaids), Latinum electronicum, Inter nos (http://web.ltt.it/www-latino/) e Ave discipule (http://www.xena.ad/lcf/latin/indexlat.htm), oltre a materiali proposti dal docente.

Nel corso dell'anno verranno proposti testi antologici di difficoltà crescente che entreranno nel programma della prova orale.

Modalità d’esame
Non è previsto un esame alla fine del primo anno.

Il miglioramento delle competenze verrà verificato sia attraverso un esercizio costante sia con una serie di prove in itinere con punteggi crescenti per un valore complessivo di 100 punti. Chi raggiungerà il punteggio di 60/100 potrà ritenere di aver raggiunto un livello di conoscenze e competenze adeguato al passaggio alla terza parte del corso nel II anno.

Coloro che non raggiungeranno i 60/100 complessivi saranno tenuti a svolgere compiti supplementari nel corso dell’estate.

Riferimenti bibliografici

A.Balbo, Dispense di grammatica latina caricate sulla piattaforma iCorsi.

Se ritenuto necessario dallo studente:

M. Fucecchi, L. Graverini, La lingua latina. Fondamenti di morfologia e sintassi, Firenze, Le Monnier, 2009, PP. XIV-274.

Dizionario: a scelta dello studente; il docente fornirà indicazioni nel corso dell’anno.

Per il II anno:

Obiettivi
Conoscenze

Lo studente dovrà approfondire i contenuti appresi nel corso del I anno e completare le parti di morfologia e di sintassi non acquisite.

Abilità
Lo studente dovrà leggere in modo appropriato il testo latino, comprendere e tradurre passi di difficoltà sempre crescente, in modo tale da potersi accostare autonomamente e con l'ausilio dei normali sussidi ai testi oggetto del programma di Letteratura e civiltà latina.

Contenuti (in termini di conoscenze)
Verifica delle conoscenze del I anno.
Ripasso dei concetti non perfettamente assimilati.
Completamento della morfosintassi.
Approfondimento del lessico.
Istituzioni e civiltà latina, attraverso l’analisi di una serie di schede e di letture antologiche latine propedeutiche al corso di Letteratura e civiltà.

Metodologia
Il corso prevede sia lezioni frontali, che si avvarranno del libro di testo in adozione al primo anno, di dispense elettroniche fornite dal docente e di sezioni del sito Latinum Electronicum (http://www.latinum.mouton-content.com/#data/learn/it/01/01/x1_1_1.xml), sia esercitazioni che utilizzeranno anche supporti informatici come Learning and teaching aids di L. Graverini (https://sites.google.com/a/unisi.it/graverini/learningaids), Latinum electronicum, Inter nos (http://web.ltt.it/www-latino/) e Ave discipule (http://www.xena.ad/lcf/latin/indexlat.htm), oltre a materiali proposti dal docente.
Nel corso dell'anno verranno proposti testi antologici di difficoltà crescente che costituiranno il materiale della prova orale.

Modalità d’esame
L’esame, destinato a definire il superamento del debito del primo anno, prevede la seguente modalità:
a. Parte scritta. La competenza sarà verificata in due modi:
a. 1. durante il corso saranno svolte tre prove in itinere con punteggi crescenti per un valore complessivo di 100 punti. Chi raggiungerà il punteggio di 60/100 sarà esentato dalla prova scritta finale.
a. 2. Coloro che non raggiungeranno i 60/100 complessivi saranno tenuti a svolgere una prova scritta conclusiva di traduzione con domande morfosintattiche nella quale gli studenti dovranno mostrare di aver adeguatamente acquisito le conoscenze richieste.
b. Prova orale in sessionie?, che consisterà nel commento di una serie di testi antologici proposti dal docente nel corso dell'anno e in una serie di domande sulle conoscenze di mitologia di base del primo anno.

Riferimenti bibliografici
Andrea Balbo, Dispense di grammatica latina; Dispense di mitologia; Antologia sulle istituzioni (materiale scaricabile dalla piattaforma iCorsi)


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto