Laurea Specialistica in Astrofisica e Fisica dello Spazio

Università degli Studi di Milano Bicocca
A Milano

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Laurea magistrale
  • Milano
Descrizione

Obiettivo del corso: Una completa padronanza di metodi e contenuti scientifici generali e conoscenze specifiche professionali nei settori della fisica fondamentale, della fisica applicata, dell’astrofisica, della fisica dello spazio e di altri settori interdisciplinari della fisica e dell’astrofisica.
Rivolto a: Chi desidera completare la formazione del fisico o dell’astrofisico iniziata con la Laurea di I livello in Fisica o Astronomia.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1, 20126, Milano, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

Laurea (di I livello, Laurea quadriennale o quinquennale del Vecchio Ordinamento) o di altro titolo di studio conseguito all`estero riconosciuto idoneo

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Programma

LAUREA MAGISTRALE IN ASTROFISICA E FISICA DELLO SPAZIO

DESCRIZIONE

I Corsi di Laurea Specialistica prevedono l’acquisizione di 120 CFU ed una durata normale di due anni. Sono riservati a studenti in possesso di titolo di Laurea (di I livello, Laurea quadriennale o quinquennale del Vecchio Ordinamento) o di altro titolo di studio conseguito all`estero riconosciuto idoneo, e hanno come obiettivo la formazione di livello avanzato che prepara ad attività professionali di elevata qualificazione e specializzazione.

I Corsi di Laurea Specialistica rappresentano il secondo e più approfondito livello del ciclo formativo universitario, articolato su un primo livello di studi di tre anni (180 CFU) e questo secondo livello di due anni (120 CFU), ovvero del cosiddetto “3+2” che presuppone l’acquisizione di 300 CFU.

I Corsi di Laurea Specialistica si caratterizzano per:

- insegnamenti con un limitato numero di studenti, basati sulle competenze acquisite dagli studenti nel corso di Laurea precedente volti a fornire una formazione di alto livello scientifico e professionale e con posti personalizzati nelle aule e nei laboratori;

- una didattica articolata in sequenza, con alternanza di lezioni in aula e lavoro di gruppo nei laboratori di alta specializzazione e/o presso centri di ricerca dell’Ateneo;

- l’integrazione con il mondo del lavoro di riferimento attraverso autorevoli rappresentanti del mondo imprenditoriale, professionale ed istituzionale che pongono lo studente a contatto con problemi operativi;

- l’ elaborazione e la discussione di una tesi di Laurea Specialistica – sviluppata presso i dipartimenti, i centri di ricerca e/o i laboratori di ricerca dell’Università - attestante la acquisita capacità di progettare e realizzare, attraverso i modi e i mezzi della ricerca scientifica specifici “prodotti” scientifici, che possono rivestire anche interesse professionale.

OBIETTIVI

Il Corso di Laurea Specialistica in “Astrofisica e Fisica dello Spazio”, (di seguito CLSAFS), si propone come obiettivo di completare la formazione del fisico o dell’astrofisico iniziata con la Laurea di I livello in Fisica o Astronomia, portando lo studente a raggiungere una completa padronanza di metodi e contenuti scientifici generali e conoscenze specifiche professionali nei settori della fisica fondamentale, della fisica applicata, dell’astrofisica, della fisica dello spazio e di altri settori interdisciplinari della fisica e dell’astrofisica.

Il CLSAFS è articolato su di un ampio spettro di discipline e offre agli studenti un’ampia preparazione di base unita a competenze specifiche in settori particolari, impiegabili sia immediatamente nel mondo del lavoro che in vista di successivi affinamenti.

In particolare il corso di Laurea, mediante attività formative appositamente allestite, ha il fine di preparare laureati addestrati:

• ad una buona conoscenza di base dei diversi settori della fisica classica, moderna, dell’astrofisica e della fisica dello spazio;
• al metodo scientifico di indagine e alla costruzione di modelli;
• all’uso di adeguati strumenti matematici, informatici e di laboratorio;
• ad operare professionalmente in applicazioni scientifico-industriali, ambientali, etc, nonché nella diffusione della cultura scientifica;
• ad utilizzare almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre l’italiano, nell’ambito delle specifiche competenze, per lo scambio di informazioni generali;
• a possedere adeguati strumenti per la stesura di rapporti tecnico-scientifici e per la gestione dell’informazione;

Nel corso di Laurea sono previste attività formative di base e integrative quali matematica, informatica, chimica, fisica, attività caratterizzanti quali l’astrofisica, la fisica dello spazio e le loro applicazioni interdisciplinari, attività di laboratorio e per la prova
finale, insegnamenti a scelta dello studente.

AMBITI OCCUPAZIONALI

Figure professionali e inserimento nel mercato del lavoro:

I laureati specialisti in “Astrofisica e Fisica dello Spazio” possono:
i) svolgere funzioni professionali di ricerca o di ricerca e sviluppo in Laboratori universitari, Osservatori astronomici, Enti di ricerca pubblici e industrie, ii) puntare alla funzione di docente in Università e Scuole,
iii) operare presso enti e gruppi con competenze nel settore della fisica applicata e della fisica dello spazio.

Prospettive occupazionali dei laureati in Astrofisica e Fisica dello Spazio, si hanno attualmente nell'industria (ad es. settori elettronico, informatico), nel mondo della ricerca scientifica (osservatori astronomici, enti di ricerca spaziale, imprese, università), dell’istruzione (scuola) e in aree particolari in cui è richiesta la capacità di costruire modelli di realtà complesse non necessariamente fisiche (ad es. banche, imprese finanziarie, società di consulenza).

Ai laureati in Astrofisica e Fisica dello spazio possono applicarsi i risultati di un’indagine Istat, che su di un campione di circa 500 laureati in fisica a Milano mostra che la metà sono assunti dall’industria, un quinto circa sono attivi nell’Università ed in Enti di ricerca, e uno su dieci circa si dedica all’insegnamento.

COMPETENZE FORMATIVE RICHIESTE PER L’ACCESSO:

L’accesso al corso di Laurea Specialistica in “Astrofisica e Fisica dello Spazio” richiede competenze di base di:

- Fisica Classica e Moderna
- Matematica e Geometria
- Metodologie informatiche

I laureati in Fisica che intendono accedere alla Laurea specialistica in Astrofisica e Fisica dello Spazio hanno diritto al riconoscimento integrale dei 180 CFU acquisiti e al riconoscimento di un eventuale credito formativo corrispondente ai CFU acquisiti nel corso di Laurea di primo livello ed eccedenti i 180.

I laureati degli altri corsi di Laurea dell’Ateneo o provenienti da altre Università hanno diritto al riconoscimento dei CFU acquisiti negli studi di primo livello o in altri corsi di studio di livello universitario - corrispondenti alle competenze di base e/o ad altre competenze considerate coerenti con il Piano degli studi della Laurea Specialistica in “Astrofisica e Fisica dello Spazio”.

La valutazione dei CFU attribuibili in base al curriculum degli studi universitari di primo livello e ad altri corsi di studio di livello universitario e dei conseguenti crediti o debiti formativi è svolta da una commissione di docenti della Facoltà e comunicata all’interessato entro 7 giorni dal ricevimento del certificato o della dichiarazione sostitutiva della carriera universitaria, inviato per posta raccomandata.

PROVA FINALE

Con la preparazione della prova finale – tesi di Laurea Specialistica – si acquisiscono 31 crediti.

La prova consiste nella presentazione e discussone di fronte ad una Commissione appositamente nominata di un elaborato contenente i risultati e la discussione del lavoro svolto durante la preparazione della Tesi.

Per l’attività di preparazione della tesi di Laurea, da svolgere essenzialmente nel corso del II anno, lo studente, che abbia conseguito almeno 60 dei 120 crediti previsti per la Laurea Specialistica, dopo avere consultato gruppi di ricerca di suo interesse, sia interni che esterni all’Università propone ad un’apposita Commissione un argomento di tesi su temi di ricerca sia di base che applicata. Se l’argomento proposto viene approvato la Commissione nomina un supervisore che seguirà lo studente nella preparazione della tesi stessa. Di norma tale supervisore appartiene alla struttura presso cui lo studente svolgerà le sue attività. Nel caso tale struttura sia esterna alla Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell’Università di Milano - Bicocca viene nominato anche un docente-tutore che curerà il mantenimento dei contatti con l’Università.

Per la preparazione della tesi lo studente deve frequentare la struttura per almeno sei mesi. Di norma la preparazione della tesi si conclude entro un anno dall’assegnazione e comporta la preparazione di un elaborato scritto che costituirà la base dell’esame finale di Laurea.

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto