Luoghi con Pericolo di Esplosione in Presenza di Gas;

Cei Comitato Elettrotecnico Italiano
A Milano

690 
+IVA
Vuoi parlare del corso con un consulente?
Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto

Informazione importanti

  • Corso
  • Milano
  • Durata:
    3 Giorni
Descrizione


Rivolto a: Si rivolge a organi di vigilanza e controllo, Organismi Autorizzati, consulenti nell'ambito della sicurezza sul lavoro e della sicurezza antincendi, progettisti, costruttori, installatori, manutentori e utilizzatori di impianti e attrezzature.

Informazione importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Consultare
Milano
Via Saccardo, 9, 20134, Milano, Italia
Visualizza mappa

Programma

Prima giornata

Generalità - La normativa internazionale e nazionale sulla classificazione

  • Aspetti chimico-fisici della formazione delle atmosfere esplodibili
  • Combustione ed esplosione
  • Limiti di esplodibilità, energia di innesco, temperatura di infiammabilità
  • Tipologie di immisisone: pozze, getti laminari e turbolenti

Fondamenti della classificazione dei luoghi con pericolo di esplosione

  • Tipo di zono pericolosa (Zona 0, 1 e 2) e probabilità di presenza dell'atmosfera esplosiva
  • Distanza dz e coefficiente kz. Estensione e forma della zona pericolosa in funzione della tipologia di emissione e della ventilazione
  • Campo vicino e campo lontano. Concentrazione della sostanza pericolosa nel campo lontano Xm%
  • Volume esplosivo trascurabile Limiti di applicabilità delle formule

La procedura di classificazione secondo la Guida CEI 31-35

  • Tabella B1 della Norma: individuazione delle zone pericolose di tipo 0, 1 e 2
  • Grado e disponibilità della ventilazione
  • Sorgenti di emissione e grado di emissione. Emissioni strutturali
  • Fattore di efficacia della ventilazione
  • Aperture interessate da zone pericolose

Seconda giornata

  • Elementi intrpduttivi alla classificazione dei luoghi
  • Introduzione all'esempio applicativo: insediamento produttivo con presenza di sostanze e/o preparati infiammabili allo stato gassoso e liquido.
  • Indagine conoscitiva: acquisizione dei dati e delle informazioni di base
  • Procedimento generale: sostanze infiammabili, sorgenti di emissione, condizioni ambientali, effetti delle emissioni, zone pericolose.
  • Emissioni in ambienti APERTI e CHIUSI: dimensionamento dei pericoli d'esplosione
  • Documentazione tecnica di classificazione dei luoghi

Terza giornata

Leggi riguardanti materiali ed impianti elettrici Ex

Direttive Europee 94/9/CE e 1999/92/CE, e relativi Decreti di attuazione: loro impatto sulla progettazione e costruzione di nuovi impianti, e sull’esercizio di quelli esistenti

Modi di protezione per costruzioni elettriche Ex

  • Cusodie a prova di esplosione "d"
  • Sicurezza aumentata "e"
  • Pressurizzazione "p"
  • Incapsulamento in resina "m"
  • Sicurezza intrinseca "i"

Costruzioni elettriche associate [EEx i.]

Costruzioni elettriche a sicurezza intrinseca EEx i.

Costruzioni e componenti semplici

  • Modi di protezione misti (composti)
  • Modi di protezione sovrapposti per zona 0 (II 1G)
  • Modo di protezione "n" per zona 2

Impianti elettrici Ex:

  • Generalità
  • Documentazione
  • Scelta delle costruzioni elettriche
  • Protezioni elettriche
  • Coduttutture
  • Protezioni aggiuntive per taluni modo di protezione
  • Sistemi a sicurezza intrinseca
    Criteri di scelta delle apparecchiature e dei cavi e Documento descrittivo del sistema


Confronta questo corso con altri simili
Leggi tutto