Letterature comparate

UNIVERSITÀ DELLA SVIZZERA ITALIANA
A Mendrisio (Svizzera)

Chiedi il prezzo
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Mendrisio (Svizzera)
Descrizione

L’esilio dalla Bibbia ai moderni

Questo corso, che riguarda la letteratura e non la storia, intende esplorare soprattutto la dimensione spirituale. Il punto di partenza sarà naturalmente la Bibbia, in particolare i Libri dell’Esodo, di Isaia, di Ezechiele e dei Salmi.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Mendrisio
Tessin, Svizzera
Visualizza mappa

Cosa impari in questo corso?

Letteratura
Letterature comparate

Programma

Descrizione

L’esilio dalla Bibbia ai moderni

L’esilio, la diaspora, la migrazione sono condizioni materiali e spirituali a un tempo. Questo corso, che riguarda la letteratura e non la storia, intende esplorare soprattutto la dimensione spirituale. Il punto di partenza sarà naturalmente la Bibbia, in particolare i Libri dell’Esodo, di Isaia, di Ezechiele e dei Salmi. Come mai la migrazione di Israele in Egitto (Giuseppe, i fratelli, Giacobbe) è vissuta come esilio? Nella storia e nella letteratura di Israele si verificano poi un esilio vero e proprio, a Babilonia, e una diaspora dopo la distruzione del Tempio da parte di Tito nel 70 d.C. Quale importanza hanno per la letteratura d’Occidente e come sono riformulati i temi biblici nella letteratura successiva? Esistono, si sa, altre forme di esilio: Filottete, nel dramma di Sofocle, vive nell’isolamento imposto dai greci; Ovidio, dal Mar Nero, scrive i Tristia e le epistole Ex Ponto; la migrazione da Troia di Enea e dei suoi nell’Eneide punta alla fondazione di un nuovo mondo, quello di Roma. Tra Medioevo e Rinascimento i modelli biblici e quelli classici si intrecciano, per esempio in Dante, Villon e Du Bellay. Gli echi giungono sino al Foscolo, ma intanto si sviluppa un tema nuovo, quello dell’esilio volontario (perché solo con l’esilio si conquistano appieno le proprie radici identitarie e culturali): è il caso degli espatriati americani a Parigi negli Anni Venti del XX secolo, di Joyce a Trieste, e di Stephen Daedalus del Ritratto dell’artista da giovane di Joyce. Infine, lo sradicamento completo diviene dimensione esistenziale, come nella Terra desolata di T.S. Eliot e in Camus.

Modalità d’esame

  1. Durante l’anno gli studenti sceglieranno un tema e alcuni testi, sui quali terranno una relazione in classe.
  2. Alla fine dell’anno gli studenti elaboreranno un saggio scritto, su tema e testi diversi da quelli della relazione orale.

Bibliografia

- Bibbia di Gerusalemme (2008, Dehoniane): brani da Esodo, Isaia, Ezechiele, Salmi

- Sofocle, Filottete (Valla-Mondadori)

- Ovidio, brani scelti da Tristia ed Ex Ponto (in Ovidio, Poesie d’amore e dell’esilio, Milano, Mondadori; oppure Tristia, Garzanti, ed Epistulae ex Ponto, Mondadori)

- Virgilio, brani scelti dall’Eneide (Mondadori)

- Dante, Commedia, brani scelti; Epistola XIII a Cangrande

- François Villon, Poesie (Feltrinelli)

- Joachim Du Bellay, Les Regrets (Classiques de Poche)

- James Joyce, Dedalus: Ritratto dell’artista da giovane (Adelphi/ Mondadori/ Newton Compton): Portrait of the Artist as a Young Man (Penguin)

- T.S. Eliot, La terra desolata (Einaudi/ BUR/ Feltrinelli)

- Albert Camus, L’Exil et le Royaume (Folio)


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto