Local Government

Running
A Roma

2.000 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Roma
  • 60 ore di lezione
Descrizione

Obiettivo del corso: Garantendo un alto grado di interazione fra docenti e discenti, attraverso un approccio didattico fortemente orientato alla pratica, i nostri corsi consentono di acquisire e sviluppare competenze ed abilità specifiche. Il principale obiettivo della formazione di Running è quello di indirizzare il processo di apprendimento attraverso project works e simulazioni per aiutare il partecipante ad avere successo fin da subito con gli strumenti più appropriati. Ogni modulo prevede: -

Informazione importanti Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Roma
Via dell'Esquilino 38, 00185, Roma, Italia
Visualizza mappa

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Professori

Antonio Napoli
Antonio Napoli
Amministratore Delegato Reti S.p.A.

Claudio Velardi
Claudio Velardi
Partner Reti Spa

Emanuele Pezzino
Emanuele Pezzino
Funzionario Ufficio legislativo Gruppo Parlamentare - Camera dei Deput

Fiorella Corrado
Fiorella Corrado
Capo Redattore – Ufficio stampa Ministero Sviluppo Economico

Luigi Ferrata
Luigi Ferrata
Ufficio governance Reti S.p.A

Programma

Il corso si propone di fornire ai partecipanti un quadro di riferimento esaustivo dello stato dell’arte, nonché ad approfondire e contemperare gli indispensabili aspetti teorici legislativi ed istituzionali utili a definire una efficace strategia di lobbying regionale e locale. Al fine di conferire una robusta preparazione giuridica e politica, necessaria al bravo lobbista, il corso parte dall’esame del travagliato iter di affermazione dell’ordinamento regionale italiano fino alla riforma del sistema delle autonomie territoriali, per poi soffermarsi sui caratteri fondamentali e sugli elementi costitutivi delle Regioni e proseguire con l’analisi degli organi regionali e delle forme di organizzazione delle stesse. Ampio risalto, inoltre, è dato al profilo concernente i rapporti tra Regione, Stato ed enti locali, nonché alle relazioni delle Regioni con l’Unione europea. Particolare attenzione è dedicata altresì alla giurisprudenza della Corte costituzionale, chiamata sempre più spesso a colmare le lacune lasciate dalla riforma del 2001, tentando di conferire una veste sistematica all’ordinamento costituzionale, mediante le numerose sentenze emanate in occasione dei frequenti conflitti tra Stato e Regioni. In questo contesto, si mira ad inquadrare il ruolo del lobbista locale. I corsisti acquisiranno conoscenze e competenze peculiari all’area di attività del lobbying. Puntiamo a formare professionisti capaci di comprendere ed individuare i network istituzionali, rappresentare interessi particolari propri di qualsiasi settore e influenzare le percezioni, la presentazione e la definizione delle politiche presso le Istituzioni locali ed europee conoscendo l’agenda politica e dunque i tempi migliori per intervenire. Il carattere pragmatico delle lezioni, permette al corsista di imparare a scrivere interrogazioni atti di sindacato ispettivo ed emendamenti. Dunque una formazione mirata e completa.