Lottatterra - Submission

Ronin - Accademia di Arti Marziali
A Sesto Fiorentino

Chiedi il prezzo
Vuoi parlare del corso con un consulente?

Informazione importanti

  • Corso
  • Sesto fiorentino
  • Durata:
    11 Mesi
Descrizione

Obiettivo del corso: Disciplina nata per sviluppare le tecniche di difesa quali le leve articolari e gli strangolamenti. Nota particolare per questa disciplina è l'assenza delle percussioni; i due atleti non posso colpirsi ma solamente applicare le tecniche sopradescritte. Il combattimento si svolge su di un tatami e la vittoria viene assegnata a chi riesce a far arrendere l'avversario.
Rivolto a: Tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo delle arti marziali e degli sport da combattimento in un ambiente dinamico ed amichevole.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Sesto Fiorentino
Via Gramsci, 715 c/o Impianto Sportivo 'Olimpia', 50019, Firenze, Italia
Visualizza mappa

Domande più frequenti

· Requisiti

nessuno.

Programma

Lottatterra:

Disciplina nata per sviluppare le tecniche di difesa quali le leve articolari e gli strangolamenti. Nota particolare per questa disciplina è l'assenza delle percussioni; i due atleti non posso colpirsi ma solamente applicare le tecniche sopradescritte. Il combattimento si svolge su di un tatami e la vittoria viene assegnata a chi riesce a far arrendere l'avversario
La storia:

La storia inizia dalle celebrazioni indette dallo Shogun, capo del governo e detentore del potere assoluto nel Giappone feudale, per accogliere un inviato Imperiale - il Maresciallo Achi Kari.

Tokugawa Tsunayoshi, lo Shogun, sceglie Asano per prepare l'accoglienza. Gli affianca, in questo compito, Kira Kozukenosuke Yoshinaka (1641-1702), preposto ad istruirlo sull'etichetta di corte.

Tra i due crebbe però una forte antipatia e Kira fece ogni sforzo per mettere in imbarazzo il suo allievo.

Finquando, nell'aprile del 1701, la situazione esplose nel palazzo dello Shogun

Kira insultò Asano ancora una volta, tanto da costringerlo a sfoderare la spada ed a cercare di colpirlo.

Kira fu solo ferito dall'attacco ed Asano fu posto sotto custodia

Colpire un altro uomo come gesto di rabbia era contro la legge, fare questo nella casa dello Shogun era impensabile.

Asano fu costretto ad uccidersi praticando il seppuku per aver violato le regole di corte.

In seguito la sua famiglia, che era molto ricca, finì in rovina (furono confiscati tutti i possedimenti di Asano) e i suoi samurai furono costretti a sciogliersi.