M-GGR/01 Geografia umana

Università Telematica Guglielmo Marconi
Online

Chiedi il prezzo
Chiedi informazioni a un consulente Emagister

Informazioni importanti

Tipologia Corso
Metodologia Online
Inizio lezioni Flessible
  • Corso
  • Online
  • Inizio lezioni:
    Flessible
Descrizione

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università “aperta” (Open University), riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione “a distanza” (materiale a stampa, dispense, Cd Rom, piattaforma e-learning) con le attività di formazione frontale (lezioni, seminari, laboratori, sessioni di ripasso e approfondimento) al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento per lo studente.

Informazioni importanti
Sedi

Dove e quando

Inizio Luogo
Flessible
Online
Inizio Flessible
Luogo
Online

Opinioni

Non ci sono ancora opinioni su questo corso

Cosa impari in questo corso?

Sviluppo sostenibile
Globalizzazione

Programma

Programma del Corso

DISCIPLINA

Geografia umana

DOCENTE

Stefania Montebelli

SSD: M-GGR/01

CREDITI: 06

OBIETTIVI E FINALITÀ DELL’INSEGNAMENTO

L´insegnamento in questione propone una conoscenza approfondita delle definizioni e dei concetti di base della Geografia umana, partendo dallo spazio e dall’ambiente per giungere alla costruzione del territorio da parte dell’uomo, senza trascurare le cause, i modi e le conseguenze delle discontinuità spaziali nell’umanizzazione dello spazio terrestre. Sono previsti quattro moduli istituzionali con dieci videolezioni e un modulo monografico sul tema del paesaggio con cinque videolezioni. Ogni unità è qui presentata dettagliatamente in ogni aspetto che si andrà a toccare. Saranno oggetto di studio problematiche mondiali, ma anche quelle più vicine a noi, quali l’Europa e, non ultima, l’Italia. Non mancheranno brevi e chiari riferimenti alla stessa storia della geografia umana, in particolar modo al mondo greco-romano.

I corsisti devono:

- riflettere sulla geografia umana come scienza di relazioni;

- conoscere gli aspetti più importanti della geografia umana;

- argomentare sull’estensione dell’ecumène e sulla differenza tra spazio geografico e territorio;

- riflettere sull’inizio e sull’evoluzione della globalizzazione;

- comprendere la concettualizzazione dello spazio;

- comprendere l’evoluzione della popolazione mondiale in rapporto agli ecosistemi e al geosistema;

- riflettere sul concetto di tipologie rurali e reti urbane e su alcune tipologie speciali di città;

- comprendere l’importanza del paesaggio geografico come indicatore di sostenibilità e di insostenibilità;

- riflettere sulla salvaguardia del paesaggio;

- approfondire in modo conclusivo sulla necessità dello sviluppo sostenibile per la vita futura degli uomini sul pianeta;

- apprendere la tecnica della regionalizzazione, dopo aver compreso la complessità del mosaico regionale mondiale e le complesse relazioni interagenti.

PROGRAMMA DEL CORSO

Modulo I: Concetti e temi fondamentali della geografia umana

- Perché la geografia umana? Hinc sunt leones: la concezione della geografia nell’antichità. L’ambiente e l’uomo: i fattori di interazione. L’educazione geografica. Quale futuro per la geografia?

- Dal territorio alla regione, entropia e negentropia nell’evoluzione della regione sistemica. Il villaggio globale, crescita economica e sviluppo sostenibile.

- La geoetica: ambiente e sviluppo sostenibile, sottosviluppo e sviluppo umano. La globalizzazione e l’internazionalizzazione dello spazio finanziario.

- La concettualizzazione dello spazio. I modelli spaziali; Von Thunen, Alfred Weber, Walter Christaller, Rostow, Kondratev e Myrdal. I nuovi strumenti dell’informazione geografica: dalle fotografie aeree ai GIS e all’uso di Internet.

Modulo II: Le caratteristiche culturali, etniche e politiche dei gruppi umani

- Il concetto di Stato e di nazione, i vari tipi di stato, le prospettive di un nuovo ordine mondiale e i “punti caldi della Terra”. Emigrazioni ed immigrazioni.

- Le minoranze etniche. L’importanza geografica delle lingue e delle religioni. Il rispetto della multietnicità e della multiculturalità

Modulo III: Globalizzazione informatica e biodiversità. Quale futuro?

- La rivoluzione telematica ed informatica. Telepolis, cyberspazio e telelavoro. Telematica e moneta elettronica.

- I fattori politici, culturali e sociali della dinamica demografica. Ecumene ed anecumene: dalla prima comparsa dell’uomo alle colonie. Il consumo delle risorse, la biodiversità. Il consumo dell’acqua e i conflitti in corso e futuri. Le nuove fonti di energia e il rischio di un olocausto nucleare.

Modulo IV: La costruzione dell’Unione europea

- L’evoluzione politica dell’Europa: dall’Impero Romano alla situazione attuale. Numero e dimensioni degli Stati europei. La CECA, la CEE, il trattato di Maastricht e le istituzioni governative dell’Unione europea.

- La carta dei diritti. L’Europa della New Economy, fra tradizione e innovazione.

Modulo V: Il paesaggio e la sua salvaguardia

- Che cos’è il paesaggio. Varietà e ricchezza dei paesaggi. Il concetto di riserva e di parco naturale. Le aree protette nel mondo. I parchi naturali. I parchi letterari.

- Il caso Venezia, patrimonio dell’Umanità: cause del degrado ambientale; le leggi speciali per la protezione e il recupero morfologico della laguna.

- I paesaggi umani in Italia del Nord.

- I paesaggi umani nel centro-Italia.

- I paesaggi umani nel Sud.

LIBRI DI TESTO

Oltre alle lezioni realizzate dal docente ed ai materiali didattici pubblicati in piattaforma, è obbligatorio lo studio del seguente testo:

- A. Frémont, Vi piace la geografia? Carocci, Roma, 2007

MODALITÀ DELL’ESAME FINALE

Prova scritta e/o orale


RICEVIMENTO STUDENTI

Previo appuntamento ()


Successi del Centro


Gli utenti che erano interessati a questo corso si sono informati anche su...
Leggi tutto