Liceo Scienze Sociali

Istituto Galileo Ferraris Trieste
A Trieste

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Liceo
  • Recupero anni scolastici
  • Trieste
  • 550 ore di lezione
Descrizione


Rivolto a: Studenti delle scuole superiori.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Trieste
Via Santa Caterina da Siena, 7, 34100, Trieste, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

licenza media

Opinioni

M

25/05/2011
Il meglio Ottimo corso ben organizzato. Insegnanti disponibilissimi. Tutte le materie vengono trattate approfonditamente. Nulla è lasciato al caso. Risultato?? PROMOSOOOO

Consiglieresti questo corso? Sí.
R

26/05/2011
Il meglio Mi sono appena iscritto e farò 2 anni in uno. L'ambiente sembra professionale ma alla mano. I docenti disponibili.La scuola è in centro ed è molto comodo arrivarci

Consiglieresti questo corso? Sí.

Programma

Lingua
La lingua italiana rappresenta un bene culturale nazionale, un elemento essenziale
dell’identità di ogni studente e il preliminare mezzo di accesso alla conoscenza: la
dimensione linguistica si trova infatti al crocevia fra la competenze comunicative, logico
argomentative e culturali declinate dal Profilo educativo, culturale e professionale comune a
tutti i percorsi liceali.
Al termine del percorso liceale lo studente padroneggia la lingua italiana: è in grado di
esprimersi, in forma scritta e orale, con chiarezza e proprietà, variando - a seconda dei diversi
contesti e scopi - l’uso personale della lingua; di compiere operazioni fondamentali, quali
riassumere e parafrasare un testo dato, organizzare e motivare un ragionamento; di illustrare
e interpretare in termini essenziali un fenomeno storico, culturale, scientifico.
L’osservazione sistematica delle strutture linguistiche consente allo studente di affrontare testi
anche complessi, presenti in situazioni di studio o di lavoro. A questo scopo si serve anche di
strumenti forniti da una riflessione metalinguistica basata sul ragionamento circa le funzioni
dei diversi livelli (ortografico, interpuntivo, morfosintattico, lessicale-semantico, testuale) nella
costruzione ordinata del discorso.
Ha inoltre una complessiva coscienza della storicità della lingua italiana, maturata attraverso
la lettura fin dal biennio di alcuni testi letterari distanti nel tempo, e approfondita poi da
elementi di storia della lingua, delle sue caratteristiche sociolinguistiche e della presenza dei
dialetti, nel quadro complessivo dell’Italia odierna, caratterizzato dalle varietà d’uso
dell’italiano stesso.

“I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una
comprensione approfondita della realtà, affinché egli si ponga, con atteggiamento razionale,
creativo, progettuale e critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca
conoscenze, abilità e competenze sia adeguate al proseguimento degli studi di ordine
superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, sia coerenti con le capacità
e le scelte personali”. (art. 2 comma 2 del regolamento recante “Revisione dell’assetto
ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei…”).
Per raggiungere questi risultati occorre il concorso e la piena valorizzazione di tutti gli aspetti
del lavoro scolastico:
· lo studio delle discipline in una prospettiva sistematica, storica e critica;
· la pratica dei metodi di indagine propri dei diversi ambiti disciplinari;
· l’esercizio di lettura, analisi, traduzione di testi letterari, filosofici, storici, scientifici,
saggistici e di interpretazione di opere d’arte;
· l’uso costante del laboratorio per l’insegnamento delle discipline scientifiche;
· la pratica dell’argomentazione e del confronto;
· la cura di una modalità espositiva scritta ed orale corretta, pertinente, efficace e
personale;
· l‘uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca.
Si tratta di un elenco orientativo, volto a fissare alcuni punti fondamentali e imprescindibili che
solo la pratica didattica è in grado di integrare e sviluppare.
La progettazione delle istituzioni scolastiche, attraverso il confronto tra le componenti della
comunità educante, il territorio, le reti formali e informali, che trova il suo naturale sbocco nel
Piano dell’offerta formativa; la libertà dell’insegnante e la sua capacità di adottare metodologie
adeguate alle classi e ai singoli studenti sono decisive ai fini del successo formativo.
Il sistema dei licei consente allo studente di raggiungere risultati di apprendimento in parte
comuni, in parte specifici dei distinti percorsi. La cultura liceale consente di approfondire e
sviluppare conoscenze e abilità, maturare competenze e acquisire strumenti nelle aree
metodologica; logico argomentativa; linguistica e comunicativa; storico-umanistica; scientifica,
matematica e tecnologica.


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto