I Livello I Edizione Edizione in Master in Musulmani in Italia

Università Telematica Cusano
A

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Master
Descrizione

L’Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma, attiva il Master di I livello in: “ Musulmani in Italia: l’emigrazione musulmana in Italia, le sue componenti, le questioni aperte, la normativa vigente”, afferente alle Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche  per l’Anno Accademico 2013/2014 di durata pari a 1500 h.

Agli iscritti che avranno superato le eventuali prove di verifica intermedie e la prova finale verrà rilasciato il Diploma di Master di I livello in “Musulmani in Italia: l’emigrazione musulmana in Italia, le sue componenti, le questioni aperte, la normativa vigente”.

Informazione importanti

Programma

Art.1 ATTIVAZIONE

L’Università degli Studi Niccolò Cusano – Telematica Roma, attiva il Master di I livello in: “ Musulmani in Italia: l’emigrazione musulmana in Italia, le sue componenti, le questioni aperte, la normativa vigente”, afferente alle Facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche per l’Anno Accademico 2013/2014 di durata pari a 1500 h.
Agli iscritti che avranno superato le eventuali prove di verifica intermedie e la prova finale verrà rilasciato il Diploma di Master di I livello in “Musulmani in Italia: l’emigrazione musulmana in Italia, le sue componenti, le questioni aperte, la normativa vigente”.

Art. 2 – OBIETTIVI E MODALITÀ

Secondo la stima del Dossier Statistico 2013 sull’Immigrazione ( rapporto UNAR- Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali) su una popolazione di 59 milioni di persone residenti in Italia, al 31 dicembre 2012, circa 5 milioni (5.186.000, dati del Centro studi e ricerche IDOS ) erano stranieri regolarmente presenti. Fra questi, quasi un milione e mezzo di religione islamica: il 32,9% (dato di stima) degli immigrati in Italia ( il Marocco con 513.000 presenze è la seconda comunità e l’Albania, con 498.000 presenze, la terza) Una parte considerevole dei cinque e più milioni di stranieri è costituita da minori, circa il 20% del totale. Dei 908.539 ( nel 2011 erano 867.890) minori non comunitari residenti 79.894 sono nati in Italia , cifre vicino al 10 per cento. La pesante crisi economica che travaglia l’Europa ed il nostro Paese (ed in genere i PAV, Paesi a sviluppo avanzato) non ha ancora modificato in modo significativo il trend dell’immigrazione, che vede una crescita costante ed un aumento dei lavoratori stranieri in Italia a partire dagli anni ’90 dello scorso secolo. La riduzione dell’occupazione è stata in qualche modo ridimensionata dagli immigrati grazie ad una maggiore flessibilità e disponibilità ad inserirsi nei cosiddetti lavori delle “cinque P” (pesanti , pericolosi , precari, poco pagati, penalizzati socialmente). La presenza degli stranieri immigrati si conferma come una realtà consolidata, con cui “confrontarsi” nel presente e nei prossimi anni, sotto molteplici aspetti: lavorativo, assistenziale , educativo, culturale, fiscale, religioso, di pubblica sicurezza. Una realtà del presente e del futuro per cui una parte significativa della popolazione nazionale ha e avrà un’origine straniera. La presenza di circa un milione e mezzo di musulmani apre problematiche e prospettive diverse, all’interno del più generale quadro del fenomeno dell’ immigrazione. L’Islam, infatti, non è una religione che resta confinata nella sfera privata della persona , ma un insieme di valori ed una serie di comportamenti (ortoprassi) che coinvolgono tutti gli aspetti della vita del credente: “dalla culla alla tomba”, dall’alimentazione alle pratiche sessuali, dal vestiario alle relazioni comunitarie, ai rapporti con le altre religioni ed alla convivenza con una visione “laica” della vita. Il Master, promosso dall’Università degli Studi Niccolo’ Cusano, ha la scopo di fornire una formazione complessiva sull’Islam e sull’immigrazione musulmana in Italia, con una particolare attenzione alla normativa vigente. Si procederà nell’insegnamento in modo graduale e progressivo, fornendo in itinere una serie di conoscenze utili alla comprensione delle tematiche successivamente considerate. La sezione giuridica comprenderà anche un’analisi della più recente giurisprudenza italiana e dell’UE su alcuni temi del corso: libertà religiosa, libertà d’espressione, diritto di famiglia, ecc. Il Master si rivolge in prima istanza a quanti operano in settori dove è ragguardevole la presenza di musulmani: agli operatori della scuola, a quelli della polizia, ai sindacalisti, ad assistenti sociali, a quanti sono occupati nel campo della cooperazione e della solidarietà, come pure nelle relazioni internazionali.

Art.3 - DESTINATARI E AMMISSIONE
Per l’iscrizione al Master è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  1. laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale 3 novembre 1999 n. 509;
  2. lauree ai sensi del D.M. 509/99 e ai sensi del D.M. 270/2004;
  3. lauree magistrali ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/2004;

I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al Comitato Scientifico il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell’iscrizione al Master. Il titolo di studio straniero dovrà essere corredato da traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze diplomatiche italiane nel Paese in cui il titolo è stato conseguito.

I candidati sono ammessi con riserva previo accertamento dei requisiti previsti dal bando.

I titoli di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione per le domande di ammissione.

L’iscrizione al Master è incompatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, master, Scuole di specializzazione e Dottorati.

Art. 4 – DURATA, ORGANIZZAZIONE DIDATTICA, VERIFICHE E PROVA FINALE

Il Master ha durata annuale pari a 1500 ore di impegno complessivo per il corsista, corrispondenti a 60 cfu.
Il Master si svolgerà in modalità e-learning con piattaforma accessibile 24 h\24h

Il Master è articolato in :

  1. lezioni video e materiale fad appositamente predisposto;
  2. test di verifica di autoapprendimento;
  3. seminari di approfondimento

Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto